REGGIO – Insieme per il reparto di Pediatria del Gom: presentato a Palazzo Alvaro il concerto di beneficenza “Christus Vincit II”

Il sindaco metropolitano, Giuseppe Falcomatà, è intervenuto alla conferenza stampa di presentazione del concerto di beneficenza “Christus Vincit II” che, il prossimo 3 giugno, si terrà al teatro “Francesco Cilea” con l’esecuzione di brani sacri da parte del “Chorus inside Calabria” diretto, per l’occasione, dal maestro monsignor Marco Frisina.

L’evento, che punta a bissare il successo dell’ultima edizione rivolta all’Hospice “Via delle Stelle”, è organizzato dal Chorus Christi per raccogliere fondi da destinare al reparto di Pediatria del Grande Ospedale Metropolitano. Nella sala “Trisolini” di Palazzo Alvaro, insieme, fra gli altri, a don Giovanni Gattuso, parroco della di San Nicola e Santa Maria della neve Riparo-Prumo-Cannavò, presidente del circolo Oratorio Sant’Agata e presidente onorario del Chorus Christi, a Antonino Ripepi, direttore del Chorus Christi, a Salvatore Costarella, direttore sanitario del Gom, ed a Lorenzo Festicini, presidente dell’Istituto nazionale azzurro, il sindaco Falcomatà ha rivolto un appello per «la più ampia partecipazione possibile».

«E’ un’iniziativa bellissima dall’alta valenza sociale e culturale – ha detto Falcomatà – che supportiamo come Comune e Città Metropolitana. Tutta la cittadinanza dovrebbe prendervi parte perché si avrà la possibilità di assistere ad uno spettacolo di grandissimo spessore artistico e di contribuire ad una causa sociale molto importante».

«Il mio ringraziamento – ha aggiunto il sindaco – va ai coristi che non sono contanti professionisti, ma cittadini comuni che dedicano parte del loro tempo libero ad un’attività che fa onore, ancora una volta, alle associazioni che rappresentano il vero cuore pulsante della città».

«Lo scorso anno – ha ricordato Giuseppe Falcomatà – ho assistito ad un concerto di qualità indiscussa che mi ha trasmesso un grandissimo senso di serenità d’animo e tanta speranza. Quando sono uscito dal teatro “Cilea” avevo l’animo colmo di gioia e tranquillità». Rivolgendosi, infine, direttamente agli organizzatori il sindaco ha concluso dicendo: «Avete lo straordinario merito di impegnare la vostra vita verso gli altri con progetti che hanno risvolti sociali fondamentali ed arrivano dritti al cuore di chi vi assiste».

Il concerto del 3 giugno è la chiusura di una manifestazione che si svolge in diverse fasi con la prima che prevede lo svolgimento di un convegno di sensibilizzazione, dal titolo “Armonie dell’anima: minori, musica, fede nel tempo”, previsto il 17 maggio al Gom. Quindi, il 2 giugno, alle ore 18, presso il seminario arcivescovile Pio XI, il maestro monsignor Marco Frisina terrà un incontro di formazione sul canto sacro quale veicolo per una nuova evangelizzazione, espressione autentica per una liturgia di lode. La chiusura, il 3 giugno, con il grande concerto di musica sacra polifonica al teatro comunale “Francesco Cilea”.

REGGIO – “Racconto Cosmicomico”: l’universo di Calvino prende vita nella Sala SpazioTeatro in città

Una narrazione surreale e poetica, che parte da un personaggio complesso e multiforme, Qfwfq, il narratore del viaggio fantastico che Italo Calvino mette in scena nelle sue “Cosmicomiche”, e si trasforma in una storia universale. Un racconto in cui Qfwfq diventa un medium, un corpo che esce dalla storia per abitare altra materia, altri corpi, altre persone, e aprire riflessioni sul ruolo dell’attore e sul senso stesso del fare teatro.

