REGGIO – Covid 19, G.O.M.: gli ultimi aggiornamenti

La Direzione Aziendale del G.O.M. di Reggio Calabria comunica che, nella giornata di oggi, sono stati 124 i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19. Nessuno è risultato positivo.
In seguito a 1 ricovero e 5 dimissioni, sono 11 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati al G.O.M.: 3 nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 5 in Pneumologia, 3 in reparto multidisciplinare e nessuno in Terapia Intensiva.

I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 3.659 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 3.665 ricoveri).
I pazienti deceduti sono 816.
I pazienti clinicamente guariti sono 2.363.
I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 469.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti nonché di aderire consapevolmente alla campagna vaccinale nazionale.
Per info. o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale.
Per info. sulla campagna vaccinale regionale contattare il Numero Verde 800 00 99 66 della Regione Calabria.

REGGIO – Calcio, Reggina 1914: “Reggina-Cittadella, nel nome di Massimo Bandiera”

19 settembre 2021. La Reggina e la città di Reggio Calabria perdevano un grande uomo ed un professionista esemplare, capace di lasciare un’impronta incancellabile. 17 settembre 2022. La partita casalinga contro il Cittadella, rappresenterà una nuova occasione per omaggiare Massimo Bandiera, a quasi un anno dalla sua scomparsa.

Sulla scia del sentimento e del ricordo, la Reggina devolverà parte dell’incasso all’AIL sezione Alberto Neri di Reggio Calabria-Vibo, Associazione che da decenni si occupa della lotta contro leucemie, linfomi e mieloma.

Unitamente alla donazione, il club metterà in campo un’ulteriore attività per premiare l’encomiabile operato dell’AIL, offrendo l’opportunità ai tifosi amaranto che accorreranno allo stadio di presentare un’offerta libera (nel pre-gara, durante l’intervallo e nel post-gara) nei punti di raccolta predisposti nelle tribune del Granillo. Il ricavato andrà interamente all’Associazione.

REGGIO – Calcio, Reggina 1914: “Reggina-Cittadella, gli ultimi aggiornamenti”

REGGINA-CITTADELLA, ARBITRA MAGGIONI

La gara tra Reggina e Cittadella, valida per il sesto turno del campionato di Serie BKT e in programma sabato 17 settembre alle ore 14:00, sarà diretta dal Sig. Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco. Gli assistenti designati sono Michele Lombardi di Brescia e Giuseppe Marco Macaddino di Pesaro. Il quarto ufficiale è Matteo Centi di Terni. VAR e AVAR sono assegnati rispettivamente a Livio Marinelli di Tivoli e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore.

 

REGGINA-CITTADELLA, INFO SETTORE OSPITI

È attiva dalla giornata odierna, mercoledì 14 settembre, la vendita dei tagliandi riservati ai tifosi ospiti che vorranno assistere a Reggina-Palermo, gara in programma sabato 17 settembre alle ore 14:00.

Sarà possibile acquistare il tagliando d’ingresso allo stadio entro le ore 19:00 di venerdì 16 settembre. Il tagliando in questione potrà essere acquistato sul portale Vivaticket, al prezzo di 15,00 euro (esclusi diritti prevendita) e presso i punti vendita autorizzati.

REGGIO – Religione: 17ma giornata ‘Custodia del creato’

In programma sabato e domenica prossimi.

L’Arcidiocesi di Reggio Calabria ospiterà sabato e domenica prossima la 17ma Giornata nazionale per la custodia del Creato.

“Prese il pane, rese grazie.

