ROCCELLA IONICA (RC) – Migranti, in 52 sbarcano nelle coste reggine

Ennesimo sbarco di migranti avvenuto questo pomeriggio nelle coste calabresi: il settimo nelle ultime due settimane.

Il porto di Roccella Ionica, in seguito ad un’operazione di recupero e soccorso messa in atto dalla Guardia di Finanza, ha accolto, questo pomeriggio, un totale di 52 migranti, tra i quali donne e minori non accompagnati, di provenienza prevalentemente irachena e iraniana.

I profughi, si trovavano in mare su di un’imbarcazione a circa 20 miglia a largo di Capo Bruzzano, in provincia di Reggio Calabria, quando sono stati raggiunti e soccorsi dagli operatori delle Fiamme Gialle. Al termine delle operazioni di recupero e soccorso, sono stati fatti sbarcare ed accolti dal porto di Roccella Ionica dove, una volta sottoposti a tampone molecolare da parte del personale sanitario dell’ASP di Reggio Calabria, sono stati ospitati in  maniera provvisoria in  una tensostruttura realizzata recentemente, gestita dal personale della Croce Rossa e della Protezione Civile.

Con questo, è salito a 20 il numero degli sbarchi avvenuto in questi primi mesi del 2022, nel solo tratto della costa della Locride, nello specifico: 19 a Roccella Ionica ed uno Siderno.

REGGIO – Covid 19, G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli”: 7 positivi nelle ultime 24 ore

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nella giornata di oggi sono stati 98 i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19. Di questi, 7 sono risultati positivi.
In seguito a 4 ricoveri, sono 38 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati al G.O.M.: 28 nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 8 in Pneumologia e 2 in Ostetricia e Ginecologia.

I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 3.155 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 3.161 ricoveri).
I pazienti deceduti sono 746.
I pazienti clinicamente guariti sono 1.929.
I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 442.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti nonché di aderire consapevolmente alla campagna vaccinale nazionale.
Per info. o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale.
Per info. sulla campagna vaccinale regionale contattare il Numero Verde 800 00 99 66 della Regione Calabria.

Staff Direzione Generale

REGGIO – Calcio, Reggina 1914: Fabio De Lillo amministratore unico del club

Reggina 1914 comunica che in data odierna il dottor Fabio De Lillo è stato nominato amministratore unico del club.

Attraverso la suddetta nomina, si intende rispettare il termine del 31 maggio 2022, inerente l’approvazione del bilancio di esercizio con riferimento alle scadenze federali, ed al contempo garantire la continuità tecnica e manageriale nell’arco delle prossime settimane.

Isola di Capo Rizzuto (KR): controlli sui fenomeni di abusivismo commerciale, deferimenti e sequestri di attività

I Carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno svolto nell’area di competenza una serie di controlli nei confronti di numerosi esercizi commerciali, nell’ambito di una preordinata attività finalizzata, tra l’altro, a frenare il diffondersi di fenomeni di abusivismo commerciale e professionale, riscontrando che, all’interno di alcuni locali adibiti a:

  1. studio dentistico, P., 53enne del luogo, stava svolgendo le mansioni di odontoiatra senza essere titolare dei previsti titoli, non essendo iscritto allo specifico ordine professionale, poiché non laureato nella materia e privo della relativa specializzazione, nonché in totale assenza delle prescritte autorizzazioni comunali, non riuscendo a dimostrare il possesso della prevista SCIA Comunale o di un altro equipollente titolo autorizzativo per l’esercizio della suddetta professione nei citati luoghi, di cui è proprietario il figlio, 24enne;
  2. officina meccanica dell’ampiezza di 150 mq., un 58enne del luogo stava riparando degli autoveicoli, pur non possedendo la prevista SCIA Comunale per l’apertura di attività commerciali;
  3. barberie, di cui uno anche privo della relativa insegna, ove sono stati sorpresi un 49enne e un 25enne intenti a esercitare l’attività di taglio dei capelli ad alcuni avventori, in assenza di tutte le prescritte autorizzazioni, quali, ad esempio, la licenza, la SCIA Comunale e la nomina del Responsabile Tecnico.

Al termine delle attività, il sedicente odontoiatra è stato deferito penalmente per “esercizio abusivo di una professione”, mentre lo studio medico, l’autofficina e le barberie sono state sequestrate amministrativamente e i loro proprietari segnalati ai competenti Uffici Comunali per l’irrogazione delle previste sanzioni amministrative, complessivamente quantificate in circa 30.000,00 Euro.

Il Ministro dell’Interno a Reggio Calabria per il Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sarà domani 31 maggio in  Prefettura a Reggio Calabria alle ore 11.00 per partecipare al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

 

Al termine si terrà un incontro con la stampa.

 

I giornalisti e i cineoperatori interessati a partecipare all’incontro con la stampa  dovranno inviare, entro le ore 18.00 di oggi, all’indirizzo segreteriaprefetto.reggiocalabria@interno.it una  richiesta di accredito su carta intestata con l’indicazione dei dati anagrafici e del numero di iscrizione all’albo professionale e, per i soli operatori, del documento di riconoscimento.