Si presenta così “Racconto cosmicomico” il nuovo appuntamento de “La casa dei racconti”, la stagione teatrale firmata da SpazioTeatro con la direzione artistica di Gaetano Tramontana, in scena venerdì 26 e sabato 27 aprile alle 20:30 – e in replica domenica 28 alle 19:00 – nella Sala SpazioTeatro di Reggio Calabria.

“Racconto cosmicomico” è una produzione SpazioTeatro tratta dall’opera di Italo Calvino, con l’interpretazione di Anna Calarco e il paesaggio sonoro costruito dal vivo da Giuseppe Costa; ad arricchire la narrazione, gli interventi fuori campo e la consulenza scientifica dell’astrofisico e divulgatore Filippo Bonaventura.

Il punto di partenza è un personaggio palindromo, impronunciabile e irrappresentabile; a volte corporeo, a volte astratto, a volte bambino o mollusco, QfWfq afferma di essere stato protagonista di tutto: dal Big Bang alla formazione del sistema solare, dallo sviluppo del primo apparato visivo alle enormi, spaventose galassie infestate da buchi neri giganteschi.

«Dopo il primo studio presentato a novembre, torniamo in scena in una veste rinnovata – spiega Anna Calarco, che ne ha curato anche l’adattamento –. Lo spettacolo in questi mesi si è infatti evoluto, e la lettura ha lasciato spazio alla narrazione. I tre racconti sui quali abbiamo scelto di lavorare – “Tutto in un punto”, “Sul far del giorno”, “La spirale” – hanno come filo conduttore la perdita. C’è ogni volta un personaggio, o qualcosa, che Qfwfq ha perduto, momentaneamente o irrimediabilmente. Qualcosa da ritrovare o rimpiangere. Calvino scriveva che nella scrittura di ogni cosmicomica partiva da zero, come se fosse la prima. Abbiamo pensato di rispettare questo criterio nello strutturare il racconto messo in scena: tra uno e l’altro c’è una cesura evidente, sottolineata dall’alternarsi degli enunciati scientifici da cui parte lo spunto. Ogni racconto procede “a onda”, fino al suo apice, per poi lasciare lo spazio, sonoro e scenico, al racconto successivo».

“Racconto cosmicomico” è un progetto co-finanziato con risorse PSC Piano di Sviluppo e Coesione 6.02.02 erogate ad esito dell’Avviso “Produzione teatrale 2022-2024″ della Regione Calabria – Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura”.

REGGIO – Domani ad Ecolandia la cerimonia di conferimento del San Giorgio d’Oro 2024

Domani martedì 23 aprile alle ore 10.00, al Parco Ecolandia di Arghillà, è in programma la cerimonia per il conferimento del San Giorgio d’oro 2024, in occasione della giornata dedicata a San Giorgio, Santo Patrono della Città.
Alla cerimonia sarà presente il sindaco Giuseppe Falcomatà che conferirà le tradizionali benemerenze agli insigniti di quest’anno.

«Quest’anno – ha chiarito il sindaco Falcomatà – abbiamo deciso di consegnare la più prestigiosa benemerenza cittadina all’interno del Parco Ecolandia, nella sala realizzata con alcune strutture confiscate alla criminalità organizzata, per dare un forte segnale di vicinanza e di presenza delle istituzioni nei confronti di quella comunità recentemente colpita dall’incendio che ha distrutto l’edificio della direzione. Un modo concreto e sostanziale per associare un’esperienza virtuosa come quella del Parco Ecolandia ai valori positivi che rappresentano i cavalieri di San Giorgio che saranno insigniti quest’anno».

La giornata del Santo Patrono di Reggio Calabria proseguirà con altri due appuntamenti istituzionali. Nel pomeriggio, alle ore 17:00 il primo cittadino, insieme ad altri rappresentanti delle Amministrazioni comunale e metropolitana, sarà all’Area archeologica Griso Laboccetta, in occasione della manifestazione “San Giorgio, il drago, un libro e una rosa”. A conclusione della giornata, alle ore 18.00 si svolgerà la processione di San Giorgio lungo il corso Garibaldi e sulle vie adiacenti.

