REGGIO – “Sunoicheo,  Itinerari Innovativi Turistico Culturali per la coesione tra Artisti e Spettatori”

Percorso mirato alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico culturale della Città di Reggio Calabria. 

Finanziato con fondi PAC Regione Calabria 2007/2013_scheda di intervento n. 7, nell’ambito dell’avviso pubblico per il sostegno di attività di animazione nei beni culturali: “Interventi per la promozione e la produzione culturale”, il progetto, è stato promosso dall’Assessore alla Cultura e Turismo Avv. Irene Calabrò con il coordinamento della Dirigente del Settore “Cultura Turismo”, dott.ssa Loredana Pace e della referente dott.ssa Daniela Neri.

Il progetto ‘SUNOICHEO’ (dal greco: coabitare) registra la partnership operativa e la direzione artistica di Bluocean Scena Nuda, operatori culturali del territorio che hanno messo a disposizione le proprie competenze al fine del raggiungimento degli obiettivi individuati, ed è arricchito dalla staffetta artistica Arte5, a cura di Elisabetta Elmar Marcianò.

Si propone quale nuovo laboratorio culturale che vede operare insieme le diverse realtà del territorio tra cui anche l’Associazione Guide Turistiche della Calabria e avrà uno stretto legame con la Città ed i suoi beni storici: Castello Aragonese, Pinacoteca Civica, aree archeologiche, Galleria di Palazzo S. Giorgio; tra i siti dove saranno realizzati gli eventi.

L’obiettivo è la “rivitalizzazione” dei luoghi della cultura con particolare attenzione alle aree di maggiore attrazione turistica al fine di migliorare e rafforzare la loro fruibilità attraverso la promozione e la realizzazione di attività di animazione culturale.

Il programma è caratterizzato da un calendario di appuntamenti finalizzato al coinvolgimento attivo della cittadinanza attraverso performance artistiche dal vivo all’insegna di una rinnovata coesione tra artisti e spettatori.

Il pubblico sarà accompagnato alla (ri)scoperta della città attraverso 22 itinerari storico culturali suddivisi in tre epoche storiche: greco romano, bizantino/normanno/angioino/aragonese, e contemporaneo.

I percorsi saranno animati da guide che, con le sembianze di personaggi storici (Aristotele, Sant’Agostino e Freud), illustreranno il percorso interessato con performance artistico/scientifico e che avranno il compito di accompagnare gli spettatori in un percorso interattivo e traghettarli attraverso la sua storia con performance, mostre, e laboratori.

Lo studio dell’immagine, dalla ricerca allo sviluppo, nelle diverse epoche caratterizzeranno i contenuti elaborati per workshop, laboratori e conversazioni che sosterranno le tematiche nei luoghi da animare in coerenza con i contenuti teatrali proposti.

Le attività inizieranno il 10 settembre e proseguiranno con un fitto calendario, che prevede anche workshop dedicati alla cultura dell’immagine nel tempo, fino al 30 settembre 2022.

Punto di raccolta e partenza per ogni itinerario sarà il Castello Aragonese.

Costo partecipazione per itinerario € 5,00 – Ridotto per età inferiore ai 16 anni e superiore ai 65 anni € 3,00

 

REGGIO – La Nave Scuola Amerigo Vespucci il 5 e 6 settembre al Porto

La Nave Scuola Amerigo Vespucci omaggia i Bronzi di Riace: il 5 e 6 settembre sarà ancorata al Porto di Reggio Calabria

Lo Stato Maggiore della Marina Militare italiana ha accolto l’invito del Comune di Reggio Calabria, aprendo le porte della storica Nave Scuola a cittadini e turisti che vorranno visitarla

La Nave Scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare italiana rende omaggio ai Bronzi di Riace. In occasione del cinquantesimo anniversario dal ritrovamento delle due statue nelle acque antistanti la costa jonica reggina, lo Stato Maggiore della Marina ha raccolto l’invito inoltrato dal Comune di Reggio Calabria che ha richiesto la presenza in Città della storica Nave Scuola.

L’Unità, la più “anziana” in servizio nella Marina Militare italiana,  varata il 22 febbraio 1931, sarà presente a Reggio Calabria nelle giornate del 5 e 6 settembre e sarà visitabile da cittadini e turisti a partire dalle 11.00 fino alle 15.30 di lunedì 5 settembre e dalle ore 10.00 fino alle ore 13.00 di martedì 6 settembre.

Nell’occasione l’Amministrazione comunale reggina supporterà le operazioni di imbarco e sbarco dei visitatori aprendo al pubblico la struttura del mercato ittico, grazie alla collaborazione con l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Reggio Calabria e delle associazioni di Protezione Civile, che assicureranno accoglienza ed assistenza ai visitatori fornendo sedute, ombreggiatura e servizi igienici.  La Nave Scuola è stata infatti richiesta in concomitanza del 90° anniversario della costituzione del gruppo ANMI M.O.V.M. Tommaso Gallico, che ha messo a disposizione i marinai volontari per il servizio di accoglienza ed intrattenimento.

