REGGIO – Covid 19, G.O.M.: gli ultimi aggiornamenti

La Direzione Aziendale del G.O.M. di Reggio Calabria comunica che, nella giornata di oggi, sono stati 112 i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19. Cinque di questi sono risultati positivi.
In seguito a 3 ricoveri e 1 dimissione, sono 12 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati al G.O.M.: 2 nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 4 in Pneumologia, 5 in reparto multidisciplinare e 1 in Terapia Intensiva.

I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 3.663 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 3.669 ricoveri).
I pazienti deceduti sono 816.
I pazienti clinicamente guariti sono 2.366.
I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 469.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti nonché di aderire consapevolmente alla campagna vaccinale nazionale.
Per info. o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale.
Per info. sulla campagna vaccinale regionale contattare il Numero Verde 800 00 99 66 della Regione Calabria.

COSENZA: la Polizia ha eseguito l’allontanamento dalla casa familiare a carico di un uomo resosi responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della moglie invalida.

Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato ha eseguito il provvedimento di allontanamento  dalla casa familiare di  un cinquantenne, resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate poste in essere nei confronti della moglie invalida.

In particolare, dopo molti anni di matrimonio, il rapporto si era deteriorato anche a seguito delle malattie che avevano portato la donna ad una totale invalidità.

Il rapporto per la moglie si era trasformato in un incubo e, alla violenza verbale, fatta di ingiurie e minacce anche di morte, sono seguite le percosse, che le hanno cagionato lesioni  spesso non denunciate e curate nell’ambito domestico.

Il marito aveva ripreso a bere bevande alcoliche quotidianamente, tanto da ubriacarsi e perdere ogni lucidità, pertanto, negli ultimi tempi,  qualsiasi discussione, anche per futili motivi, culminava con una furia incontrollata che la donna, visto anche la sua   invalidità,  era costretta a subire, non riuscendo  a fermarlo.

Temendo per la sua incolumità, la moglie ha iniziato a chiedere aiuto alle Forze dell’Ordine, che più volte,  nell’ultimo mese, sono intervenute presso la residenza familiare, così da sedare le liti tra i due.

L’attività info-investigativa avviata a seguito degli interventi effettuati dagli operatori della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza diretta dal Procuratore Capo Dr Mario Spagnuolo, ha consentito di accertare i reati contestati e di  allontanare  l’uomo dalla casa familiare, restituendo tranquillità alla donna, già fortemente provata per la sue condizioni di salute.

Il tutto si comunica nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) al fine di garantire il diritto di cronaca.

Provincia di Cosenza: ricevuto un folto gruppo di disabili provenienti dal Viterbese, “occasioni – ha detto la presidente Succurro – che fanno riflettere sull’importanza del sociale e della vita”

Nel salone provinciale degli Specchi, la presidente della Provincia di Cosenza, Rosaria Succurro, ha stamani ricevuto quasi un centinaio di persone, molte delle quali in condizioni di disabilità, provenienti dal Viterbese e accompagnate in Calabria, per una vacanza, da operatori di Juppiter Aps giovanile e della cooperativa sociale Gli aquiloni. Ne dà notizia un comunicato stampa della Provincia di Cosenza, nel quale si precisa che «Juppiter e Gli aquiloni operano in campo sociale con percorsi ed esperienze come le carovane, i cammini, la musica, la canzone e altri strumenti di consapevolezza individuale e collettiva basati sul metodo pedagogico di Exodus, di don Antonio Mazzi». «Ho soprattutto ascoltato, incontrando gli occhi e le braccia di questi ospiti speciali. Mi sono commossa – ha detto la presidente Succurro – per la loro umanità, il loro concetto del prossimo, la loro voglia di comunicare e di trasmettere un esemplare attaccamento alla vita. Esprimo tutta la mia gratitudine per la lezione che l’intero gruppo, compresi gli accompagnatori, che operano a livello professionale, ci hanno regalato stamattina». «Queste occasioni ci fanno riflettere sull’importanza della vita. Noi siamo più fortunati, ma spesso non ci pensiamo. La politica – ha aggiunto Succurro – deve cogliere fino in fondo il valore dell’inclusione sociale e abbracciare, in senso figurato e assieme fisico, i portatori di disabilità, che hanno bisogno di sentire più vicine le istituzioni».