REGGIO – La San Giorgio D’Oro Foundation propone l’artista Giacomo Battaglia per il prestigioso riconoscimento 2024

La San Giorgio D’Oro Foundation, un’organizzazione senza fini di lucro dedicata alla promozione e al sostegno delle personalità di spicco della comunità reggina, propone al Sindaco Giuseppe Falcomatà un nome meritevole per il conferimento del “San Giorgio D’Oro 2024”.
Dopo un’attenta valutazione delle diverse personalità cittadine che nel corso degli anni hanno contribuito a elevare il prestigio di Reggio Calabria, il Consiglio Direttivo della fondazione ha deciso all’unanimità di segnalare l’artista Giacomo Battaglia come candidato ideale per questo prestigioso riconoscimento alla sua memoria.
Giacomo Battaglia, una figura iconica della nostra comunità, è stato un talentuoso attore comico che ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo dello spettacolo e nei cuori di coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. Nato e cresciuto a Reggio Calabria, ha dedicato la sua vita all’arricchimento culturale e sociale della città, portando in alto il nome di Reggio Calabria in Italia e nel mondo.
La sua partnership artistica con il collega e amico Luigi Miseferi ha dato vita a una serie di successi che li hanno resi tra i più amati e riconosciuti nel loro genere. Attraverso sketch comici e imitazioni memorabili, hanno intrattenuto il pubblico sia sul palco che sullo schermo, diventando una presenza familiare nei programmi televisivi e teatrali.
Ma oltre al suo talento artistico, Giacomo Battaglia è stato anche un uomo di straordinaria umanità e sensibilità, sempre vicino agli ultimi e ai più bisognosi. Il suo amore per la sua terra natale, Reggio Calabria, è stato evidente in ogni suo gesto e azione, dimostrando un attaccamento profondo alla comunità e ai suoi valori.
Nonostante la sua scomparsa prematura nel 2019, Giacomo Battaglia continua a essere ricordato e celebrato attraverso eventi come “Chi non ride è fuori moda”, una serata tributo che rinnova la tradizione e mantiene vivo il suo spirito.
La Fondazione auspica che la sua proposta venga accolta positivamente, considerando Giacomo Battaglia un candidato meritevole del premio “San Giorgio D’Oro 2024”. Il suo eccezionale contributo all’arte, alla cultura e al benessere della comunità reggina lo rende degno di tale riconoscimento.

CALABRIA – Martedì 23/4 conferenza stampa Princi-Iunti, Regione e Usr sottoscriveranno il protocollo “La Calabria raccontata dai suoi scrittori”

Martedì 23 aprile, alle ore 10:30, nella sala verde della Cittadella regionale, in occasione della giornata mondiale del libro, Regione Calabria e Ufficio scolastico regionale sottoscriveranno il protocollo “La Calabria raccontata dai suoi scrittori”, già approvato con apposita delibera di Giunta, per promuovere lo studio degli autori calabresi all’interno delle scuole della regione”.

Interverranno la vice presidente con delega all’istruzione, Giusi Princi, la direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Antonella Iunti, il presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso, e la scrittrice che ha fortemente sostenuto il protocollo, Giusy Staropoli Calafati. Saranno inoltre presenti, Aldo Maria Morace, professore ordinario di letteratura italiana – Università di Sassari, Aldo Fiale, già presidente titolare di sezione della Corte Suprema di Cassazione, il presidente del Comitato di coordinamento e scientifico per le celebrazioni del centenario dello scrittore Saverio Strati, Luigi Franco, e altri componenti, il fotografo Pino Bertelli e l’editore Francesco Mazza.Parteciperanno la dirigente generale del Dipartimento istruzione, Maria Francesca Gatto, e e la dirigente del settore, Anna Perani.

Nel corso dell’incontro con la stampa sarà anche illustrato il volume “Terzo Regno – Parole come pietre e luci”, opera editoriale ideata per promuovere la lettura degli autori calabresi come Corrado Alvaro, Saverio Strati, Saverio Montalto, Francesco Perri e Mario La Cava, attraverso tre differenti narrazioni: brevi saggi, aforismi e fotografie.

