CATANZARO – Arrestato uomo per detenzione e spaccio di stupefacenti

Nel pomeriggio del 2 agosto 2021, personale della Squadra Volante, nell’ambito dell’operazione ESTATE SICURA, ha tratto in arresto P. M., catanzarese, classe 1989, con numerosi precedenti di Polizia, in quanto resosi responsabile dei reati di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope, nonché di resistenza a Pubblico Ufficiale

Nello specifico, alle precedenti ore 18.00 circa, nell’effettuare specifici controlli volti a prevenire l’attività di spaccio di sostanza stupefacente nel quartiere “Rom” di questo capoluogo, inseriti nel progetto “Estate Sicura 20.21”, gli operatori della Volante notavano una persona di sesso maschile che, alla vista dell’autovettura di Polizia, si allontanava rapidamente percorrendo uno dei vicoli all’interno del predetto campo e cercava di disfarsi di un borsello di colore nero, lanciandolo dalla parte opposta della direzione di fuga.

Una volta raggiunto dagli operatori il predetto intraprendeva un’azione violenta nei confronti degli stessi che riuscivano a contenerlo, con non poche difficoltà.

Prontamente veniva recuperato il borsello di colore nero lanciato dal soggetto in questione, appurando che al suo interno vi erano nr. 3 (tre) involucri in cellophane di colore bianco contenenti sostanza stupefacente del tipo ”cocaina” del peso lordo di gr. 37.09, gr. 0.50 e gr. 0.17, nr. 1 (uno) bilancino di precisione di colore nero ancora intriso di sostanza stupefacente, nr. 1 (una) banconota di euro 20 (venti) e vario materiale di confezionamento.

Nel condurre l’uomo all’interno della vettura di servizio, gli operatori delle Volanti venivano accerchiati da alcuni soggetti residenti in quell’area che, in difesa del soggetto, si contrapponevano tra gli operatori e l’uomo col chiaro intento di impedire che lo stesso venisse allontanato dal luogo.

In tale circostanza il fermato, approfittando della situazione venutasi a creare cercava di svincolarsi, reagendo nei confronti degli operatori, colpendone alcuni con gomitate e calci, tentando nuovamente di guadagnarsi la fuga dimenandosi con vemenza e nell’occorso lo stesso cadeva rovinosamente a terra battendo la testa procurandosi una lieve ferita all’altezza della parte posteriore della nuca.

Da accertamenti effettuati si evinceva che l’uomo vantava numerosi precedenti/pregiudizi di polizia e risultava avere anche una “CATTURA PER ESECUZIONE ORDINE DI CARCERAZIONE” da eseguire.

Il soggetto pertanto veniva tradotto in Questura, in flagranza, per il reato di spaccio di stupefacenti, resistenza ed altro.

Nel contempo si procedeva anche alla esecuzione del provvedimento di revoca dell’affidamento in prova.

Questa mattina, al termine dell’udienza con rito direttissimo, veniva convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare in carcere come richiesto dall’accusa.

Bigliettazione integrata treno-bus, Catalfamo: “Offerta ampliata” + VIDEO

«La particolarità che presentiamo oggi è questa della bigliettazione integrata treno-bus, che sta partendo in maniera sperimentale sui collegamenti turistici tra stazioni e località, con l’intenzione di poterla estendere a tutti i servizi compatibili del trasporto pubblico locale della regione Calabria».

È quanto ha dichiarato a Tropea l’assessore alle Infrastrutture della Giunta regionale, Domenica Catalfamo, nel giorno della presentazione dei nuovi servizi di trasporto pubblico locale su rete regionale per la stagione estiva.

Nella piazza Santa Maria dell’Isola, sono stati esposti i mezzi, appositamente livreati, Capo Vaticano Link e Cedri Beach Link.

«L’offerta sul tpl – ha spiegato Catalfamo – viene così concretamente ampliata anche con servizi che hanno caratteristiche tecnologiche che consentono la bigliettazione integrata attraverso una apposita piattaforma. Sarà possibile acquistare il ticket treno-bus sui canali di vendita di Trenitalia. I servizi regionali della rete ferrata comprendono la conferma della Tropea Line, il lancio della Riviera dei Cedri, i nuovi prodotti sulla fascia ionica (Soverato ed Alto Ionio) e il potenziamento delle fermate estive».