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+494 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 3736295 (+3.334).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 549225 (+494) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 2442 (23 in reparto, 4 in terapia intensiva, 2415 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 91055 (90679 guariti, 376 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 32019 (66 in reparto, 1 in terapia intensiva, 31952 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 124139 (122847 guariti, 1292 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 441 (17 in reparto, 0 in terapia intensiva, 424 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 54560 (54300 guariti, 260 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1947 (13 in reparto, 1 in terapia intensiva, 1933 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 187409 (186555 guariti, 854 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 841 (10 in reparto, 0 in terapia intensiva, 831 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 47533 (47347 guariti, 186 deceduti).

L’ASP di Catanzaro comunica: “oggi 122 positivi di cui 3 fuori regione”.

L’ASP di Cosenza comunica: ” Nel setting fuori regione si registrano 1 nuovo caso a domicilio”.

Palmi i Carabinieri arrestato un 58enne per detenzione illecita di sostanza stupefacente: rinvenuti 8 kg di cannabis occultata all’interno di un sacco nero

A Palmi, i Carabinieri, nei giorni scorsi, nell’ambito di diversi servizi straordinari di controllo del territorio, volti alla ricerca di armi, munizioni e droga illegalmente detenuti, hanno arrestato un 58enne per detenzione illecita di circa 8 chili di marijuana.

In particolare, la sostanza è stata ritrovata dai militari, esattamente in contrada Garanta, suddivisa in dosi più piccole, finalizzate verosimilmente alla vendita, ben occultate all’interno di un sacco nero. Dalle immediate attività di ricerca e d’indagine poste in essere, i carabinieri sono addivenuti in poco tempo all’identificazione del detentore della sostanza stupefacente che hanno segnalato alla Procura della Repubblica di Palmi.

Sulla scorta dei gravi indizi di colpevolezza raccolti, il G.I.P. di Palmi, ha emesso un ordine di custodia cautelare in carcere per il soggetto, già gravato da precedenti penali anche in materia di stupefacenti.

L’ingente quantitativo di stupefacente così recuperato dai Carabinieri, è stato sequestrato e custodito in attesa degli ulteriori accertamenti del caso.

Trattandosi di provvedimento in fase di indagini preliminari rimangono salve le successive valutazioni in sede processuale.

CALABRIA – 24enne litiga con la ragazza e si butta da nave crociera

Un uomo di 24 anni, in seguito ad un litigio avvenuto con la compagna, si è gettato in mare dal ponte della nave crociera sulla quale si trovava, davanti agli sguardi sbalorditi ed increduli degli altri passeggeri.

Quando si è verificato il folle gesto, la MSC splendida, diretta a Taranto, si trovava nel mar Ionio tra la Calabria e il Salento, a largo delle coste crotonesi.

Il ragazzo, ballerino brasiliano, era stato assunto come animatore sulla nave.

I soccorsi sono stati immediati e nel giro di 40 minuti, circa, l’uomo è stato tratto in salvo, grazie all’ausilio delle scialuppe di salvataggio.

Il gesto compiuto, tuttavia, gli è costato il posto di lavoro.

CALABRIA – Politiche, “Noi Moderati”: in Calabria arriva Maurizio Lupi, tappe nel fine settimana a Reggio Calabria, Lamezia Terme e nel Cosentino

Campagna elettorale è al rush finale.

A testimonianza della grande attenzione che “Noi Moderati” presta alle istanze delle popolazioni calabresi, il leader di “Noi con l’Italia”, (una delle quattro ‘componenti’ della coalizione insieme a “Coraggio Italia”, “Italia al Centro” e “Udc”) Maurizio Lupi trascorrerà in Calabria l’intero fine settimana, impegnato in una serie d’incontri e d’appuntamenti pubblici insieme ai candidati di Noi moderati alle Politiche del 25 settembre.

Il tour dell’On. Lupi partirà da Reggio Calabria domani, sabato 17 Settembre, alle ore 16, all’ È Hotel, con un incontro fra candidati ed elettori.

A fare gli onori di casa Nino Foti, candidato capolista alla Camera per Noi moderati.

All’ordine del giorno argomenti cruciali per lo sviluppo del Mezzogiorno e della Calabria: infrastrutture, aiuti alle imprese strette nella morsa del caro energia, e politiche per il lavoro.