REGGIO – Sport, Myenergy sconfitta ma felice: è qualificazione al PlayOff

Sconfitta “agrodolce” per i colori neroarancio.
La Myenergy Reggio Calabria esce nuovamente sconfitta dal terreno amico ma, grazie alle vittorie ottenute in trasferta, con Angri e Monopoli, ed usufruendo delle vittorie di Ragusa con Angri e Sala Consilina con Monopoli, nel turno odierno, accede alla postseason per sognare il salto di categoria.

Nel playoff, in programma tra ben 17 giorni, i neroarancio affronteranno, nuovamente l’avversario odierno, la Power Basket Salerno senza il favore campo.

La sfida del PalaCalafiore è apparsa palpitante e combattuta.
Il rush finale, grazie alle triple di Nicola Mei, saranno decisive per il team di Coach Farabello.

I reggini, erano consapevoli delle varie combinazioni ma, anche grazie alla forza del pubblico, presente ed impattante grazie alla “Giornata neroarancio” voleva fortemente la vittoria.

La Power Basket Salerno ha giocato una gara straordinaria.
Avanti Salerno nel primo periodo.(21-28). Si rivede, con profitto, l’ex Bruno Duranti, protagonista della cavalcata PlayOff, tre stagioni orsono.
Reggio rintuzza il gap nel secondo periodo con Tyrtyshnyk in evidenza.
La sfida a distanza con Lucas Chavez, condottiero ospite, è da urlo.
Il break di 8 a 0 firmato Ani, sarà importante per Salerno che mantiene il vantaggio.
Nel terzo periodo, Reggio, trascinata dal calore del pubblico, prende il controllo del gioco.
Vola sul più nove, con Simonetti e Tyrtyshnyk sugli scudi fino all’infortunio del reggino.
Crampi in corso per Simonetti.
La sua assenza diventerà molto pesante per i reggini.
Chavez e soci, rimontano con cura con un 9 a 0 di parziale.
Il finale è equilibratissimo: la doppia tripla di Nicola Mei spezza in due la gara.
Salerno vince con merito ma i sorrisi, al termine della gara sono anche per Reggio che può festeggiare.

 

Myenergy Reggio Calabria-Ldr Power Basket Salerno 94-104
(21-28,30-27,20-15,23-32)
Myenergy:Aguzzoli 14,Simonetti 11,Konteh,Maksimovic 10,Mavric 8,Mazza,Cessel 9,Seck 5,Binelli 8,Pucinotti,Tyrtyshnyk 29,Russo.All Cigarini
Power Basket: Basile 4,Manisi 5,Chavez 19,Favaretto 3,Zampa 7,Misolic,Zanini 2,Ani 31,Duranti 10,Mei 21.All Farabello
Arbitri Lorefice di Ragusa e Caputo di Lamezia Terme.

REGGIO – Continua la Primavera della Bellezza al Castello Aragonese, il sindaco Falcomatà alla premiazione del concorso di poesia “Francesco Chirico”

Il sindaco Giuseppe Falcomatà è intervenuto nel corso della cerimonia di premiazione del concorso di poesia “Francesco Chirico”, inserito nell’ampio cartellone della rassegna “Primavera della bellezza” organizzata dall’Associazione italiana Parchi culturali e che, fino al prossimo martedì, riempirà il Castello Aragonese di mostre, simposi, musica e teatro. All’iniziativa erano presenti anche il vicesindaco Paolo Brunetti, l’assessora Lucia Nucera ed il consigliere comunale Giovanni Latella.

“E’ stata messa in campo una kermesse che racconta il risveglio culturale, sociale e civile di una città il cui cuore batte forte per le arti ed il bello”. Con queste parole, il sindaco ha ringraziato il presidente Salvatore Timpano e tutti gli associati dell’AiParc che “hanno dato vita ad un calendario ricco di eventi in grado di coinvolgere tantissime persone”.