Il tutto nel frammento”, il titolo dato alla due giorni organizzata dalla Cei, Conferenza Episcopale Italiana, che si svilupperà su tre momenti distinti. Sabato 17, alle 9.30, seminario di studi all’Aula Magna “Antonio Quistelli” in cui si approfondirà il tema dell’ecologia integrale di Papa Francesco, con la partecipazione di importanti relatori del mondo ecclesiastico ed accademico. Una ecologia che riguarda il tutto.
“Il Pianeta non è tanto la nostra bella ‘terra’ – ha spiegato l’Arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, Mons. Fortunato Morrone – ma riguarda soprattutto chi abita il pianeta. Sarà un approfondimento dei temi che il Papa ci ha consegnato con la sua ultima enciclica”.
La custodia del pianeta è principalmente custodia delle persone. Sulla scia di quanto proposto da Papa Giovanni Paolo II prima e Benedetto XVI dopo e poi da Papa Francesco con la sua “Laudato Sii”, la Giornata del Creato mette al centro il tema del pane, “dono della terra da accogliere con gratitudine.
Quando Gesù prende il pane nelle sue mani, accoglie la natura medesima, il suo potere rigenerativo e vitale”.
“E’ un prendere consapevolezza che i beni creati, dunque quello che noi siamo dentro la creazione, ci viene affidato – ha spiegato Mons. Morrone -. Far lievitare la natura, tenendo presente che il problema del momento non è il sovraffollamento, ma quello dello spreco che produce diseguaglianze”.
Sabato, nel tardo pomeriggio, sul lungomare “Falcomatà”, si svolgerà la passeggiata “Laudato Sii” i cui partecipanti convergeranno all’Arena dello Stretto per un confronto interreligioso tra esponenti della Chiesa Cattolica, battista, ortodossa e la Comunità musulmana. Domenica mattina, la conclusione con la S.Messa in Cattedrale che sarà trasmessa in diretta nazionale su Rai1 alle ore 11. Gli approfondimenti delle Giornate nazionali per la Custodia del Creato, contribuiranno ad approfondire il dibattito Congresso Eucaristico Nazionale in programma a Matera dal 22 al 25 Settembre prossimi.

(Fonte: ANSA)

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+574 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 3729466 (+4.021).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 548209 (+574) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 2509 (28 in reparto, 4 in terapia intensiva, 2477 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 90772 (90397 guariti, 375 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 34384 (65 in reparto, 0 in terapia intensiva, 34319 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 121471 (120180 guariti, 1291 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 522 (21 in reparto, 0 in terapia intensiva, 501 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 54329 (54070 guariti, 259 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 2067 (13 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2054 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 187017 (186163 guariti, 854 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 991 (11 in reparto, 0 in terapia intensiva, 980 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 47316 (47130 guariti, 186 deceduti).

L’ASP di Catanzaro comunica: “oggi 125 positivi di cui 2 fuori regione”.

L’ASP di Cosenza comunica: “I 6 decessi comunicati oggi sono avvenuti in precedenza, nelle seguenti date: 11/07/2022, 16/07/2022, 19/07/2022, 21/07/2022, 28/07/2022 e 01/08/2022; Nel setting fuori regione si registrano 3 nuovi casi a domicilio”.

Il reggino Donato Imeneo tra i software manager della nuova Ferrari, il sindaco ff Carmelo Versace: “Orgoglio della comunità metropolitana. Segno che chi si forma a Reggio può raggiungere i massimi livelli di ogni ambito professionale”

Il plauso dell’inquilino di Palazzo Alvaro per il giovane ingegnere reggino, laureatosi alla triennale all’Università Mediterranea ed oggi nel team che ha sviluppato il programma al centro del nuovo rivoluzionario progetto della casa di Maranello

«I miei più sinceri complimenti e le felicitazioni da parte dell’intera comunità reggina per il nostro concittadino Donato Imeneo, giovane ingegnere reggino fra i software manager della nuova Ferrari Purosangue, la prima vettura a quattro porte e quattro sedili della Casa di Maranello». Il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, in una nota stampa, sottolinea «la preparazione e l’impegno di un professionista che si è formato nelle aule della facoltà di ingegneria dell’informazione dell’università Mediterranea, tra i poli d’eccellenza dell’Ateneo reggino».

«Esempio lampante – ha affermato ancora Versace – di come la nostra terra, ed il contesto universitario che le appartiene, riescano a formare e fare crescere eccellenze in ogni ambito e settore. In questo caso, l’ingegner Imeneo, oggi appena 29enne, si inserisce in quello che può considerarsi un passo storico per il Cavallino che, con l’ultima nata di casa Maranello, segna un’innovazione significativa che fa approdare l’illustre brand automobilistico italiano in un nuovo segmento motoristico. Un vero e proprio punto di svolta per il quale la nostra comunità può affermare con orgoglio di aver potuto contribuire, attraverso il lavoro dell’ingegnere, nostro concittadino Donato Imeneo».