Alle ore 18,30 dello stesso giorno, il leader dei moderati del centrodestra sarà presente in conferenza stampa al T Hotel di Lamezia Terme insieme ai candidati di Camera e Senato.

La “due giorni” calabrese di Maurizio Lupi avrà termine nel Cosentino, a San Lucido, nella cornice del Chiostro Comunale, alle 11 del giorno successivo, domenica 18 settembre.

CROTONE – Sbarco di migranti dalla nave Diciotti, in carcere 6 egiziani

La Squadra Mobile ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, cinque stranieri di nazionalità egiziana, individuati quali scafisti, al termine  di una attività investigativa svolta dal personale della sezione specializzata, costantemente impegnata nell’azione di contrasto degli eventi migratori che si registrano frequentemente in questa provincia. Si tratta dello sbarco di 321 migranti di diverse nazionalità, giunti presso il porto di Crotone il 12 settembre scorso, a bordo della nave “ Diciotti “ della Capitaneria di Porto. Decisive sono state le testimonianze fornite dagli altri stranieri, i quali hanno ricostruito tutte le fasi del viaggio, dalla loro partenza dalle coste libiche sino all’arrivo sulle coste crotonesi. Al termine delle indagini, che hanno consentito di acquisire a carico dei cinque stranieri sufficienti elementi, ed atteso il concreto pericolo di fuga, gli stessi sono stati posti in stato di fermo di polizia giudiziaria.

Inoltre, a seguito di accertamenti dattiloscopici, è stato individuato un cittadino egiziano  destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Milano nell’agosto 2021, il quale ha fatto reingresso sul territorio nazionale prima che fossero decorsi 5 anni dalla data del suo allontanamento; pertanto, è stato tratto in arresto.

Gli arrestati, associati presso la Casa Circondariale di Crotone, sono stati posti a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

Maltempo, alluvione nelle Marche: 10 morti

Tra i 4 dispersi un bambino di 8 anni, in salvo la madre.

Continua a salire il bilancio delle vittime dell’alluvione che si è abbattuta nella tarda serata di ieri nelle Marche: i morti sono 10. Secondo quanto fa sapere la Protezione civile al lavoro con vigili del fuoco, polizia e Carabinieri quattro vittime si registrano a Ostra, una a Tre Castelli e una a Barbara, dove sono in corso anche le ricerche di 4 dispersi come riferito dalla prefettura di Ancona. In mattinata il corpo di un uomo è stato recuperato dai vigili del fuoco a Bettolelle di Senigallia, una delle zone più colpite.

Tra i dispersi c’è anche un bambino di otto anni. La madre è stata salvata a Castelleone di Suasa dai vigili del fuoco. La donna era in auto quando è stata travolta dalla piena del fiume: scesa dalla vettura con il figlio entrambi sono stati travolti dall’acqua. I vigili del fuoco hanno rintracciato la donna aggrappata al tronco di un albero. Gli altri due dispersi si cercano nella zona di Barbara.

Sono circa 300 i vigili del fuoco al lavoro nelle zone tra la provincia di Ancona e quella di Pesaro Urbino. In particolare 180, con sezioni operative arrivate da Abruzzo ed Emilia Romagna, stanno operando nella zona di Ancona e a Senigallia mentre altri 100 sono impiegati a Pesaro.

Le auto galleggiano e strade come fiumi. In particolare a Cantiano, dove l’acqua ha invaso diverse zone del Paese, si vedono persone immerse nell’acqua fino alla vita mentre cercano di mettersi in salvo.

Nelle prime ore della mattina il capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, raggiungerà le zone colpite dall’alluvione per fare un punto della situazione con i territori.

Fonte: ADNKRONOS

REGGIO – Ragazzo disperso in Aspromonte, ritrovato e salvato

Ritrovato intorno alle ore 20.00 di ieri sera, il giovane di 18 anni che risultava disperso nel Parco Nazionale d’Aspromonte, in zona Cardeto, in provincia di Reggio Calabria.

Il ragazzo è stato trovato in un’area molto impervia, privo di forze e in forte stato di disidratazione dagli operatori del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (Sasc), che erano stati allertati qualche ora prima dal personale del 118. Alle operazioni di recupero ha partecipato anche il quinto reparto volo della Polizia di Stato.

Dopo esser stato tratto in salvo, il diciottenne è stato portato al Pronto Soccorso per gli accertamenti del caso.