CALABRIA – Conclusesi le vaccinazioni anti-Covid-19 per i dipendenti regionali

«Si è conclusa la vaccinazione dei dipendenti regionali con la somministrazione della seconda dose di vaccino ai lavoratori che, a vario titolo, operano presso le 70 sedi della Regione Calabria».

A comunicarlo è il Datore di lavoro, Salvatore Lopresti.

«Circa 700 lavoratori – è scritto nella nota – hanno ricevuto nei giorni 28 e 29 giugno la seconda dose di vaccino anti Covid-19 senza grossi effetti collaterali se non quelli comunemente osservati. L’attivazione di un punto straordinario di vaccinazione della Regione Calabria, realizzato presso la Cittadella “Jole Santelli”, rappresenta, ad oggi, l’unico esempio di pubblica amministrazione che ha utilizzato le linee guida nazionali per le imprese dettati da Inail, ministero della Salute, presidenza del Consiglio dei ministri e Protezione civile».

«L’attuazione del Piano di vaccinazione dei lavoratori regionali – prosegue la nota – è stato possibile grazie al supporto del presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, del commissario della Sanità, Guido Longo, del responsabile della Protezione civile, Fortunato Varone, dei volontari della Croce rossa, dei dirigenti generali regionali del Dipartimento Oru, Sergio Tassone, e del dipartimento Tutela della Salute, Giacomino Brancati, dei dirigenti dell’Asp di Catanzaro Francesco Lucia, Josè Aloe e Giuseppe Caparello, del membro dell’Unità di Crisi Covid, Caterina De Filippo, della dirigente dell’Economato regionale, Raffaela Starace, con il suo ufficio tecnico e di tutto lo staff del settore Datore di lavoro-Privacy della Regione Calabria».

«Un particolare ringraziamento – conclude la nota – è da riservare ai rappresentanti dei sindacati regionali che hanno sottoscritto il Piano straordinario di vaccinazione: Ferdinando Schipani (Fp Cgil), Giuseppe Spinelli (Cisl Fp), Pietro Cerchiara (Uil Fpl) e Gianluca Tedesco (Csa Cisal)».

CALABRIA – Infermiere trovato carbonizzato, il gup: fu suicidio, non omicidio

Nicola Colloca, l’infermiere 49enne il cui corpo venne trovato carbonizzato all’interno dell’Opel Corsa della moglie data alle fiamme, in una pineta al confine tra i comuni di Maierato e Pizzo, non fu ucciso ma si suicidò tra il 25 e il 26 settembre del 2010. E’ questa la conclusione a cui è giunto il gup di Vibo Valentia Marina Russo che ha assolto perché il fatto non sussiste la moglie, il figlio ed altri parenti della vittima.

Ad indirizzare verso la tesi del suicidio è stata la consulenza conclusiva del perito incaricato dal giudice. Dopo tale perizia, anche l’accusa aveva chiesto l’assoluzione dei sette imputati. Si tratta di Caterina Gentile, di 51 anni, moglie di Nicola Colloca, e Luciano Colloca (29), figlio dell’infermiere, Michele Rumbolà (65), Caterina Magro (44), Nicola Gentile (57) e Domenico Gentile (45), cognati dell’infermiere. Per loro l’accusa era concorso in omicidio e distruzione di cadavere. Alla moglie, al figlio e a Michele Rumbolà, veniva inoltre contestata la premeditazione del delitto, mentre a moglie e figlio anche l’aggravante di aver agito contro un familiare nei primi due reati. Abbreviato secco avevano invece scelto i coniugi Domenico Antonio Lentini (59) e Romanina D’Aguì (55), accusati di favoreggiamento personale per aver cercato, secondo l’accusa, di sviare le indagini fornendo false dichiarazioni ai carabinieri. I sette erano stati indagati nel novembre del 2017 dalla Procura di Vibo a seguito delle risultanze investigative condotte dai carabinieri.
Dirimenti le conclusioni della consulenza medico-legale disposta dal giudice e il rigetto della richiesta avanzata dalla Procura e dalla parte civile di rinnovazione di un’altra perizia medica. In particolare, il professore Pietro Tarsitano, già direttore del reparto di Medicina legale dell’ospedale Cardarelli e attualmente docente dell’Università di Napoli, aveva stabilito che quello di Colloca era un suicidio e non un omicidio per come sostenuto dall’accusa sulla base della perizia dello specialista Arcudi (che aveva effettuato i primi accertamenti sul decesso), mentre il primo medico legale Katiuscia Bisogni aveva concordato con la tesi del suicidio.
(ANSA).

