Reggio Calabria ricorda le vittime della stagione stragista: gran finale a teatro con il Concerto della Legalità

Le Assessore Giuggi Palmenta e Lucia Nucera hanno ringraziato studenti, insegnanti e dirigenti scolastici per la magica serata regalata alla gremita platea del Cilea

Gran finale per il programma delle iniziative promosse dall’Amministrazione comunale reggina per le celebrazioni del trentennale della strage di Capaci. Con il Concerto della Legalità, organizzato in collaborazione con il Comando reggino di Polizia Municipale, con l’Orchestra scolastica comunale del Teatro Cilea e con gli istituti ad indirizzo musicale della Città, si è chiuso il cartellone di eventi messo in campo da Palazzo San Giorgio e promosso in collaborazione con le associazioni antimafia presenti sul territorio.

Sul palcoscenico di un gremito Teatro Cilea, che per l’occasione ha registrato il tutto esaurito, sono saliti i bambini e le bambine dell’Orchestra scolastica comunale, diretta dal Maestro Roberto Caridi, e dagli studenti delle scuole reggine, tra gli altri l’istituto “Lazzarino” di Gallico, “Radice-Alighieri” di Catona, “Corrado Alvaro-Giudice Scopelliti”, “Carducci- Da Feltre”, “Catanoso-De Gasperi”, “De Amicis-Bolani” ed il liceo musicale “Gullì”. Tra le esibizioni in programma anche quella del coro dell’istituto Comprensivo De Amicis – Bolani diretti dalla Professoressa Enza Cuzzola, dell’orchestra di flauti dolci “Pirandello” dell’istituto Comprensivo Falcomatà-Archi, diretti dal Maestro Martino Parisi, e la performance teatrale dell’istituto comprensivo Telesio- Montalbetti, momento teatrale tratto da “Noi e Loro” di Alessandra Camassa, riadattato dalla Professoressa Maria Ieracitano.

Presenti, tra le tante autorità civili e militari intervenute, anche il Presidente della Corte d’Appello Luciano Gerardis e Maria Cantone, in rappresentanza della Fondazione Antonino Scopelliti, che hanno portato i saluti sul palco dopo l’apertura affidata alle parole delle Assessore Giuggi Palmenta e Lucia Nucera, per il Comune di Reggio Calabria, del Comandante della Polizia Municipale reggina Salvatore Zucco e del Sindaco ff della Città Metropolitana Carmelo Versace.

Per l’assessora alla Legalità, Giuggi Palmenta, «il senso di questo spettacolo, che abbiamo voluto fortemente si celebrasse al teatro “Cilea”, è racchiuso nel tentativo di cercare di raccontare le emozioni dei ragazzi e delle ragazze mettendo in risalto quel concetto di legalità che dobbiamo fare nostro nella vita di tutti i giorni. Ed è stato fantastico sentire attraverso le loro note musicali quella voglia di libertà e di giustizia che gli alunni delle nostre scuole interpretano alla perfezione».

L’assessora all’Istruzione, Lucia Nucera, ha ricordato, poi, «l’impegno dell’Orchestra delle scuole della Città di Reggio Calabria, frutto di un coordinamento avviato dal sindaco Giuseppe Falcomatà, e che si allargherà, presto, alla partecipazione del coro». «Corre l’obbligo di ringraziare – ha affermato la delegata comunale – ogni singola scuola che ha preso parte al concerto, con performance musicali ed artistiche, e sottolineare la prontezza e la disponibilità dimostrata dai dirigenti, dagli insegnanti e dai genitori che si prodigano, ogni giorno, per coltivare le passioni dei cittadini del futuro. Agli alunni ed alle alunne, soprattutto, è dedicato questo momento così importante affinché possano riprendere i loro spazi dopo gli anni duri del covid».