La nave sarà ancorata al porto e l’ingresso all’area sarà consentito esclusivamente con arrivo dal lato sud, dall’area del Waterfront e dal collegamento al Lungomare Falcomatà.

Sempre l’ANMI si occuperà anche di gestire il flusso delle visite, che saranno possibili a gruppi contingentati, e il mercato ittico fungerà come sala di accoglienza in attesa di accedere alla nave.

 

REGGIO – Covid 19, G.O.M.: due decessi nelle ultime 24 ore

La Direzione Aziendale del G.O.M. di Reggio Calabria comunica che, nella giornata di oggi, si sono registrati due decessi.
I decessi sono di due uomini, di 54 e 94 anni, uno vaccinato con tre dosi ed uno di cui non è noto lo stato vaccinale, entrambi con severe comorbidità.
La Direzione esprime sincere condoglianze ai familiari delle vittime a nome di tutto l’ospedale.

Sono stati 100 i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19. Di questi, 12 sono risultati positivi.
In seguito a 7 ricoveri, sono 39 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati al G.O.M.: 19 nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 11 in Pneumologia, 9 in reparto multidisciplinare e nessuno in Terapia Intensiva.

I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 3.634 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 3.640 ricoveri).
I pazienti deceduti sono 814.
I pazienti clinicamente guariti sono 2.313.
I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 468.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti nonché di aderire consapevolmente alla campagna vaccinale nazionale.
Per info. o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale.
Per info. sulla campagna vaccinale regionale contattare il Numero Verde 800 00 99 66 della Regione Calabria.

REGGIO –  Scherma, trent’anni di memorabili stoccate

In occasione della chiusura stagionale dell’attività Schermistica, si è celebrato il trentennale della più antica scuola di scherma in riva allo Stretto: la A.S.D. Scherma Reggio del Maestro Salvatore COLICA. Nella location della Luna Ribelle si sono riuniti i maestri e gli atleti, coi rispettivi genitori, della Società storica di Reggio Calabria. Non è mancata la sobria allegria. Alla fine della piacevole serata, il Maestro, nonché Presidente, Salvatore Colica ha ringraziato  tutti per la corale presenza ricordando, non senza emozione, tutti gli anni trascorsi in pedana nell’intento di   trasferire, a piccoli e grandi atleti,  la passione per una disciplina che  lo aveva rapito  fin da bambino quando, all’età di sette anni, entrò per la prima volta nella gloriosa  Sala d’Armi del Maestro Giovanni Bicchi. Non poteva mancare inoltre il ricordo  del grande Maestro Biagio Colica, suo prozio, che ebbe il merito di trasmettere al proprio padre e ai suoi fratelli la passione per questo nobile sport. Ebbene sì, il prozio è stato il precursore di tutto ciò. Sin dai primi del novecento, la famiglia Colica ha rappresentato con orgoglio la città di Reggio Calabria in questa affascinante, antica e nobile arte . Solo nel 1992, il Maestro Salvatore con altri due schermidori reggini, Alessandro Arnò e Alessandro Travia, sotto la saggia guida del Maestro Giovanni Bicchi, fondava il “Circolo della Scherma Reggio Calabria” ( attuale Scherma Reggio ASD).  L’opera incessante ha permesso di formare atleti di spessore tra cui si sono distinti: Giusy Albano, terza ai Campionati Italiani Paraolimpici 2019 nella categoria spada per non vedenti, allenata dal Maestro Colica e seguita dall’istruttore Michele Scappatura , quest’ultimo, nel 2014 convocato agli Europei di spada maschile under23. Il lavoro principale è svolto nella cura nell’infondere la passione per questa specialità, che non è solo uno sport ma rappresenta uno stile di vita. Tutto ciò ha permesso di raggiungere svariati successi in tutte e tre le armi durante questi anni  sia nel settore giovanile che in quello degli assoluti. Alla fine della lieta  serata  gli atleti hanno consegnato una targa ricordo al Maestro Colica augurandogli che quest’ultimo evento sia foriero di ulteriori successi.

GIOIA T. (RC) – Nuova asta ferroviaria per Automar SPA

L’ultimo miglio della piena intermodalità del porto di Gioia Tauro è compiuto. Anche il terminalista Automar Spa, che gestisce il trasbordo delle autovetture nello scalo calabrese, si è dotato di una propria asta ferroviaria, per permettere ai treni di giungere direttamente nell’area interna alla propria concessione.

Oggi, alle nove del mattino, con l’ingresso del primo convoglio ferroviario, carico di furgoni, si inaugura la piena infrastrutturazione del porto, completamente collegato al mercato interno.