 

L’accredito verrà consegnato all’accesso in occasione dell’evento.

 

I giornalisti e fotocineoperatori accreditati dovranno presentarsi presso la Prefettura di Reggio Calabria entro le ore 12.15.

I soli fotocineoperatori interessati ad un giro di tavolo all’inizio del Comitato dovranno presentarsi entro le  ore 10.30.

 

Eventuali informazioni potranno essere richieste ai seguenti numeri telefonici della Prefettura: 0965-411454/5 (Segreteria del Prefetto).

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+437 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 3.116.415 (+2.871).

 

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 388.905 (+437) rispetto a ieri.

 

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

 

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

 

– Catanzaro: CASI ATTIVI 3.958 (47 in reparto, 3 in terapia intensiva, 3.908 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 56.308 (55.998 guariti, 310 deceduti).

 

– Cosenza: CASI ATTIVI 26.364 (50 in reparto, 2 in terapia intensiva, 26.312 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 75.886 (74.780 guariti, 1106 deceduti).

 

– Crotone: CASI ATTIVI 1..446 (17 in reparto, 0 in terapia intensiva, 1.429 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 39.241 (39.011 guariti, 230 deceduti).

 

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 3.188 (47 in reparto, 0 in terapia intensiva, 3.141 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 140.206 (139.429 guariti, 777 deceduti).

 

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 3.352 (9 in reparto, 0 in terapia intensiva, 3.343 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 36.323 (36.152 guariti, 171 deceduti).

 

L’ASP di Cosenza comunica 209 nuovi soggetti positivi di cui 1 fuori regione.

Coldiretti Calabria: en plein alle elezioni del Consorzio di Bonifica Tirreno Reggino (Rosarno) della lista a trazione Coldiretti – Gli eletti

Affermazione piena della lista a trazione Coldiretti, alle elezioni del Consorzio di Bonifica Tirreno Reggino con sede a Rosarno. Pur in presenza di un’altra lista il risultato elettorale delle liste Coldiretti/Copagri, nelle tre sezioni di contribuenza, capitanate da Domenico Cannatà, della Coldiretti Reggina, presidente uscente del consorzio è inequivocabile. Hanno ottenuto l’en-plein eleggendo la totalità dei 15 consiglieri. “Il risultato elettorale  – commenta Pietro Sirianni direttore della Coldiretti reggina -ha confermato stima e fiducia ad una squadra di dirigenti che negli ultimi anni ha rivitalizzato il consorzio con nuova progettualità, con strategie vicine agli imprenditori agricoli a beneficio delle comunità e dell’ambiente e con una gestione fatta da veri imprenditori agricoli”. Basti pensare  – afferma Coldiretti –come, con fondi limitati e il lavoro dei tecnici dell’ente, sia stato messo in funzione l’impianto irriguo del Mesima con l’ampliamento di oltre 500 ettari di terreni irrigui, così come il completamento del progetto per riconversione ed espansione di altri impianti irrigui. “Quando ci si chiede come si fa ad avere tanto consenso – continua Sirianni – in una tornata elettorale, la risposta è sicuramente da ricercare nel fatto che i consorziati non si attestano alle cose dette, ma soprattutto alle cose fatte e il loro voto riconosce sia questo che l’indispensabile attività dei Consorzi di Bonifica. Rivolgo compiacimento– commenta il presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto – per il percorso condiviso e l’impegno profuso dai dirigenti sul territorio sia per il raggiungimento del risultato elettorale che per la fiducia dei consorziati che è stata accordata alla squadra di consiglieri, tutti motivati ed intenzionati ad influire con competenza sulle scelte tecnico–organizzative dell’Ente di Bonifica”. Questi i consiglieri eletti: Cannatà Domenico, Barbaro Giuseppe, Corrone Domenico Antonio, Ventra Francesco, Ventrici Alessandro, De Marzo Domenico, Cifalù Carmelo Andrea, Albanese Domenico, Ferrazzini Vincenzo, Di Giacco Maria Carmela, Muratori Antonio, Fiorello Biagio, Sicari Giuseppe, Saletta Giuseppe, Gangemi Alfonso.Il Consiglio dei Delegati neo eletto procederà nei termini statutari all’insediamento, all’elezione del Presidente e della Deputazione Amministrativa.

Bando economia circolare: 3,6 milioni per le piccole e medie imprese reggine

Nella Sala dei Lampadari Italo Falcomatà di Palazzo San Giorgio presentate le nuove opportunità offerte dal Comune alle imprese del territorio attraverso il progetto finanziato con fondi del Pon Metro

E’ stato presentato, nella Sala dei Lampadari “Italo Falcomatà” di Palazzo San Giorgio, il bando comunale per la concessione di aiuti agli investimenti delle piccole e medie imprese per la transizione verso l’economia circolare. Si tratta di un investimento complessivo da 3,6 milioni di euro, da attingere dai fondi del Pon Metro, destinato ad aziende che volessero migliorare il proprio processo produttivo nel rispetto e nel miglioramento dell’impatto ambientale con una premialità per le imprese giovanili e femminili.