Il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, fra gli invitati ad aprire il concerto, ha ricordato i giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino, gli agenti della loro scorta e quanti hanno fatto tutto quello che era nelle loro possibilità, rimettendoci la vita, pur di provare a cambiare una società che, troppo spesso, si concentra sull’apparire e sulle banalità». «Se nel nostro quotidiano – ha detto – vogliamo provare a contribuire al cambiamento, abbiamo una sola strada: la cultura. Solo questa è la via maestra che ci può riconsegnare un territorio diverso».
«Prima di ogni cosa – ha sostenuto Versace – dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare e di agire attraverso uno sforzo culturale che ci veda, ognuno col proprio ruolo, seduti ad un tavolo privo di quegli spigoli che hanno impedito il rilancio della nostra terra. Se vogliamo onorare la memoria di chi ha perso la vita provando a consegnarci un mondo diverso, il modo migliore è lavorare con le scuole, coi ragazzi in tenera età, con le famiglie che possono davvero avere una parte di primo piano in questo processo di evoluzione culturale».

Ass. Palmenta

BOVA (RC) – Ente Parco Aspromonte: venerdì 3 giugno la presentazione del nuovo documentario sulla Biodiversità in Aspromonte

“La biodiversità in Aspromonte. Un’eredità da custodire”. È il titolo del nuovo documentario realizzato dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte e dal regista Antonio Melasi, che verrà presentato venerdì 3 giugno alle ore 10 al Centro Visita di Bova.

Il documentario esalta e valorizza il patrimonio naturalistico e geologico dell’Aspromonte, recentemente inserito nella Rete mondiale dei Geoparchi Unesco. Un vero e proprio percorso di conoscenza della biodiversità, eredità di immense foreste di alberi secolari, faggete vetuste, rarità floristiche ed eccezionalità faunistiche che popolano l’area protetta. Girato in risoluzione 4k con le ultime camere ritrovate e drone, il documentario rappresenta un importante lavoro di studio e di confronto scientifico preliminare, compiuto attraverso una pianificazione tecnica delle sessioni di ripresa concertata con l’Ente Parco per l’individuazione ed il raggiungimento dei siti da documentare, e la creazione di un’apposita colonna sonora.

Spazio anche ad un “focus” su alcune attività innovative introdotte dall’Ente per la gestione e fruizione dell’area protetta, nell’ambito della rete dei boschi vetusti del Parco con l’allestimento di aree di monitoraggio permanente che comprende la mappatura geo referenziata di ogni singolo individuo arboreo. Alla scoperta della biodiversità floristica, particolare risalto viene riservata alla Woodwárdia, la felce gigante elemento della flora subtropicale esistente nel bacino del Mediterraneo 60 milioni di anni fa e ancora oggi presente in Aspromonte, protetta a livello internazionale e da tutelare rigorosamente.

Alla presentazione del documentario parteciperanno Leo Autelitano, Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Dalila Nesci Sottosegretaria Ministero per il Sud, Giuseppe D’Ippolito componente della commissione Ambiente della Camera dei Deputati, Giuseppe Auddino componente della commissione Lavoro del Senato, il consigliere regionale Giacomo Crinò ed il regista del documentario Antonio Melasi e del team che ha curato il lavoro.

GIOIA T. (RC) – La senatrice Abate ha fatto visita al presidente Agostinelli

La senatrice Rosa Silvana Abate ha fatto visita all’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio a Gioia Tauro. Accolta dal presidente Andrea Agostinelli, in un incontro dai toni cordiali, l’attenzione è stata concentrata sullo sviluppo dello scalo portuale di Corigliano Calabro, con particolare riferimento agli elementi strategici inseriti nello studio di adeguamento tecnico funzionale del piano regolatore dello scalo.

Nel corso della riunione, Agostinelli ha illustrato la previsione di redistribuzione di tutte le banchine, al fine di migliorare la funzionalità dell’intera infrastruttura portuale.

Si tratta di una nuova disposizione delle diverse aree che terrà conto, anche, dell’attività della pesca, a cui saranno destinate banchine dedicate, e del diporto nautico, settore a cui si intende dare un significativo sviluppo, da inserire in un complessivo progetto di maggiore crescita integrata dei diversi settori economici portuali.