REGGIO – il “Laboratorio dello Stretto” dell’Accademia di Belle Arti. “WordPress Base”

Reggio Calabria. Grande attesa per WordPress Basea cura di Pierfilippo Bucca, docente d’informatica presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

L’evento si inserisce all’interno delle attività del “Laboratorio dello Stretto”, progetto diretto da Francesco Scialò, finanziato dall’intervento “Linee guida per le Istituzioni AFAM calabresi finalizzate al sostegno di interventi a valere sull’Azione 10.5.1 del POR Calabria FESR/FSE 2014-2020”.

Il seminario avrà luogo dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 nei giorni 1/2/5/6 luglio 2021 nell’aula virtuale dell’Istituzione di alta formazione artistica, diretta da Maria Daniela Maisano, e vedrà la partecipazione dell’esperto Antonio Orlando, Web Specialist – Google ADS Certified Partner. Oggetto di trattazione la formazione di base sul sistema CMS WordPress con modalità di sviluppo dell’utente di un blog e/o di un portfolio personale.

L’evento è aperto a tutti. Le modalità di accesso sono reperibili sui canali ufficiali dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

 

A seguire alcune informazioni sui relatori

 

Curatore – Pierfilippo Bucca

Docente di Tecnologie per l’informatica presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, ha svolto l’attività di grafico creativo dal 1997 al 2001 presso vari studi grafici e tipografie

occupandosi di progettazione marchio coordinato, grafica pubblicitaria e fotografia.

Dal 2001 al 2009 sempre come grafico creativo, ma anche come designer 3D, disegnatore di abbigliamento sportivo e promozionale ha prestato servizio presso Personal Time (VE).

Dal 2009 ad oggi, è libero professionista nel settore cartaceo, del web designer e dell’abbigliamento sportivo.

Diplomato al Geometra nel 1992 presso l’Istituto Tecnico per Geometra “A. Righi”, consegue nel 1996 il Diploma di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e nel 1997 il Diploma di Maestro d’Arte presso l’istituto D’Arte “Frangipane”. Dal 1994 ad oggi partecipa a numerose mostre di pittura e illustrazione nella sua regione e non solo.

 

Esperto Antonio Orlando

E’ un professionista del settore che dal 2007 è responsabile di Soluzioni-Internet.eu – Progettazione e Sviluppo Siti Web – SEO – SEMb. Si occupa di sviluppo di siti web e web application con tecnologie HTML, CSS, Bootstrap, Vanilla Javascript, JQuery, ASP, PHP. Tra le sue realizzazioni: Database relazionali MySql e Sql Server; lo sviluppo di siti in programmazione libera (ASP VB script e database MySql) con l’utilizzo del framework Bootstrap: studioorlando.eu | drinkmatic.net | lamiaitalia.co.uk | mindtarget.it (sito di consulenza psicoterapica 1-to-1 sviluppato con Bootstrap, ASP Vb script e SQL Server); lo sviluppo e la gestione di siti CMS sviluppati in WordPress come can alegroup.it | fratellibarilla.it | imandorlati.it;  lo sviluppo e la gestione di siti WooCommerce come artigianoshop.co .uk | libellulablu.it | sgambetterra.eu (multilingua con sezione WooCommerce); lo sviluppo e la gestione dei siti Magento: asishoponline.com; lo sviluppo e la gestione dei siti Joomla!: informaticasud.com | ovit.it (multilingua) | ovitstore.com (e-commerce Joomla con JoomShop); Certificazione Google Ads come utente che Google Partner come azienda: https://bit.ly/GAdsPartner; la gestione di campagne web marketing tramite piattaforma Google

Ads. Segue le campagne dalla progettazione alla creazione di eventuali landing page, installazione dei tool di monitoraggio, analisi, ottimizzazione e report, possiede piena conoscenza di Google Tag Manager e Google Analytics.

 

 

SAN LUCIDO (CS) – La Guardia Costiera sequestra attrezzi da pesca utilizzati illegalmente

Continua l’attività di contrasto alla pesca illegale portata avanti dagli uomini e dalle donne del Compartimento Marittimo di Vibo Valentia

Nel corso della giornata del 28 giugno, nell’ambito di una serie di controlli sulla filiera della pesca con particolare riferimento al commercio illegale di prodotti ittici, alla vendita illegale di tonno rosso ed al contrasto della detenzione, trasporto e commercializzazione di specie vietate, sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 2000 euro.