“Oggi – ha continuato Falcomatà – al centro della scena c’è il premio di poesie in memoria di Francesco Chirico, padre del celebre pittore Natino. La folta platea, quindi, si è potuta deliziare di composizioni dall’alto pregio artistico con intermezzi musicali e artistici che hanno reso davvero piacevole trascorrere un pomeriggio diverso e colmo di cultura e bellezza”.

“E’ doveroso rivolgere un sentito ringraziamento a tutto l’associazionismo reggino – ha aggiunto il sindaco – che decide di dedicarsi con impegno, dedizione e passione alla nostra amata Reggio. E’ una cosa per nulla scontata. Noi abbiamo il compito ed il dovere di stare al loro fianco e condividere questi percorsi di crescita della città”.

“Complimenti ai poeti premiati – ha concluso Giuseppe Falcomatà – che hanno ricevuto un riconoscimento per quanto fatto ed un’iniezione di responsabilità e fiducia rispetto a ciò che di bello potranno continuare a fare”.

REGGIO – A Piazza Italia le premiazioni del primo Campionato Autoslalom “Città Metropolitana di Reggio Calabria”: si lavora già alla seconda edizione

Si è svolta in Piazza Italia la premiazione del primo Campionato autoslalom “Città Metropolitana di Reggio Calabria” che, in cinque diverse tappe, ha toccato i territori di Bagnara, Santo Stefano in Aspromonte, Calanna, Laganadi, Reggio Calabria ed Oppido Mamertina. Il rombo dei motori ha fatto da colonna sonora ad un evento che, per il sindaco Giuseppe Falcomatà, rappresenta “un progetto unisce l’amore per uno sport al rilancio dell’immagine dell’area metropolitana”.

Nel ringraziare Salvatore Lipari di “Oppido Mamertina racing” e Pino Denisi di “Piloti per passione”, animatori e cuori pulsanti del campionato automobilistico, il sindaco Falcomatà ha sottolineato “l’importanza di una competizione che rappresenta un unicum ed il nostro compito è quello di accompagnarne la crescita affinché possa diventare un evento storicizzato della Città Metropolitana”.

Nel salutare i tanti amministratori presenti in piazza, da sindaci Romeo, Barillaro e Malara all’Assessore Surace, il massimo rappresentante di Palazzo Alvaro ha ringraziato anche il vicesindaco metropolitano, Carmelo Versace, ed il consigliere delegato allo Sport, Giovanni Latella, perché “si sono spesi molto per riuscire a garantire, nel migliore dei modi, lo svolgimento di un torneo che è soltanto un punto di partenza”.

Il consigliere Latella, infine, ha parlato di “una manifestazione che promuove il territorio della Città Metropolitana con tantissimi piloti, provenienti da fuori Reggio, che hanno preso parte ad un circuito che è inserito di diritto fra le competizioni automobilistiche più avvincenti del Meridione”.

REGGIO – A Palazzo Alvaro un confronto sul ruolo del Mezzogiorno cerniera tra Europa e Mediterraneo, Falcomatà: “Temi come l’autonomia differenziata, il ponte e le migrazioni devono essere al centro del dibattito politico”

“Se vogliamo davvero essere la cerniera che unisce l’Europa ed il Mediterraneo, il Mezzogiorno deve essere messo nelle condizioni di poter crescere. La legge sull’autonomia differenziata blocca sul nascere questa possibilità. E’ una riforma che non soltanto divide il paese, ma taglia al principio le opportunità di sviluppo di vaste aree del nostro paese. Se vogliamo parlare concretamente del ruolo del Mezzogiorno, non soltanto guardando al passato e alla centralità che esso ha avuto nella nostra storia millenaria, dobbiamo necessariamente fermare questa riforma. Altrimenti tutti i buoni propositi rischiano di venir meno e le tante buone idee che vengono anche dalle associazioni e dalla società civile, rischiano di rimanere un esercizio velleitario”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Falcomatà nel corso del convegno “Il Mezzogiorno cerniera tra Europa e Mediterraneo. Quali prospettive per lo sviluppo del Paese” promosso dal Lions Club International Distretto 108 Ya con il patrocinio della Città Metropolitana di Reggio Calabria tenutosi nella Sala Perri di Palazzo Alvaro.