Agostinelli ha, quindi, illustrato il progetto di realizzazione di una banchina dedicata allo sviluppo del settore crocieristico dello scalo, funzionale alla crescita socio-economica dell’intero territorio della Sibaritide.

Attenzione particolare è stata, altresì, rivolta alla valorizzazione dell’immobile realizzato dalla Lega Navale con l’obiettivo di procedere al suo recupero e ripristino a supporto dell’alaggio e del varo delle piccole imbarcazioni ad uso, soprattutto, della flotta peschereccia presente in porto.

A conclusione dell’incontro, il presidente Agostinelli e la senatrice Abate hanno manifestato il reciproco impegno a mantenere vivo, con rinnovata attenzione, il percorso di sinergia istituzionale locale e nazionale, già avviato dall’Ente, a sostegno dello sviluppo dell’infrastruttura portuale dell’Alto Ionio cosentino per assicurare una proficua interconnessione con il suo territorio di riferimento.

 

Dott.ssa Concetta Schiariti

Giornalista
Responsabile Comunicazione – Promozione – Marketing

Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio

 

 

 

REGGIO – G.O.M.: continua la Campagna Vaccinale, in recepimento della circolare ministeriale si intensifica l’attività di somministrazione della IV dose

Ravvisata la necessità di implementare la somministrazione della IV° dose di vaccino ai soggetti indicati nella circolare del Ministero della Salute recante “Indicazioni preliminari sulla somministrazione di dosi addizionali e di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19”, il Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria comunica all’utenza che il Centro Vaccini del presidio “Riuniti”  è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 14.

La IV° dose di vaccino è raccomandata per i soggetti immunodepressi e per i soggetti fragili, di età uguale o superiore ai 60 anni, che presentano le seguenti condizioni:

  • Attesa di trapianto d’organo;
  • Trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • Trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro due anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • Immunodeficienze primitive (es. Sindrome di George, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • Immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+<200 cellule/µl o sulla base di giudizio clinico;
  • Terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CART);
  • Patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di sei mesi dalla sospensione delle cure;
  • Pregressa splenectomia;
  • Dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • Malattie respiratorie: fibrosi polmonare idiopatica, malattie respiratorie che necessitino di ossigenoterapia
  • Malattie cardiocircolatorie: scompenso cardiaco in classe avanzata (III – IV NYHA), pazienti post-shock cardiogeno;
  • Malattie neurologiche: sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del motoneurone, sclerosi multipla, distrofia muscolare, paralisi cerebrali infantili, miastenia gravis, patologie neurologiche disimmuni;
  • Diabete/altre endocrinopatie severe: diabete di tipo 1, diabete di tipo 2 in terapia con almeno 2 farmaci per il diabete o con complicanze, morbo di Addison, panipopituitarismo;
  • Malattie epatiche: cirrosi epatica;
  • Malattie cerebrovascolari: evento ischemico-emorragico cerebrale con compromissione dell’autonomia neurologica e cognitiva, stroke nel 2020-21, stroke antecedente al 2020 con ranking maggiore o uguale a 3;
  • Emoglobinopatie: talassemia major, anemia a cellule falciformi, altre anemie gravi;
  • Altro: fibrosi cistica, sindrome di Down, grave obesità (Bmi maggiore di 35);
  • Disabilità (fisica, sensoriale, intellettiva e psichica): disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 articolo 3 comma 3.

Si ringrazia la gentile utenza per la cortese attenzione e si invita ad una adesione consapevole alla campagna vaccinale nazionale.

Staff Direzione Generale

VIBO VALENTIA – La Questura ha partecipato alla V^Edizione del progetto “PretenDiamo Legalità”

Anche quest’anno, la Questura di Vibo Valentia ha partecipato alla V^ Edizione del progetto/concorso “PretenDiamo Legalità” per l’anno scolastico 2021/2022, promosso dal Dipartimento della P.S..