In particolare nell’area del porto di San Lucido (CS), il personale della Guardia Costiera di Vibo Valentia e Cetraro ha rinvenuto numerosi attrezzi da pesca professionali occultati su piccole unità da diporto e ricondotti a soggetti senza regolare licenza di pesca che li detenevano ed utilizzavano in maniera illegittima.

Gli attrezzi posti sotto sequestro, risultano essere 3 reti del tipo “ferrettara”, ossia una sistema da pesca passivo che può essere utilizzato esclusivamente da pescatori professionali a determinate condizioni, proprio al fine di una maggior garanzia degli stock ittici.

A tutela dei consumatori ed anche degli imprenditori ittici che lavorano nell’alveo della legalità, continueranno nei prossimi giorni le attività di controllo da parte della Guardia Costiera, sia via terra che via mare, finalizzate al contrasto della pesca illegale e dell’immissione del frutto di tale pesca sul mercato

REGGIO – Presentato nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile della Città Metropolitana

È stato presentato il nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile della Città Metropolitana di Reggio Calabria, nel quadro di un’iniziativa online allargata alla partecipazione delle amministrazioni e degli stakeholder.
L’evento è stata l’occasione per presentare l’avvio del percorso di redazione del Piano e delle diverse attività di coinvolgimento rivolte alla cittadinanza. Tale strumento, infatti, si sviluppa come un percorso aperto con l’obiettivo di costruire in modo interattivo e consapevole la mobilità del futuro della Città Metropolitana di Reggio Calabria.
Tutta l’attività che riguarda il processo di costruzione del PUMS METRO-RC della Città Metropolitana di Reggio Calabria, è stata finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel dicembre 2019, con il “Fondo progettazione Insediamenti Prioritari”, previsto dal Nuovo Codice dei Contratti, dove sono previsti 110 milioni, sempre nel triennio, destinati a diversi tipi di interventi prioritari, dai Piani urbani della mobilità sostenibile alle opere nei porti.

I finanziamenti sono stati acquisiti attraverso la produzione delle schede progetto, degli elaborati previsti, da parte dei tecnici del Settore 11 Viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Il processo di costruzione del PUMS è articolato in quattro attività, in coerenza con le linee di indirizzo emanate dal MIT. Gli amministratori, gli stakeholder e la cittadinanza parteciperanno nell’individuare gli obiettivi prioritari con cui il Piano dovrà confrontarsi nei prossimi mesi, come il miglioramento del trasporto pubblico, la sostenibilità energetica ed ambientale, la sicurezza stradale e la sostenibilità socioeconomica.
“Oggi ha preso il via la fase più importante nel percorso per la redazione del piano urbano della mobilità sostenibile della Città Metropolitana di Reggio Calabria”, spiegano in una nota il sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà, e il consigliere metropolitano delegato alla Mobilità, Carmelo Versace.
“L’amministrazione – prosegue i rappresentanti di Palazzo “Alvaro” – pone al centro dell’azione la partecipazione e l’ascolto di cittadini e degli stakeholders nell’ambito del processo di progettazione della mobilità della città del futuro. Il PUMS è un piano strategico che nasce per soddisfare i bisogni di mobilità degli individui e per migliorare la qualità della vita nelle città. Prevede un approccio integrato su tutte le forme di trasporto utili alla mobilità urbana, pubbliche e private, passeggeri e merci, motorizzate e non motorizzate, di circolazione e sosta e promuove processi innovativi, mettendo al centro le persone piuttosto che la gestione del traffico automobilistico. Principi guida – concludono – che rendono, così, i cittadini e il territorio i protagonisti principali della costruzione del piano e della sua attuazione. L’ascolto dell’opinione, dell’esperienza e dei bisogni di chi svolge un ruolo attivo nel territorio sarà infatti cruciale per supportare un efficiente lavoro di costruzione di questo fondamentale strumento”.

