CIRO’ MARINA (KR) – Attività dei carabinieri in materia di violenza di genere

Continua, incessante, l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Cirò Marina a contrasto degli episodi di violenza di genere, e a tutela delle vittime vulnerabili che, affidandosi alle Istituzioni, trovano la forza di denunciare e chiedere aiuto. Nei giorni scorsi, in particolare, i Carabinieri di Torre Melissa, hanno arrestato e condotto in carcere un uomo di 56 anni che, dopo aver aggredito fisicamente la moglie, l’aveva minacciata di morte davanti ai militari intervenuti e ai tre figli minori. Le attività condotte nell’immediatezza, e le informazioni assunte, hanno permesso di delineare un quadro di violenza verbale e psicologica che andava avanti da almeno sei mesi, dove insulti ed epiteti denigratori erano all’ordine del giorno.
Ancora, a Pallagorio, i Carabinieri di Verzino hanno sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, con braccialetto elettronico, un agricoltore di 62 anni, indagato per il reato di atti persecutori, il cosiddetto stalking, nei confronti della ex moglie. Il contrasto ad ogni forma di violenza di genere, in linea con la normativa del c.d. Codice Rosso, costituisce per i militari dell’Arma un’assoluta priorità: solo una costante attività preventiva, e interventi mirati e tempestivi, possibili grazie al servizio di pronto intervento, ma anche alla capillarità delle Stazioni Carabinieri, presenti anche nelle aree più remote del territorio, impediscono che gravi situazioni possano degenerare in tragedia.

CALABRIA – “Tra terra e acqua”: incontro a Catanzaro sulle sfide e le opportunità per una regione più sostenibile

“Tra terra e acqua: sfide e opportunità per una Calabria più sostenibile” è il tema della giornata di studio e approfondimento, organizzata dipartimento Territorio e Tutela dell’ambiente della Regione Calabria, che si è svolta oggi, nella sede della Cittadella a Catanzaro, nella data in cui ricorre la “Giornata internazionale della biodiversità”.

Ha aperto i lavori il dirigente generale del dipartimento regionale Territorio e Tutela dell’ambiente, Salvatore Siviglia.

“Oggi – ha affermato Siviglia – nella giornata in cui si celebra la biodiversità, abbiamo voluto organizzare questo ampio confronto con l’obiettivo di mettere in linea tutto ciò che in questi anni è stato fatto, per proteggere, valorizzare il sistema terra-acqua, per il contrasto all’inquinamento marino-costiero, per affrontare in maniera significativa il delicato problema della depurazione, del dissesto idrogeologico, dei rifiuti, tenendo conto delle trasformazioni territoriali. In Tal senso – ha inoltre evidenziato – insieme al presidente Occhiuto stiamo mettendo in atto azioni mirate alla tutela dei territori e, anche, di supporto con sostegni concreti a quelle amministrazioni locali che hanno l’obbligo di tutelare i beni pubblici”.

Sono, tra gli altri, intervenuti la segretaria generale dell’Autorità di distretto, Vera Corbelli, e il presidente dell’Ordine nazionale dei geologi, Arcangelo Francesco Violo.

Nel corso della mattinata si sono svolti quattro incontri tematici sui seguenti argomenti: “Giornata internazionale della biodiversità”, “Uso sostenibile delle aree marino-costiere”, “Dinamica delle trasformazioni territoriali”, “Bonifica dei siti inquinati e gestione rifiuti nell’epoca della transizione ecologica”.

Hanno relazionato dirigenti di settori competenti della Regione Calabria, rappresentanti dei Parchi regionali, esperti del settore cartografico, delle università.

Sul “Futuro del servizio idrico integrato”, nel pomeriggio si sono svolte altre due sessioni, a cura di Italian Water Tour, con interventi e relazione anche di esponenti della Regione Calabria, di Arrical e Sorical.