Al progetto hanno aderito 14 scuole della provincia, inviando elaborati realizzati dagli studenti su tematiche relative al rispetto delle regole, dei principi della Costituzione, dell’educazione stradale, sulla tutela dell’ambiente e degli animali nonché sui fenomeni del body shaming, del cyberbullismo, del revenge porn, dell’uso e abuso di alcol e stupefacenti.

Una Commissione ha selezionato tre lavori, individuati quali vincitori a livello provinciale e destinati alla selezione a livello nazionale.

Nell’ambito del progetto sono stati organizzati incontri formativi con gli studenti di varie scuole, con i quali i poliziotti della Questura hanno affrontato le tematiche dei progetti, dando informazioni e facendo percepire ancor di più la vicinanza della Polizia di Stato ai giovani.

Sabato al politeama di Catanzaro la grande musica con il pianista Boris Petrushansky

Sarà il grande Boris Petrushansky, ultimo allievo del leggendario Heinrich Neuhaus, alfiere della scuola pianistica russa, il protagonista del prossimo concerto della stagione sinfonica del Teatro Politeama di Catanzaro, previsto per sabato 28 maggio alle ore 21. Il programma della serata vedrà il 73enne pianista russo, naturalizzato italiano, affiancato dall’Orchestra filarmonica della Calabria diretta dal maestro Filippo Arlia, proporre un repertorio dedicato a due capisaldi della scrittura pianistica: Francesca da Rimini, op. 32 di Tchaikovsky, e il Concerto per pianoforte e orchestra n.2 in do minore, op. 18, di Rachmaninov, uno dei più famosi di tutti i tempi nel proprio genere.
Per il grande solista e la formazione guidata da Arlia – di ritorno dall’esperienza internazionale di Tunisi – sono in corso le prove al Politeama di un evento da non perdere che rappresenta l’occasione per ammirare dal vivo un mostro sacro del panorama sinfonico internazionale, consacratosi in passato per le partecipazioni al Festival dei due Mondi di Spoleto, al Maggio Musicale Fiorentino, al Festival pianistico internazionale “Arturo Benedetti Michelangeli”.  Nel corso della sua carriera, Petrushansky ha poi suonato con importanti orchestre quali l’Orchestra filarmonica di San Pietroburgo, la Staatskapelle di Berlino, l’Orchestra filarmonica di Mosca, l’Orchestra da Camera della Comunità Europea. Ha collaborato con grandi direttori d’orchestra come Valery Gergiev e Roberto Abbado e suonato con famosi solisti come i violinisti Leonid Kogan e Igor Oistrakh, il violoncellista Mischa Maisky e il soprano Cecilia Gasdia. Ha, inoltre, realizzato numerose incisioni per le etichette discografiche Melodia (Russia), Art & Electronics (Russia-USA), Symposium (Inghilterra), Fone`, Dynamic, Stradivarius ed Agora (Italia). Petrushansky, dal 1990, è docente presso l’Accademia pianistica internazionale “Incontri col Maestro” di Imola e negli scorsi anni è stato insignito del premio internazionale dell’Accademia delle Muse di Firenze.
Per informazioni e prevendite è possibile consultare il portale www.politeamacatanzaro.net oppure contattare il botteghino del teatro al numero 0961-501818.

VIBO VALENTIA – Deteneva illegalmente due fucili, munizioni e sostanza stupefacente: arrestato dalla Polizia di Stato

Continua l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio ad opera della Polizia di Stato su tutto il territorio della provincia di Vibo Valentia.

Da giorni i poliziotti della Squadra Mobile e il Commissariato di Serra San Bruno seguivano movimenti sospetti nella zona delle Serre vibonesi, dove individuavano un’ abitazione e procedevano ad una perquisizione dell’immobile e dei terreni pertinenti, con l’ausilio di un’unità cinofila dell’U.P.G.S.P.

Durante il controllo a una persona venivano sequestrati 10 grammi di cocaina, 12 grammi di marijuana, due bilancini e oltre 500 euro in banconote.