GIOIA TAURO (RC) – Insediati garanti dell’infanzia e delle persone con disabilità

A seguito del perfezionamento degli adempimenti procedurali di rito, atti all’esecuzione dei rispettivi provvedimenti deliberativi di individuazione adottati, nei mesi scorsi, dal Consiglio comunale di Città e susseguenti dei decreti di nomina emessi dal sindaco Alessio, si sono insediati, nei giorni scorsi, il garante dell’infanzia, Dr. Antonio Antonuccio ed il garante delle persone con disabilità, sig.ra Mariangela Giovinazzo, i quali sono motivati ad operare per il meglio, nell’interesse delle categorie di utenti alla cura dei cui diritti sono deputati, in funzione di garanzia.
Compiaciuti, il primo cittadino gioiese, Aldo Alessio e l’assessore alle politiche sociali, Maria Carlà, formulano ai due garanti i rispettivi auguri, affinché lo svolgimento dell’incarico assegnatogli sia proficuo e soddisfacente, certi che la loro presenza sia un motivo di ulteriore attenzione rispetto alle fasce di utenza più deboli e delicate della Città alla cui tutela sono stati nominati.
Il primo cittadino, in particolare, persuaso che l’istituzione dei garanti sia strumento efficace all’attuazione del principio di eguaglianza sostanziale enunciato all’art. 3, comma 2 della Carta Costituzionale è, infatti, convinto che, non appena l’attività degli stessi sarà avviata a pieno ritmo, l’Ente sarà nelle condizioni di implementare la qualità dei servizi assistenziali offerti alle utenze di riferimento e, dunque, di rispondere loro, con maggiore solerzia ed efficacia, prendendo in carico in modo sicuramente più appropriato i soggetti fragili e le esigenze provenienti dagli stessi e dalle rispettive famiglie.

REGGIO – Il sindaco Giuseppe Falcomatà e la Città Metropolitana ricordano il Professore Enrico Costa

Il sindaco Giuseppe Falcomatà e la Città Metropolitana ricordano il Professor Enrico Costa, il compianto docente della Mediterranea per anni riferimento del circuito scientifico cittadino, venuto a mancare il 29 giugno del 2019.

Nel secondo anniversario della sua scomparsa l’Ente di Palazzo Alvaro rende omaggio alla sua figura di studioso appassionato, intellettuale attento e partecipe alla vita della città, innamorato della cultura e punto di riferimento per generazioni di studenti dell’Università Mediterranea.

“Un’esperienza, una testimonianza vivente di grande passione per il territorio e di straordinarie capacità professionali – commentano in una nota congiunta il sindaco Falcomatà, il vicesindaco Armando Neri e il delegato alla Cultura Filippo Quartuccio – che devono essere trasferiti alle giovani generazioni, affinchè l’esempio del Professore Costa possa continuare ad essere un solido punto di riferimento per gli studiosi che sul nostro territorio si approcciano ai temi urbanistici ed in generale agli studi architettonici”.

Proprio in quest’ottica la Città Metropolitana di Reggio Calabria ha inteso sposare l’iniziativa promossa dal Centro Studi Enrico Costa cui la famiglia aveva lasciato in eredità il patrimonio librario appartenuto al Professore.

I testi saranno ora donati alla Città Metropolitana, nuovamente fruibili per la comunità reggina in uno spazio che sarà dedicato all’interno del Palazzo della Cultura Pasquino Crupi, con l’obiettivo di fissare nella memoria collettiva la figura di un docente che, da romano, aveva scelto Reggio come luogo in cui vivere anche dopo l’esperienza universitaria.

“E’ un onore per noi – hanno commentato i rappresentanti di Palazzo Alvaro – poter contribuire fattivamente affinché il patrimonio librario di grande valore scientifico, che ha costituito il punto di riferimento per la crescita culturale e professionale di un nostro concittadino illustre come il Prof. Enrico Costa, possa essere messo a disposizione della cittadinanza, degli studenti e dell’intera comunità scientifica. Attraverso i testi studiati dal Professor Costa, straordinario riferimento culturale del nostro territorio, fine intellettuale ed illuminato urbanista, tutti noi avremo la possibilità di ripercorrere la sua vita, animata da una passione smisurata nei confronti della nostra Città, alla quale il Professor Costa ha dato uno straordinario contributo”.

CALABRIA – Caccia, al via stesura Piano faunistico regionale

Al via la stesura del piano faunistico venatorio regionale La Regione Calabria, su iniziativa del dipartimento Agricoltura, ha affidato – tramite il mercato elettronico della pubblica amministrazione – l’incarico di aggiornare e coordinare i piani faunistici provinciali e di redigere quello regionale, che sarà valido per il periodo 2021-2026 e che andrà a colmare un vuoto che si protraeva da oltre 20 anni.

