CALABRIA – Prezzario Lavori pubblici, Catalfamo: “Approvato, è grande risultato.”

La Giunta regionale della Calabria ha approvato la “Proposta di aggiornamento del prezzario dei Lavori pubblici della Calabria, anno 2021”.

STRUMENTO OPERATIVO

«In attuazione del decreto legislativo n. 50/2016 “Codice Appalti” – spiega l’assessorato alle Infrastrutture –, è stato approvato l’aggiornamento del Prezzario regionale dei lavori pubblici, da predisporsi annualmente a cura delle Regioni, quale strumento operativo di riferimento per la stima preventiva, la progettazione e la realizzazione di opere pubbliche».

«ALLINEATI A RESTO D’ITALIA»

Per l’assessore Domenica Catalfamo si tratta di un «importante risultato, che consente alla Regione Calabria, dopo cinque anni, di allinearsi con il resto d’Italia, aggiornando un prezzario datato 2016 nonostante l’obbligo di procedere a tale azione annualmente. La pubblicazione si colloca in un momento storico molto delicato in cui emerge l’impellenza di rilanciare l’economia anche attraverso la fondamentale componente delle costruzioni edilizie».

«AZIONE PRIORITARIA»

«Ritenuto l’aggiornamento del Prezzario azione prioritaria per una efficace valutazione di un’opera in termini, reali e aggiornati, di quantità e qualità – aggiunge l’assessore –, il percorso che ha condotto a questo risultato è stato concretamente avviato con la delibera di Giunta n.210 del 28 luglio 2020, con cui è stata prevista la riorganizzazione dell’Osservatorio regionale sui prezzi, strumento tecnico-gestionale della Regione Calabria finalizzato allo svolgimento delle attività di verifica, valutazione, implementazione e modifica del Prezzario regionale del settore dei Lavori pubblici».

«LAVORO CONDIVISO»

«Attraverso l’Osservatorio – specifica l’assessorato –, nel pieno perseguimento di una azione amministrativa improntata all’efficacia, all’efficienza e alla trasparenza, e nell’ambito di una politica volta anche a favorire l’operatività delle realtà imprenditoriali calabresi, il lavoro svolto è stato ampiamente condiviso con istituzioni, enti e organizzazioni, con specifiche iniziative di promozione e di assistenza tecnica in completa comunione di intenti, nel rispetto delle competenze e dei diversi ruoli istituzionali propri di ciascun soggetto».

«MIGLIORI SOLUZIONI»

«Con l’aggiornamento del Prezzario non solo viene superato il contingente inadempimento, ma si ottiene – dichiara Catalfamo – un documento concretamente adeguato alla normativa attuale, dotato, ad esempio, delle voci per gli oneri derivanti dall’emergenza Covid che hanno fortemente condizionato le attività di cantiere e delle voci Cam (Criteri ambientali minimi), necessari per l’individuazione della migliore soluzione progettuale sotto il profilo ambientale lungo il ciclo di vita».

«ELEMENTO INNOVATIVO»

L’assessore, inoltre, evidenzia che «come apprezzato anche in sede delle riunioni della conferenza delle regioni sul tema, l’elemento fortemente innovativo rispetto al passato, è la condivisione e la sinergia operativa sia nella fase di elaborazione sia nella successiva fase di possibile continuo aggiornamento. Il documento prodotto verrà infatti pubblicato su una piattaforma web sulla quale ciascuno potrà dare il proprio contributo per il perfezionamento dello stesso. Al termine di questa fase l’Osservatorio, costituito e innovato nel luglio 2020, potrà definitivamente validare il Prezziario 2021 che potrà quindi avere efficacia già dal settembre prossimo».

I RINGRAZIAMENTI

«Un ringraziamento – conclude Catalfamo – agli uffici del mio assessorato e ai componenti dell’Osservatorio (Ance e rappresentanti ministero Infrastrutture-Sovrintendenza-Ordini professionali-Anci) e tutti coloro che hanno contribuito alla stesura di questo fondamentale documento strategico».

Il Prezzario dei Lavori pubblici, nell’ottica della dematerializzazione, è pubblicato sul sito istituzionale della Regione Calabria ed è liberamente consultabile, nonché scaricabile.

«Si auspica – aggiunge l’assessorato – che il documento approvato possa rappresentare per tutti gli operatori del nostro territorio un importante strumento che trovi la propria valenza non solo nell’efficacia dei contenuti ma anche nelle caratteristiche di flessibilità che lo rendono suscettibile dei necessari costanti aggiornamenti».