All’incontro, presieduto dal Presidente Corrado Savasta, insieme al sindaco Giuseppe Falcomatà erano presenti il Vicesindaco metropolitano Carmelo Versace, il Sindaco di Villa San Giovanni Giusy Caminiti ed i Consiglieri comunali reggini Giovanni Latella e Giuseppe Giordano. “Siamo felici di poter partecipare ad un confronto del genere – ha affermato il sindaco salutando il presidente Savasta e la platea di soci ed esperti – incontri come questo sono certamente utili e costruttivi, ed aiutano il decisore politico ad affrontare le proprie scelte ascoltando le istanze che provengono dalla comunità. E da questo punto di vista sono convinto sia vero che cento domande siano sicuramente più efficaci di una sola risposta. Credo che il lavoro dei club service e delle associazioni in generale debba andare in questa direzione”.

Nel corso del suo intervento il sindaco ha affrontato una serie di tematiche legate allo sviluppo del Mezzogiorno. Tra queste anche le ultime novità riguardanti il progetto del ponte sullo Stretto. “Siamo molto preoccupati rispetto alle notizie che giungono da Roma circa i pareri tecnici per l’avvio dei lavori del ponte sullo Stretto – ha affermato il sindaco – noi su questo tema abbiamo sempre avuto un approccio laico ed istituzionale, nella piena consapevolezza che le infrastrutture, soprattutto quelle relative alla mobilità che quindi garantiscono l’accesso ai territori, non sono certamente ne di destra ne di sinistra. E per noi il ponte, inteso come tassello di un sistema complessivo multimodale di mobilità, non è affatto un elemento negativo. Ma è chiaro che questo progetto non può e non deve essere una cattedrale nel deserto. Ecco perchè abbiamo proposto nei vari tavoli e confronti che si sono svolti di recente, non delle opere compensative come spesso si usa dire, ma delle opere funzionali all’utilizzo del ponte, che sviluppino il sistema di trasporti intermodale sulla sponda calabrese. Ma da questo punto di vista i pareri relativi all’avvio dei lavori non sono affatto rassicuranti, anzi mostrano una serie di lacune che non lasciano presagire nulla di buono”.

Nel concludere il suo intervento ha parlato anche del tema delle migrazioni. “Il Mediterraneo – ha affermato – è sempre stato un crocevia di popoli e di culture, una contaminazione di saperi e di esperienze, un baricentro sia economico che culturale. Da qualche anno questo aspetto è tornato attuale con l’aumento dei flussi migratori che interessano anche le nostre coste ed in generale il Mezzogiorno d’Italia, con migliaia di persone che fuggono da guerre o da contesti dove non sono garantiti i diritti e la libertà personali e collettive. Reggio Calabria non si è mai voltata dall’altra parte, però è del tutto evidente che il sistema ha qualcosa che non va. Nonostante l’egregio lavoro delle Prefetture spesso i sindaci si trovano costretti ad utilizzare luoghi impropri di accoglienza, penso alle palestre e agli impianti sportivi, sottraendoli alla loro funzione e quindi all’utilizzo da parte della comunità. Ed è un fatto che purtroppo sta diventando strutturale. Cambiano i governi ma la situazione non cambia. Quindi è evidente che qualcosa non va e va affrontato. Non si può pensare di lasciare solo chi amministra, chi sul territorio si trova a gestire situazioni di crisi, con il solo supporto dei volontari e della meritoria attività di accoglienza delle associazioni. Su questi temi è necessario sollevare un dibattito, prima di tutto perché siano garantiti i diritti delle persone che fuggono da contesti di guerra, ed anche per i cittadini che si vedono privati di palestre ed impianti sportivi anche per lunghi periodi”.