«Da oggi – ha concluso Catalfamo –, parte infatti il Cedri Beach Link, con cui sarà possibile raggiungere le spiagge di San Nicola Arcella. Ci sarà anche la possibilità di arrivare alle spiagge di Capo Vaticano che vantano una bellezza naturalistica straordinaria. Importante anche il Sibari Museum link, che ha un alto valore culturale. Questa è la Calabria che guarda al futuro».

CROTONE – Dissesto idrogeologico, Spirlì autorizza interventi per oltre 300mila euro

Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, in qualità di commissario straordinario per la Mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, ha dato mandato al soggetto attuatore, Pasquale Gidaro, di sottoscrivere il contratto d’appalto dei lavori di ripristino della funzionalità idraulica del Torrente Fego e del Canale Fatagò a Cirò Marina.

L’accordo, sottoscritto nella Cittadella “Jole Santelli” di Catanzaro con l’impresa Passafaro Giovanni, prevede interventi finanziati a valere sulle risorse stanziate dal “Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria”.

OPERE, TEMPI E IMPORTO

Le opere in progetto prevedono il ripristino delle sponde del Canale Fatagò mediante muri in calcestruzzo armato, nonché la risagomatura e il decespugliamento, del canale Fatagò e del rorrente Fego, per ripristinare le condizioni di libero e regolare deflusso idrico in alveo.

L’importo contrattuale, al netto del ribasso di aggiudicazione pari al 33,4%, ammonta a euro 316.410,60, oltre Iva.

Il tempo utile per ultimare i lavori in appalto è fissato in 150 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla consegna dei lavori avvenuta, in via d’urgenza, in data 14 luglio 2021.

«Stiamo investendo molte risorse – ha dichiarato il presidente Spirlì – per interventi a difesa del suolo e alla prevenzione del rischio idrogeologico. Risorse che erano colpevolmente rimaste accantonate per anni. Non si può arretrare di un millimetro e noi non lo faremo davanti ai rischi prodotti dal clima, soprattutto in una terra fragile come la Calabria».

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+123 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 999311 (+3.451).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 71271 (+123) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 181 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 176 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10268 (10124 guariti, 144 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 1391 (31 in reparto, 2 in terapia intensiva, 1358 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22341 (21764 guariti, 577 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 173 (4 in reparto, 1 in terapia intensiva, 168 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6638 (6537 guariti, 101 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 808 (26 in reparto, 1 in terapia intensiva, 781 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 23194 (22854 guariti, 340 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 59 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 57 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5589 (5497 guariti, 92 deceduti).

L’asp di Cosenza comunica 17 nuovi soggetti positivi di cui 3 residenti fuori regione.

L’asp di Crotone comunica 21 nuovi soggetti positivi di cui 1 migrante.

VIBO VALENTIA – Minacciava bagnanti con un coltello, arrestato 50enne

Nel pomeriggio di ieri, gli Agenti della Volante sono intervenuti sulla spiaggia di Trainiti, dove alcuni bagnanti avevano segnalato la presenza di un cinquantenne armato di coltello che minacciava alcuni ragazzi. I poliziotti, accorsi sul posto, dopo aver individuato l’aggressore, hanno rinvenuto il coltello occultato all’interno di un marsupio. Pertanto l’autore è stato denunciato e il coltello sequestrato.