«L’auto – ha spiegato il sindaco facente funzioni – è stata presentata, ieri sera, sui canali Social della Ferrari. Tutti, appassionati e non, hanno dunque potuto ammirare la nuova creatura a quattro ruote ed apprezzare il lavoro anche di un nostro concittadino che, dopo la laurea conseguita a Reggio Calabria, ha proseguito gli studi in Mechatronic Engineering presso il Politecnico di Torino, specializzandosi su modelli per la guida autonoma. Da Magneti Marelli è, quindi, passato in FCA come component specialist e, infine, in Ferrari, dove tuttora è software manager».

«Il suo impegno e le sue competenze – ha concluso Versace – possano servire da stimolo ai nostri ragazzi ed alle nostre ragazze, ai tanti studenti che oggi frequentano i corsi della Mediterranea, spingendoli a non mollare mai ed a credere, fortemente, nelle proprie attitudini e passioni. Studiare, perfezionarsi e migliorare devono essere un faro per chi, crescendo e formandosi nella nostra città, potrà davvero raggiungere traguardi straordinari, ai massimi vertici di ogni professione».

Reggio Calabria – Arghillà, rinvenute dai carabinieri 20 carcasse di autovetture incendiate, costituenti rifiuto speciale

Nei giorni scorsi, a Reggio Calabria – Arghillà, i Carabinieri hanno individuato diversi mezzi non più funzionanti, abbandonati, privi di ogni componente meccanica, incendiati e mancanti di qualsiasi elemento identificativo poiché asportato o abraso.

In tutto, sono state 20 le carcasse di autovetture, costituenti rifiuto speciale, rinvenute su suolo pubblico e precisamente all’interno della piazza denominata “Italio Calabrò” di Modenelle nel quartiere di Arghillà nella periferia nord di Reggio Calabria, divenuta una vera e propria “discarica a cielo aperto” per cui i militari hanno proceduto, all’immediata rimozione e conferimento ad una società autorizzata per lo smaltimento.

Proseguono gli accertamenti al fine di rintracciare i proprietari dei veicoli, responsabili di abbandono e gestione illecita di rifiuti speciali.

 

I veicoli abbandonati, determinano un elevato inquinamento ambientale per la presenza di metalli, gomme, plastiche, pneumatici, batterie, vetri, grassi motore, olii esausti, carburanti e lubrificanti che, esposti nel tempo agli agenti atmosferici, si riversano nell’ambiente circostante, fuoriescono e penetrano nel terreno.

Nel caso di veicoli fuori uso, i proprietari hanno l’obbligo di provvedere alla rottamazione conferendo il mezzo a un centro di raccolta autorizzato, direttamente o tramite soggetto autorizzato e alla cancellazione del veicolo dal Pra.

Solo nel luglio scorso, i carabinieri avevano proceduto ad analoga attività, ponendo sotto sequestro altro sito, ubicato nel medesimo comprensorio, in via Villaggio Arghillà Nord, in quanto utilizzato per attività di deposito incontrollato di rifiuti, tra i quali vi erano anche carcasse di autovetture abbandonate.

 

Rimane sempre alta l’attenzione dell’Arma per i crimini ambientali, specie quello di abbandono e commercio illecito di rifiuti pericolosi, che costituiscono una delle maggiori minacce non solo per gli ecosistemi e le specie protette ma anche per la nostra economia e la nostra società.

 

Al via a Messina gli eventi EPIC (Esperienze Performative di Impegno Civile) di Mana Chuma Teatro, Rete Latitudini e Teatro dei 3 Mestieri. In programma una moltitudine di eventi fino a dicembre. In scena Spine alla Tenuta Rasocolmo di Spartà, mercoledì 14, giovedì 15 e sabato 17 settembre.

Da mercoledì 14 settembre fino a tutto dicembre 2022, si terranno gli eventi di EPIC (Esperienze Performative di Impegno Civile), organizzati da Mana Chuma Teatro, in partenariato con Rete Latitudini e Teatro dei 3 Mestieri. Il progetto è sostenuto dal contributo del Comune di Messina, con i fondi del Ministero della Cultura dedicati alle attività professionali di spettacolo dal vivo nelle aree urbane periferiche.

Lo spettacolo inaugurale sarà SPINE, in scena mercoledì 14, giovedì 15 e sabato 17 nella Tenuta Rasocolmo di Spartà. Alle ore 19.30 è prevista una degustazione di prodotti della tenuta di Francesco Reitano, mentre lo spettacolo andrà in scena alle ore 21.00.

Testo e regia sono di Massima Barilla e Salvatore Arena, con protagonisti Stefania de Cola, Mariano Nieddu e Lorenzo Praticò.