Infrastrutture, Melicchio (M5S): disponibili più di 65 milioni di euro per la sicurezza di ponti e viadotti in Calabria

“Grazie alle nostre misure previste nel Decreto Agosto, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, sono ora disponibili 65.337.754 euro per la messa in sicurezza dei ponti e dei viadotti in Calabria e per la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti che presentano problemi strutturali di sicurezza, sulla rete viaria di competenza delle nostre 4 province e della città metropolitana di Reggio Calabria. I primi 20 milioni verranno assegnati già in questo anno”, è quanto afferma in una nota il deputato calabrese del MoVimento 5 Stelle Alessandro Melicchio.
“Le risorse, che si articolano nel periodo 2021-2022-2023, sono parte di un finanziamento per la messa in sicurezza della rete di Province e Città Metropolitane. Nello specifico, per la nostra regione, arriveranno per la provincia di Cosenza 5,3 milioni nel 2021 e nel 2023 e 6,9 milioni di euro nel 2022. Alla provincia di Catanzaro verranno assegnati 4,1 milioni nel 2021 e nel 2023 e 5,3 nel 2022. Per la città metropolitana di Reggio Calabria 4,3 milioni nel 2021 e nel 2023 e 5,6 milioni di euro nel 2022. La provincia di Crotone riceverà il finanziamento di 2,7 milioni nel 2021 e nel 2023 e 3,5 nel 2022 mentre per la provincia di Vibo Valentia la quota assegnata risulta essere 3,4 milioni nel 2021 e nel 2023 e 4,3 nel 2022. Si tratta – prosegue il parlamentare pentastellato – di investimenti fondamentali e destinati a numerose attività come la progettazione, la verifica della sicurezza, il dissesto idrogeologico o la vulnerabilità sismica. Con questo decreto poniamo l’ultimo tassello a un processo di verifica e controllo di tutte le nostre infrastrutture, indispensabile per una mobilità sicura e efficiente”, conclude Melicchio.
Alessandro Melicchio
portavoce M5S alla Camera dei Deputati

TAURIANOVA (RC) – Il Comune celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri il 23 luglio a Villa Fava alle ore 21.30

Si susseguono in tutta Italia le celebrazioni per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri e il Comune di Taurianova è promotore di vari eventi culturali per animare la stagione estiva nel ricordo dei versi immortali del Sommo Poeta. Un primo evento, la Lectura Dantis, era previsto il 18 luglio scorso, ma le avverse condizioni meteo non hanno consentito di poter svolgere la kermesse teatrale. La pièce teatrale è stata comunque riprogrammata per il 23 luglio prossimo a Villa Fava alle 21,30 e vedrà in scena Mara Ferraro e Luigi Mamone con l’esegesi e l’interpretazione del canto I e V dell’inferno dantesco. Un susseguirsi di versi dell’eterna bellezza della “Commedia”, accompagnata dalla musica di Tatiana Belekanic e la voce di Maria Tramontana, in uno scenario di coreografie e danze ideato per l’occasione da Roberta Ficarra e i ballerini della scuola OlimpiadMaiora di Antonella Pace. L’amministrazione comunale di Taurianova e la Pro Loco “La Coppa Vitrea” di Varapodio, organizzatrice dell’evento Lectura Dantis, hanno promosso questa manifestazione culturale per rendere vivo il messaggio del poeta più rappresentativo in Italia e per rafforzare la cultura nel nostro territorio. “Nel calendario degli eventi estivi che stiamo per presentare la cultura e l’arte saranno protagonisti di alcuni momenti molto significativi – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Maria Fedele – e il 23 luglio si terranno due manifestazioni culturali. Aprirà la giornata la cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso d’arte Alessandro Monteleone, partita nel 2019 con la precedente amministrazione e poi sospesa, presso la nuova biblioteca comunale alle ore 19,00 e si concluderà nella stessa serata a Villa Fava, nella quale faremo un viaggio nel meraviglioso mondo dantesco con la Lectura Dantis. In chiave sempre culturale abbiamo programmato reading poetici e interessanti approfondimenti letterari e una rassegna che vedrà tra gli ospiti Gioacchino Criaco, Vito Teti e i taurianovesi Giosofatto Pangallo, Domenico Maio e Maria Carmela Furfaro”.