 

REGGIO – Isola pedonale, il Ristorante Chapeau interrompe per protesta l’attività economica

“Chapeau”, il Ristorante – Wine Bar, con i suoi dieci collaboratori, ubicato al centro della Città, proprio sulla Via Marina, decide di protestare (in maniera silenziosa)CHIUDENDO la propria attività economica, nel MESE di AGOSTO… dà adito a due DUBBI:
1. Coloro che dirigono forse sono soltanto FOLLI e/o semplicemente IMPAZZITI;
2. Coloro che hanno investito i propri sacrifici ed i propri soldi vogliono dare un SEGNALE di FORZA TALMENTE GRANDE, da: o Non aspettare le CHIACCHERE di “TANTI”, ma AGENDO! o Non attendere che il “PRIMO” segni il passo iniziale ma FACENDOLO! o Non aggregarsi agli “INCERTI”, ma Dando l’ESEMPIO sostenendo che non sia mai stato redditizio “L’ARMIAMOCI e PARTITE” piuttosto che ECCOMI, noi abbiamo già cominciato a COMBATTERE, da soli, in maniera SILENZIOSA, contro delle DECISIONI SUGGERITE e/o ADOTTATE da chi, FORSE, “ha proprio SBAGLIATO”, nei confronti di chi aspettava la Bella Stagione per RIPRENDERSI dal TERRIBILE PERIODO IMPOSTO dal COVID-19.
Le conseguenze, infatti, di tali scelte sbagliate si sono inesorabilmente e drammaticamente riversate nei confronti di tutti gli altri commercianti e non, penalizzati dall’evidente scoraggiamento dei cittadini di recarsi nella zona PIU’ IMPORTANTE della città, il Centro Storico, poiché trovare il parcheggio se prima era difficile ora è diventato praticamente Impossibile! Decidendo quindi, di CHIUDERE il nostro Ristorante -Wine Bar, vogliamo soprattutto insieme alle famiglie dei nostri dieci collaboratori, tornare al lavoro per offrire i succulenti piatti di Carne e Pesce più prelibati, i nostri gustosi cornetti artigianali, così come gli Aperitivi, le Granite, le Cremolate di Vera frutta, ma, Soprattutto Vogliamo, in Silenzio, GRIDARE il nostro dissenso a delle “IMPOSIZIONI SENZA SENSO”!”.

REGGIO – Eseguivano manovre pericolose con moto d’acqua, sanzionati dalla Guardia Costiera

Anche quest’anno la Guardia Costiera ha incrementato le attività di controllo a tutela dell’incolumità dei bagnanti, a difesa dell’ambiente marino ed a garanzia della sicurezza di tutti coloro che intendono fruire del mare.
La bella stagione rappresenta il momento di massima fruizione di spiagge e mare da parte della collettività ed il personale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera è chiamato ad assolvere il compito di garantire il sereno e sicuro svolgimento delle attività balneari da parte dell’utenza intervenendo, nel caso occorra, per reprimere condotte illecite.
L’operazione “MARE SICURO 2021”, che ha avuto inizio lo scorso mese di giugno, già vede impiegati lungo tutto il litorale uomini e donne della Guardia Costiera, con particolare attenzione ai siti considerati “sensibili” a causa della maggior affluenza turistico – balneare.
Nei giorni scorsi, a seguito delle continue segnalazioni pervenute circa la presenza lungo le coste di moto d’acqua che effettuavano evoluzioni pericolose e ad alta velocità tra bagnanti, sul litorale jonico, creando potenziale pericolo alla sicurezza degli utenti, sono stati intensificati i controlli nella zona segnalata.
L’attività di polizia marittima è stata effettuata con le motovedette e pattuglie terrestri della Guardia Costiera di Reggio Calabria e di Roccella Jonica, un elicottero del V° Reparto Volo della Polizia di Stato, personale del Commissariato di P.S. e della Stazione Carabinieri di Bovalino.
Due moto d’acqua venivano immediatamente fermate e sanzionate mentre altre due deviavano la rotta, dirigendosi a forte velocità verso la riva dove spiaggiavano ed i conduttori si davano alla fuga.
Le moto d’acqua venivano poste sotto sequestro e sono in corso accertamenti atti ad identificare i conduttori. Le attività proseguiranno anche nei prossimi giorni.
Si ricorda il numero gratuito di emergenza ”1530” per effettuare le segnalazioni di pericolo in mare, sempre attivo sul territorio nazionale.