Si tratta, infatti, di un’infrastruttura considerata indispensabile da Automar, che riceve via treno le autovetture, realizzate dal marchio Stellantis, che attraverso Gioia Tauro raggiungono il mercato internazionale.

Nonostante, infatti, la crisi del settore, che vede l’Azienza, partecipata al 40% da Grimaldi, lavorare in regime di cassa integrazione al 25%, non è venuta meno la sua ferma volontà di continuare ad investire nello scalo calabrese.

È stato un lavoro di squadra, portato avanti anche da RFI e dall’azienda Ventura, che hanno chiuso il cantiere in tempi record.

Allo stesso tempo, dotandosi di una propria infrastruttura ferroviaria, Automar ha così reso libera l’area, datale in uso da MedCenter Terminal Container che ora potrà agevolmente riutilizzarla e procedere alla sua manutenzione.

Per il porto di Gioia Tauro si tratta di un percorso importante di sviluppo verso la sua piena intermodalità, che vedrà giungere un programmato numero di treni nel corso delle prossime settimane.

Ma per chiudere il cerchio della fattiva collaborazione tra pubblico e privato, e al fine di garantire un’ulteriore efficienza delle operazioni ferroviarie dello scalo portuale, il presidente dell’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli, lancia l’invito a RFI affinché possa completare celermente i lavori di elettrificazione e manutenzione del raccordo ferroviario di San Ferdinando, che collega lo scalo alla rete nazionale di Rosarno.

REGGIO – Cambio al vertice dell’Istituto Nazionale Azzurro

Il prossimo 16 settembre all’interno dell’Istituto Nazionale Azzurro sarà eletto il nuovo presidente, che sostituirà l’attuale Cav. Dott. Lorenzo Festicini, reggino lungimirante che nel 2017 ha idealizzato, creato è fortemente voluto l’I.N.A., istituzione che negli anni alla guida del Festicini, ha raggiunto risultati straordinari, divenendo organismo di riferimento per enti ed istituzioni ecclesiastiche e governative internazionali. Sicuramente la nuova direzione verrà conferita ad un soggetto, che, come, il suo predecessore e fondatore, sarà in simbiosi con lo Stato e la Santa Sede “vicino alla gente e per la gente”. Un uomo tenace e con l’animo nobile che dedica la propria vita per disseminare il bene, e dalle grandi virtù innamorato per la “Pace”. In una riunione svolta qualche giorno fa il presidente Lorenzo Festicini ha comunicato al direttivo INA la ferma volontà di non ricandidarsi per il secondo mandato, dalla durata quinquennale. Tante soddisfazioni che i membri INA hanno ricevuto, e sicuramente, continueranno ad incassare per l’aiuto a favore dei più bisognosi. Tutti i membri sposano quei principi e ideali di amore che coadiuvato alla pace, alla gioia, per essere un punto di riferimento. I membri INA sono servi indiscussi della Santa Sede e dello Stato, dediti agli ideali divini che si ramificano all’interno dei propri cuori e dell’anima, ma anche madri e padri di famiglia, giovani e anziani, sacerdoti attenti, impegnati nell’ascolto e permeabili al messaggio del Vangelo. Tutti i componenti respirano un’aria in un clima di autentica fratellanza cristiana, veri e propri missionari che senza scopi o interessi personali portano avanti una missione accanto a quei momenti luminosi e di condivisione radunati per vivere un’esperienza secondo il vangelo. Un sogno avverato che verrà condiviso ancora negli anni avvenire dai componenti dell’Istituto Nazionale Azzurro, dove la figura del nobile Presidente Lorenzo Festicini sicuramente non verrà dimenticata, anzi è già scolpita nei cuori di chi ha avuto l’onore di stargli accanto e di sentire il forte profumo del suo amore che diffonde in modo incondizionato.

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+293 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 3692330 (+2.471).

 

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 542425 (+293) rispetto a ieri.

 

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

 

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

 

– Catanzaro: CASI ATTIVI 3248 (26 in reparto, 2 in terapia intensiva, 3220 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 88791 (88418 guariti, 373 deceduti).

 

– Cosenza: CASI ATTIVI 44099 (48 in reparto, 3 in terapia intensiva, 44048 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 109789 (108509 guariti, 1280 deceduti).

 

– Crotone: CASI ATTIVI 1111 (20 in reparto, 0 in terapia intensiva, 1091 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 53283 (53026 guariti, 257 deceduti).

 

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 3759 (44 in reparto, 0 in terapia intensiva, 3715 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 183866 (183014 guariti, 852 deceduti).

 

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 1700 (12 in reparto, 0 in terapia intensiva, 1688 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 46037 (45853 guariti, 184 deceduti).

 

L’Asp di Catanzaro comunica 54 nuovi soggetti positivi di cui 1 fuori regione.

 

L’Asp di Cosenza comunica: “Nel setting fuori regione si registrano 3 nuovi casi a domicilio”.