 

Tre solitudini, tre solitudini mischiate alla pena. In una locanda, la locanda in cui Cassio perse la testa e l’incarico di luogotenente (loro dicono), tre personaggi-testimoni attraversano la storia di Otello, misurandola con le loro ambizioni-desideri-frustrazioni.
Un girotondo di perdenti. Triangolo di solitudini, in un rettangolo di storia. Personaggi che sembrano fantasmi: si muovono come le foglie degli alberi di notte. Un racconto a più voci, intessuto di urla gridate sottovoce. Magdalena e Lucio, come pietre incastrate nella locanda che gli appartiene, e con loro il Becchino, incarnano questo triangolo che assume di volta in volta forme diverse, con distanze che si avvicinano e si allontanano, ma con vertici che non potranno mai toccarsi.

Massimo Barilla di Mana Chuma Teatro dichiara: “Questi progetti non sono semplicemente un contenitore di spettacoli portati in luoghi normalmente non serviti come le periferie, ma rappresentano una azione sistemica che va a valorizzare e dare continuità a interventi di riqualificazione urbana già presenti sul territorio e di cui siamo parte integrante. Attraverso EPIC diamo continuità ai partenariati tra Mana Chuma e Latitudini e diamo vita a una nuova collaborazione con il Teatro dei 3 Mestieri“.

Di seguito gli eventi in programma per il mese di settembre 2022. 

 

Lunedì 19 e martedì 20 settembre alle ore 21:00, negli spazi del Cortile Macho del Parco Horcynus Orca di Capo Peloro, secondo appuntamento di EPIC con OSSA DI CRITA di Mana Chuma Teatro, reading–spettacolo tratto dal libro omonimo di Massimo Barilla (edizioni Mesogea), con musiche originali dal vivo eseguite da Luigi Polimeni (piano, synth, theremin)

Mercoledì 21 alle ore 21:00 spazio alla danza con la performance DEMETER LA DEA MADRE di e con Silvia Giuffrè, accompagnata dalle musiche originali eseguite dal vivo di Giuseppe Rizzo, in programma presso l’Anfiteatro del Forte Petrazza. Produzione Compagnia Omonia Contemporary Arts.

 

Da mercoledì 21 a venerdì 23 alle ore 18.00, la Corte interna del Forte Petrazza ospiteràASPROMOBILEun progetto di teatro ambientale realizzato da Giovanna Vadalà, con Giovanna Anghelone, Maria Grazia Bono, Antonietta Ielo, Helena Pedone, Tiziana Praticò e Giuseppe Tuffo. Produzione Mana Chuma Teatro.

Domenica 25 settembre alle ore 21.00 il Cortile Macho del Parco Horcynus Orca di Capo Peloro ospiterà ALEXO di e con Claudio Morici. Produzione Teatro Metastasio di Prato.

Infine, mercoledì 28 e giovedì 29 alle ore 21.00 nell’Anfiteatro di Forte Petrazza andrà in scena RACCONTI DA CAMERA di e con Salvatore Arena e Massimo Barilla, con musiche originali eseguite dal vivo di Luigi Polimeni. Si tratta di un dialogo postumo tra Stefano D’arrigo (autore di Horcynus Orca, la grande epopea di fama mondiale sullo Scill’e Cariddi e di cui ricorre il trentennale della morte) e Vincenzo Consolo, tra i più importanti scrittori della seconda metà del ‘900, nel decennale della sua scomparsa. Produzione Mana Chuma Teatro.

In seguito saranno comunicati gli eventi di ottobre, novembre e dicembre 2022.

EPIC Esperienze Performative di Impegno Civile progetto di Mana Chuma Teatro (Avviso pubblico per progetti di attività a carattere professionale nel campo dello spettacolo dal vivo nelle aree cittadine per aree cittadine periferiche – Comune di Messina / Ministero della Cultura).

Grazie mille per la disponibilità e collaborazione

Un cordiale saluto

Arresto di 2 (due) persone per reati in materia di sostanze stupefacenti a Mesoraca (KR)

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Mesoraca e quelli dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro (KR), nell’ambito delle attività di contrasto al fenomeno della diffusione delle sostanze stupefacenti nell’intera provincia, disposte dal Comando Provinciale di Crotone, hanno controllato un 37enne e un 41enne, entrambi del luogo, trovandoli in possesso di “cocaina”.