CROTONE – Turisti subiscono il furto di costose biciclette elettriche, prontamente recuperate dai carabinieri

I carabinieri di Crotone, a seguito della segnalazione giunta poco prima sul numero unico di emergenza “112” relativo al furto di due biciclette elettriche in danno di turisti stranieri in vacanza a Crotone, avviavano accurate ricerche, rinvenendole all’interno di un garage in disuso. La refurtiva, del valore di 6000 euro, veniva restituita ai legittimi proprietari. Sono tuttora in corso le indagini per individuare i responsabili del furto.

PAOLA (CS) – Arrestato 44enne dalla Polizia Ferroviaria per resistenza, oltraggio e lesioni a un Pubblico Ufficiale

Nei giorni scorsi è stato arrestato presso la Stazione Ferroviaria di Paola, con l’accusa di resistenza, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale, M.F. di 44 anni il quale, dopo aver creato enormi problemi a bordo di un treno, è andato in escandescenza alla vista degli Agenti della Polizia Ferroviaria di quel Centro, intervenuti su richiesta del capotreno, colpendo al volto uno dei poliziotti con una testata.

L’uomo, già noto alle forze di polizia per essersi reso responsabile in passato di reati contro il patrimonio, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, dopo l’arresto è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Paola che ne ha convalidato l’arresto, disponendo a suo carico l’obbligo di dimora nel Comune di Roma e il divieto di allontanamento dalla propria abitazione dalle ore 20:00 alle ore 08:00.

L’arresto si pone nell’ambito di un’intensa attività di polizia giudiziaria e di prevenzione effettuata dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Calabria che, nel solo mese di luglio, ha controllato 6.418 persone, indagato 6 soggetti,  impiegando 51 pattuglie a bordo treno e 763 in stazione, e presenziando 82 treni.

REGGIO – Rinnovo cariche sociali Aero Club dello Stretto A.S.D. – quadriennio 2021-2025

Presso l’elegante sala meeting del “Torrione Hotel” di Reggio Calabria, in data 24 luglio 2021 si è svolta l’Assemblea ordinaria elettiva dell’Aero Club dello Stretto A.S.D., per il rinnovo delle cariche sociali a valere per il quadriennio 2021 – 2025.

Nuovo Presidente è stato eletto Rino Sculco, che succede a Michele Buonsanti.

Rinnovate anche le altre cariche dello storico sodalizio reggino fondato nel lontano 1949.

  • Eletti a Consiglieri: Giancarlo Fotia, Pasquale Furfari, Enrico Paratore, Demetrio Spinella e Demetrio Lavino. Quest’ultimo rivestirà anche la carica di vice presidente.
  • Eletti a comporre il Collegio dei Revisori dei Conti: Giuseppe Genua, Benito Sembianza e Vincenzo Soldani. Sembianza ricoprirà l’incarico di Presidente del Collegio.
  • Nella medesima circostanza i soci piloti hanno provveduto ad esprimere il loro rappresentante di specialità (volo a motore), individuato nella persona di Marcello Iaria.

Sculco ha, quindi, ringraziato l’Assemblea per la fiducia accordatagli, ritenendosi onorato per l’incarico ricevuto, ma anche onerato per le responsabilità che la posizione comporta soprattutto in questo momento, certamente non facile per l’intero mondo dell’aviazione e specificamente per il nostro Aeroporto e per il ruolo che lo stesso dovrebbe, ed auspichiamo che nel breve/medio termine potrà svolgere all’interno del sistema aeroportuale calabrese.  La “squadra”, ha proseguito Sculco, che l’Assemblea ha espresso è sicuramente di qualità e motivata a far bene, con essa ci impegneremo a portare avanti le tante iniziative che abbiamo in mente di realizzare per promuovere la cultura aeronautica e coinvolgere i tanti appassionati del volo che certamente esistono sul nostro territorio.

In coda alle elezioni si è svolto il primo incontro del neonato Consiglio direttivo che, oltre ad adempiere alle necessarie ed urgenti incombenze previste dallo Statuto, ha curato di predisporre un primo programma e le relative priorità. Tante le iniziative che prevedono un ampliamento delle attività dell’associazione che, fra l’altro, con l’indispensabile contributo delle Autorità politiche (nazionali, regionali e locali) e del Gestore aeroportuale (SACAL) puntano ad un significativo rilancio dello scalo della città metropolitana.