All’iniziativa hanno preso parte il sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, l’assessora allo Sviluppo Economico, Angela Martino, il segretario generale dell’Ente, Demetrio Barreca, e la dirigente del settore Sviluppo Economico, Loredana Pace.

Per la delegata al Commercio Angela Martino si tratta di «una grande opportunità per le imprese ma, in generale, per l’intera città che può consolidare la trasformazione “green” del proprio tessuto socio-economico avviato dall’amministrazione Falcomatà sin dal suo primo insediamento». Nel ringraziare il settore, il gruppo intermedio impegnato sul Pon, il facente funzioni Brunetti ed il consigliere comunale delegato alla speciale linea di finanziamento, Giuseppe Giordano, l’assessora Angela Martino ha rimarcato «la collegialità delle scelte e l’alto livello di coinvolgimento della Camera di Commercio e delle Associazioni di categoria che hanno svolto un importante ruolo per l’elaborazione definitiva dell’avviso pubblico».

«Si tratta – ha spiegato – di un percorso tracciato dall’Unione europea che il Comune ha inteso accogliere. Le spese dovranno essere effettuate entro il 31 dicembre 2023 e, dati i tempi strettissimi, l’amministrazione comunale darà ampio sostegno alle Pmi che vorranno cimentarsi in questo percorso di innovazione produttiva affinché ci possa essere un risvolto positivo anche in chiave occupazionale».

Dunque, gli interventi, esemplificati dalla dirigente Pace, dovranno riguardare l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e di sistemi per il risparmio energetico, l’adozione di innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti, l’acquisizione di strumenti e tecnologie finalizzati all’uso razionale dell’acqua ed alla depurazione della stessa, l’adozione di strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo, l’acquisizione di nuovi modelli di packaging intelligente (smart packaging) che prevedano anche l’utilizzo di materiali recuperati. Per farlo, le aziende che intenderanno partecipare al bando potranno contare su un sostegno minimo di 15 mila euro fino ad un massimo di 100 mila, ovvero una copertura a fondo perduto del 60% delle spese ammissibili.

Una sostanziale iniezione di fiducia da parte del Comune che, come ha sottolineato il sindaco facente funzioni Brunetti, «ha l’intenzione di sensibilizzare le imprese e la città verso il rispetto ambientale alzando l’asticella su un maggiore impegno civico generale». «E’ un obbligo – ha specificato – che abbiamo nei confronti delle future generazioni e l’Amministrazione comunale ha pensato di investire risorse avendo fretta di vedere gli imprenditori impegnati in questo senso. Si tratterà di piccoli-grandi accorgimenti all’interno dei siti produttivi delle aziende che ci permetteranno, comunque, di raggiungere risultati importanti rispetto alla problematica ambientale. Il bando, infatti, prevede finanziamenti da 15.000 a 100.000 euro così da coinvolgere, il più possibile, ogni tipo di piccola e media impresa».

CROTONE – A partire da oggi anche i poliziotti delle Volanti della Questura di Crotone saranno equipaggiati di Taser

A partire da oggi, lunedì 30 maggio anche i poliziotti delle Volanti della Questura di Crotone, addetti al controllo del territorio, saranno equipaggiati con le Armi ad Impulsi Elettrici (AIE), meglio conosciute con il nome di “Taser”, le quali diventano a tutti gli effetti una dotazione di reparto per gli operatori deputati ai servizi di prevenzione generale e pronto intervento della Questura Crotone.

 

Il “Taser” è un’arma ad impulsi elettrici che funziona tramite il rilascio di una scarica di intensità regolare per una durata di alcuni secondi.

 

Gli operatori della Questura di Crotone abilitati all’uso, hanno svolto un periodo di specifico addestramento predisposto dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza che, oltre a prevedere la necessaria attività pratica, ha previsto anche nozioni giuridiche e mediche.

 

L’impiego del taser è finalizzato ad inabilitare temporaneamente le funzioni motorie del soggetto attinto e dunque renderlo inoffensivo, e costituisce un’altra importante arma a disposizione della Polizia di Stato, utilizzabile in alcune situazioni critiche.

 

Da oggi quindi i poliziotti  alla Questura di Crotone avranno a disposizione uno strumento in più da utilizzare nel delicato compito del controllo del territorio.

REGGIO – Migranti: sbarcati in 280 sulle coste reggine

Intercettata nella notte, un’imbarcazione con a bordo 280 migranti di diverse nazionalità, a largo delle coste reggine.

Prevalentemente di origine egiziana, bengalese e siriana, i migranti sono stati raggiunti dalle unità navali della Guardia di Finanza, che li hanno scortati presso le coste del porto di Reggio Calabria.

Con quello di stanotte, l’ennesimo sbarco avvenuto in questi primi mesi del 2022, che vede protagoniste le coste calabresi.