Gli agenti rinvenivano anche alcune munizioni di una pistola calibro 9,  nonostante l’uomo non avesse alcun titolo per detenere armi.

Nei terreni circostanti l’abitazione, su un albero, occultato fra i rami, veniva rinvenuto un fucile da caccia in perfette condizioni. Successivamente si procedeva al sequestro di un altro fucile da caccia, illegittimamente detenuto e provento di furto, unitamente a una raccolta di munizioni di diverso calibro per oltre 110 cartucce.

Al termine dell’attività di Polizia Giudiziaria, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia diretta dal Procuratore Capo Dr. Camillo FALVO, l’ uomo veniva tratto in arresto per illegittima detenzione delle armi da fuoco e del munizionamento, ricettazione e detenzione per fini di spaccio della droga.

Ok dalla Cosfel alla nuova pianta organica comunale, via libera al piano concorsuale, alle stabilizzazioni e all’aumento del monte orario per gli Lsu

La soddisfazione dell’Assessore al Personale Francesco Gangemi che ha sottolineato la genesi del percorso avviato dal sindaco Giuseppe Falcomatà

Con il via libera alla dotazione organica da parte della Cosfel, la Commissione per la Stabilità Finanziaria degli Enti Locali, si aprono nuovi e positivi scenari per il Comune di Reggio Calabria sul fronte del personale, sia sul piano concorsuale, per l’assunzione di nuovi dipendenti, sia sulla stabilizzazione e l’aumento del monte orario per gli Lsu e il prosciugamento definitivo del bacino del precariato comunale.

A sottolineare la valenza e la centralità di tale passaggio amministrativo è l’assessore comunale al Personale, Francesco Gangemi, rimarcando che “grazie alla conclusione positiva dell’iter autorizzatorio da parte della Cosfel, da ora in avanti si potrà intervenire in modo concreto, diretto e risolutivo prima di tutto a favore del bacino dei precari, consentendoci di superare le incertezze e le difficoltà a cui questi lavoratori hanno dovuto far fronte fino ad oggi, mettendo così definitivamente da parte il precariato all’interno dell’Ente e rilanciando sulla prospettiva concorsuale per l’assunzione di nuovo personale”.

“L’odierno sblocco della dotazione organica – ha aggiunto l’Assessore al Personale – rappresenta infatti anche un ulteriore impulso al piano di nuove assunzioni per funzionari e dirigenti che l’amministrazione comunale ha già definito da tempo nel quadro di una precisa azione che punta a immettere nuova linfa nella macchina burocratica dell’Ente comunale che, com’è noto, da anni ormai deve fare i conti con una grave carenza d’organico in tutti i settori”.

“Due risultati – specifica ancora Gangemi – che si inseriscono nella precisa e strategica programmazione a suo tempo promossa dal sindaco Falcomatà, cui si deve il merito di aver avviato questo percorso, in linea con l’indirizzo generale che ha già prodotto negli anni la stabilizzazione di tutti i precari del Comune, la salvaguardia dei livelli occupazionali in situazioni spinose come quella di Atam ed ex Multiservizi, solo per fare alcuni esempi, mettendo sempre al centro il tema del lavoro come pilastro fondante dell’azione politico-amministrativa dell’Ente”.

La novità, conclude il rappresentante di Palazzo San Giorgio, “ci consentirà di avviare finalmente la tanto attesa e necessaria stagione dei concorsi nella nostra città, dopo anni di paralisi e progressivo depauperamento della forza lavoro all’interno degli uffici comunali. E sarà anche una bella pagina per tante giovani risorse di Reggio che potranno restare nella loro terra e contribuire con le loro capacità e competenze, a migliorare l’apparato burocratico cittadino”.

REGGIO – Covid 19, G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli”: un decesso nelle ultime 24 ore

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che, nelle ultime ventiquattro ore, si è registrato un decesso.
Si tratta di una donna di 90 anni, vaccinata, con severe patologie concomitanti all’infezione da Covid-19.
La Direzione esprime, come sempre, le più sincere condoglianze ai familiari della signora a nome di tutto l’ospedale.