I PIANI PROVINCIALI

«Finalmente – afferma l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Gianluca Gallo –, la Calabria si doterà di un nuovo piano faunistico. Negli anni passati, per gestire l’attività venatoria sono state necessarie una serie di proroghe al vecchio piano, che però non era più al passo con le esigenze dei territori. Oggi iniziamo a stendere le linee guida per regolamentare e rilanciare il settore, nel rispetto assoluto delle normative vigenti e con la massima considerazione per le aspettative di tutte le parti: agricoltori, allevatori, cacciatori ed associazioni ambientaliste».

«Si partirà – aggiunge Gallo – dall’aggiornamento dei piani faunistici provinciali, che sono propedeutici alla stesura del piano regionale Quest’ultimo è finalizzato tra le altre cose a una pianificazione generale del territorio agro-silvo pastorale calabrese ed alla relativa valutazione di incidenza ambientale». I lavori di studio e di programmazione – conclude Gallo – procederanno in maniera rapida: il piano, stando al cronoprogramma elaborato dal dipartimento, sarà pronto entro fine anno».

Occhipinti (UpC): «Periferie cittadine completamente abbandonato. Il Comune intervenga subito a Pellaro in via Ribergo»

«Il disinteresse dell’Amministrazione comunale di centrosinistra, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, nei confronti delle periferie cittadino non è più comprensibile, né tollerabile».

Il presidente di Uniti per Crescere Riccardo Occhipinti raccoglie l’ennesima segnalazione di mala gestione della res publica proveniente dai cittadini del popoloso quartiere di Pellaro e chiede immediati interventi per la riparazione della perdita d’acqua in via Ribergo e il rifacimento del manto stradale.

«E’ da addirittura otto mesi – spiega Occhipinti – che, nonostante le ripetute segnalazioni, nessuno interviene per riparare il guasto alle condutture idriche che causa una perdita d’acqua copiosa che praticamente attraversa tutta la via provocando disagi ai cittadini.   Anche il manto stradale della via Ribergo – dice ancora  Occhipinti – versa in condizioni di completo abbandono e costituisce un serio rischio per la circolazione sia degli autoveicoli  che dei pedoni. Un periodo così lungo di inerzia da parte dell’Amministrazione comunale è davvero inspiegabile e non può essere più tollerato. Si attivi la giunta e l’assessore competente per gli interventi necessari e per ripristinare il decoro pubblico e la sicurezza in via Ribergo. Lo sviluppo di Reggio del resto non può prescindere dalla cura delle periferie».

 

Riccardo Occhipinti

Presidente Uniti per Crescere

Poste Italiani emette tre francobolli dedicati a Gigi Proietti, Ennio Morricone ed Andrea Camilleri

Poste Italiane comunica che oggi 29 giugno 2021 vengono emessi dal Ministero dello Sviluppo Economico tre francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “le eccellenze italiane dello spettacolo” dedicati a Gigi Proietti, Ennio Morricone ed Andrea Camilleri, al valore della tariffa B pari a 1,10€ per ciascun francobollo.

Tiratura: duecentomila esemplari per ciascun francobollo.

Fogli da quarantacinque esemplari.

 

I francobolli sono stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva non fluorescente.

Bozzetti a cura del Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato per i francobolli dedicati a Gigi Proietti ed Andrea Camilleri; Tiziana Trinca per il francobollo dedicato ad Ennio Morricone.

 

Le vignette raffigurano rispettivamente:

  • un ritratto di Gigi Proietti in primo piano su uno scorcio del Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti di Roma di cui è stato direttore artistico. Sullo sfondo lo stesso attore calca il palcoscenico mentre saluta il pubblico acclamante;
  • un ritratto di Ennio Morricone, entro la stilizzazione del particolare di un vinile, durante la direzione di un’orchestra;
  • un ritratto senile dello scrittore Andrea Camilleri.

Completano i francobolli le rispettive leggende “Gigi Proietti 1940 – 2020”, “Ennio Morricone”, “Andrea Camilleri 1925 – 2019”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “B”.

Gli annulli primo giorno di emissione saranno disponibili presso lo Spazio Filatelia di Roma per il francobollo dedicato a Gigi Proietti e Ennio Morricone, presso l’ufficio postale di Porto Empedocle (AG) per il francobollo dedicato ad Andrea Camilleri.

I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione sono state realizzate tre cartelle filateliche, una per ogni emissione, in formato A4 a tre ante, contenti il francobollo singolo, la quartina di francobolli, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al prezzo di 15€ ciascuna.