In particolare, i militari della suddetta Stazione, durante una preordinata perlustrazione, hanno dapprima notato i predetti, già conosciuti agli atti di quel Comando, discutere tra loro per le vie del centro cittadino, scambiandosi un piccolo plico in cambio di denaro, e, successivamente, bloccato, al culmine di un breve inseguimento, l’acquirente, 41enne, petilino, disoccupato, il quale aveva tentato di fuggire a bordo del proprio motociclo, venendo intercettato e sottoposto, dopo una ferrea resistenza, a un’accurata perquisizione personale e veicolare, al cui termine sono stati rinvenuti nella sua disponibilità 50,00 (cinquanta) grammi di “cocaina” in un unico involucro e 400,00 (quattrocento/00) Euro in banconote di vario taglio.

Contestualmente, i Carabinieri della citata Aliquota Operativa si sono portati presso l’abitazione del 37enne, disoccupato, del luogo, perquisendola e trovando, abilmente occultati, 1 (una) busta con 25,00 (venticinque,00) grammi della medesima sostanza e diverso materiale idoneo al suo confezionamento.

Immediatamente condotti in caserma per il prosieguo degli accertamenti di rito, i 2 (due) presunti rei, valutate le risultanze investigative acquisite, sono stati arrestati, rispettivamente, il 37enne, per “spaccio di sostanze stupefacenti”, mentre il 41enne, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e “resistenza a un Pubblico Ufficiale”, condotti presso la Casa Circondariale di questo Capoluogo e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dello svolgimento dell’udienza di convalida e dell’eventuale processo con il rito direttissimo.

I materiali e la droga, sulla quale saranno effettuati gli opportuni accertamenti merceologici per stabilirne la quantità di “principio attivo”, sono stati sequestrati penalmente.

Nuovo anno scolastico a Taurianova, Versace: “Lavoriamo per rilanciare il “Gemelli Careri”

Il Sindaco f.f. della Città metropolitana, Carmelo Versace, ha incontrato questa mattina gli studenti dell’istituto d’istruzione superiore “Gemelli Careri” di Taurianova in occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico. Alla sobria cerimonia hanno preso parte anche il consigliere metropolitano delegato, Rudi Lizzi, il dirigente scolastico, Giuseppe Peduto, rappresentanti delle forze dell’ordine e autorità religiose.

Al centro dell’incontro, tra le altre cose, sono state poste le prospettive di rilancio dello storico istituto taurianovese nell’ottica di una riorganizzazione complessiva dei servizi più orientata alle esigenze espresse dal territorio.
“Abbiamo voluto fortemente iniziare l’anno scolastico del territorio metropolitano partendo da questa realtà scolastica – ha detto in apertura il Sindaco f.f. Versace – scegliendo il “Gemelli Careri” tra i 48 istituti della Città metropolitana. Una scuola che è alle prese con alcune criticità legate principalmente al calo degli iscritti che si è determinato nel corso degli ultimi anni. Segno evidente degli scarsi investimenti che nel tempo hanno interessato questa importante comunità. Adesso la sfida è quella di invertire la rotta e restituire la centralità che merita a questo bellissimo istituto di proprietà della Città metropolitana. In questa direzione – ha evidenziato Versace – la nostra amministrazione ha avviato un preciso percorso in stretta collaborazione con il nuovo dirigente scolastico e naturalmente con l’amministrazione comunale di Taurianova. Stiamo già lavorando ad un quadro di proposte che hanno al centro dell’azione la tutela del diritto allo studio e la formulazione di una proposta formativa che sia pienamente coerente e rispondente alle reali istanze che provengono dal tessuto economico, produttivo e sociale del territorio. L’obiettivo deve essere quello di rendere questa istituzione scolastica fortemente attrattiva, come del resto lo è stata in passato e in questo senso entro la fine dell’anno Città metropolitana approverà un approfondito documento da sottoporre all’attenzione della Regione Calabria che in questo processo è l’attore istituzionale chiamato a dare risposte ben precise in termini di indirizzo. Altro tema strategico su cui Metrocity è attivamente impegnata – ha poi concluso Versace – è il contenimento della spesa destinata agli affitti nel territorio della Piana riguardanti i vari plessi scolastici, percorso che intendiamo attuare,. ovviamente, di concerto ed in piena condivisione con le amministrazioni direttamente interessate”.