Le dosi di vaccino somministrate al personale e agli utenti per i quali è stato autorizzato sono 117.470.
Di queste, 49.214 sono prime dosi; 47.703 sono seconde dosi; 20.469 sono terze dosi, 84 sono quarte dosi (il dato è aggiornato a giovedì).

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nella giornata di oggi, sono stati 153 i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19. Di questi, 6 sono risultati positivi.
In seguito a 1 ricovero e 2 trasferimenti all’ospedale di Gioia Tauro, sono 42 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati al G.O.M.: 28 nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 12 in Pneumologia e 1 in Terapia Intensiva.

I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 3.143 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 3.149 ricoveri).
I pazienti deceduti sono 744.
I pazienti clinicamente guariti sono 1.917.
I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 441.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti nonché di aderire consapevolmente alla campagna vaccinale nazionale.
Per info. o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale.
Per info. sulla campagna vaccinale regionale contattare il Numero Verde 800 00 99 66 della Regione Calabria.

Staff Direzione Generale

Arriva anche in Calabria la campagna di raccolta fondi “donare di gusto” a sostegno di oltre 600 enti caritativi presenti nella nostra regione si parte da Reggio Calabria, poi sarà la volta di Cosenza

Sono ancora tante, nonostante la ripresa post pandemia, le persone in povertà assoluta nel nostro Paese: si contano infatti 5,6 milioni di individui che non hanno accesso a un’alimentazione adeguata. Un dato in aumento soprattutto al Sud (Istat – Stime preliminari povertà assoluta, anno di riferimento 2021).
Nel 2021 il numero di richieste di aiuto alimentare è aumentato: Banco Alimentare ha registrato un incremento degli assistiti rispetto al 2020, oltre 110mila persone in più. 
 
Solo in Calabria, ad oggi, sono 130mila le persone servite dai progetti di spesa a domicilio o dalle mense della carità; un dato cresciuto del 40% a seguito della pandemia e del conflitto Ucraino.

Il maggior impegno di Banco Alimentare nel recupero delle eccedenze e la forte inflazione legata all’attuale crisi internazionale hanno fatto registrare un aumento dei costi della logistica, dei trasporti e dell’energia elettrica. Così, per poter continuare a sostenere le circa 600 strutture caritative in tutta la nostra regione, che aiutano centinaia di famiglie in difficoltà, Banco Alimentare fa appello alla solidarietà di tutti, lanciando la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Donare di gusto #WeCareTogether.

La prima iniziativa prevista per questa campagna che durerà fino ad agosto è il 28 e 29 maggio quando i volontari di Banco Alimentare saranno in piazza in 18 regioni, Calabria compresa.
La prima città calabrese ad aderire è Reggio Calabria: nella cittadina dello Stretto, precisamente in piazza San Giorgio saranno presenti i volontari del Banco che proporranno due prodotti di qualità, una composta di mele e cannella e un succo di mela, carota e limone, dietro una donazione minima di 10 euro.

Il 3 e il 4 giugno sarà la volta di Cosenza (piazza XI Settembre).

Banco Alimentare recupera le eccedenze alimentari dalla filiera agroalimentare, dalle aziende della ristorazione organizzata, dalle aziende della GDO, ed è un ente accreditato AGEA che gestisce le derrate alimentari del Fondo di aiuti europei agli indigenti e del Fondo Nazionale. Banco Alimentare inoltre organizza da 25 anni la Colletta Alimentare.  Nel 2021 sono state oltre 120mila le tonnellate distribuite, di cui 46mila salvate dallo spreco.

Sul sito www.bancoalimentare.it si può trovare l’elenco delle piazze dove saranno presenti i volontari con i prodotti solidali e le altre iniziative della campagna Donare di gusto #WeCareTogether che verranno aggiornate fino a fine agosto: in particolare sarà possibile richiedere i prodotti solidali anche online e sostenere la campagna sulla piattaforma di crowdfunding forfunding.intesasanpaolo.com