REGGIO – Giornata neroarancio, gara decisiva per ottenere il Playoff: la Myenergy chiama a raccolta Reggio Calabria

La Myenergy riabbraccia il pubblico amico nuovamente e questa volta per poter provare a “staccare” un pass che porterebbe gioia ed entusiasmo ed una soddisfazione incredibile.
I neroarancio non possono più sbagliare in casa.
Dopo aver battuto in trasferta Angri e Monopoli, i ragazzi di Federico Cigarini lanciano la sfida ad una Power Basket Salerno, già matematicamente al PlayOff ma vogliosa di ben figurare e confermare il proprio tassello di ranking.

Massima concentrazione per Capitan Binelli e soci, complice la voglia di riscattare la sconfitta all’overtime subita nella gara di andata, con il punteggio finale di 96 a 90 ed ovviamente provare a strappare l’obiettivo “grosso”, la qualificazione al Playoff, bottino che andrebbe a coronare un’annata già di per sè sontuosa.

Il giovane gruppo reggino si aspetta il pubblico delle “grandissime” occasioni.
Può e dovrà vincere, anche se calcoli alla mano, in caso di sconfitta, sarà Playoff, qualora vincessero Ragusa contro Angri e Sala Consilina contro Monopoli.
L’avversario: Coach Farabello è pronto a sovvertire i pronostici.
Salerno punta forte sulla tecnica ed efficacia del confermatissimo match winner dell’ultima partita contro Sala Consilina ed anche della gara di andata vinta contro i reggini, l’ottimo Lucas Chaves.
Nicola Mei, è esperto e pungente al tiro, Uchenna Ani, ex Avellino, è la rivelazione assoluta per crescita e capacità balistiche.
Roster lungo ed impegnativo da affrontare: c’è un vecchio pallino del basket mercato neroarancio, il play-guardia Basile, il luogo Misolic, l’ex play della Dierre Marco Manisi ma anche un ex.
Sul gong di basket mercato, infatti, i campani hanno firmato Bruno Duranti, uno dei giocatori più rappresentativi dell’annata Pallacanestro Viola di tre stagioni orsono, terminata con la conquista del Playoff.

Arbitrano i signori Alessandro Lorefice di Ragusa ed Antonio Caputo di Lamezia Terme.

Info Ticketing: In occasione della quarta giornata di ritorno del Play in Gold, prevista per domenica 21 aprile contro la Power Salerno e valida per l’accesso ai play off, è stata indetta la “Giornata neroarancio”.
Per la particolare giornata:
– sono abolite tutte le tessere e gli accrediti (autorità , abbonamenti, ingressi omaggio e convenzioni)
– ⁠è fissato il costo del biglietto posto unico adulto al prezzo di 8,00 euro e 4,00 euro il ridotto
( 14/17 anni)
– ⁠Ingresso gratuito per i ragazzi e le ragazze under 14.
-Unica eccezione consentita  è riservata ai possessori di Gold Card e agli abbonati neroarancio che hanno sottoscritto la Tessera Sostenitore e che previa presentazione obbligatoria della tessera, potranno ritirare il ticket d’ ingresso presso la biglietteria.( solo abbonamenti sostenitori)
A tutti i signori abbonati verrà comunque garantito il posto occupato durante la stagione 23/24 come riportato sulla propria tessera.
È prevista la prevendita dei biglietti online su Vivaticket da giovedì 18 alle ore 15,00( Il rivenditore ufficiale è Bcenters)
Il Botteghino del PalaCalafiore sarà aperto domenica 21 aprile dalle ore 16,00.

Info live – La gara verrà trasmessa in diretta condivisa sulla nostra pagina ufficiale fb grazie al Media partner ufficiale del club, Reggioacanestro (Rac) con la telecronaca di Giovanni Mafrici e il commento tecnico di Coach Iliano Sant’Ambrogio.
 Sempre  in diretta, sul canale 87 del Digitale Terrestre dalla Tv Ufficiale del Club Videotouring, in radio sulle frequenze 104