Un incontro a più voci che ha contribuito a mettere in evidenza l’importanza dell’interconnessione tra patrimonio naturale e culturale, tra le biodiversità che includono le aree naturali protette come i Parchi marini regionali, le riserve naturali regionali di Rete natura 2000 delle biodiversità, i Parchi regionali delle Serre e del Pollino, le aree marino-costiere, i paesaggi. Le biodiversità di terra e acqua, appunto.

Si è entrato nel merito delle dinamiche delle trasformazioni territoriali, dando anche conto dello stato dell’arte del settore cartografico regionale e del nuovo WebGis, del progetto Carg sulla Carta geologica regionale e start up, dello stato di avanzamento del sistema cartografico e della tutela del mare e delle aree costiere.

Si è parlato anche della “Carta Natura della Calabria” che ha l’obiettivo di realizzare una cartografia che rappresenti la distribuzione dei sistemi naturali del territorio regionale al fine di migliorare e mantenere lo stato di conservazione delle specie e degli habitat di interesse comunitario e contribuire ad arrestare la perdita di biodiversità in ambito terrestre e marino.

Ampio spazio all’illustrazione del progetto sulla Ciclovia dei Parchi ed un accento sulle iniziative in chiave di sostenibilità economica e ambientale programmate dal dipartimento regionale Territorio e Tutela dell’ambiente in sinergia con Arpacal, Calabria verde e con la collaborazione della stazione zoologica Antono Dhorn.

Nell’era della transizione digitale, focus, inoltre, sullo stato della bonifica dei siti contaminati in Calabria e sulla gestione di rifiuti anche attraverso il racconto dell’esperienza della bonifica della discarica di Scordavillo e del Sito di Crotone.

Interamente dedicata all’acqua la sessione pomeridiana.

Gli interventi su futuro del servizio idrico integrato hanno riguardato gli aspetti primari della digitalizzazione, dell’innovazione e della sostenibilità. Sorical ha presentato tutte le attività in corso per la digitalizzazione del servizio idrico integrato e il piano per la progressiva subentro come gestore unico alle gestioni comunali esistenti.

REGGIO – Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare, autostradali e aerei

In occasione delle elezioni, gli elettori che si recheranno a votare nel proprio Comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto, come di seguito sinteticamente riepilogate.

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI FERROVIARI
Le Società Trenitalia S.p.A., Italo–Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. e Trenord s.r.l. applicheranno, come da convenzioni stipulate con l’Amministrazione dell’Interno, agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari in favore dei cittadini italiani residenti in Italia o residenti all’estero che si rechino nella località di iscrizione elettorale (o località limitrofe) per esercitarvi il diritto di voto.
I biglietti, con l’agevolazione per gli elettori, possono essere acquistati per viaggi da effettuare nell’arco temporale di venti giorni a ridosso dei giorni di votazione. Tale periodo decorre, per il viaggio di andata, dal decimo giorno antecedente il primo giorno di votazione (questo compreso) e per il viaggio di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo al giorno della consultazione elettorale, questo escluso. Pertanto, per le consultazioni dei giorni 8 e 9 giugno, il viaggio di andata potrà essere effettuato dal 30 maggio 2024 e quello di ritorno non oltre il 19 giugno 2024; per il turno di ballottaggio per le elezioni comunali dei giorni 23 e 24 giugno, il viaggio di andata potrà essere effettuato dal 14 giugno 2024 e quello di ritorno non oltre il 4 luglio 2024.

Gli elettori, per poter usufruire dell’agevolazione, dovranno esibire al personale addetto al controllo a bordo del treno:

o   nel viaggio di andata la propria tessera elettorale o una dichiarazione sostitutiva attestante che il biglietto agevolato è stato acquistato per recarsi presso la località di iscrizione elettorale, al fine di esercitare il diritto di voto;

o   nel viaggio di ritorno, unitamente ad un valido documento di identità, la propria tessera elettorale recante l’attestazione dell’avvenuta votazione;

o   gli elettori residenti in Italia, se sprovvisti della tessera elettorale, potranno produrre una dichiarazione sostitutiva.

Per gli elettori residenti all’estero, l’emissione dei biglietti dovrà avvenire previa esibizione, oltre che della tessera elettorale, ove in loro possesso, della cartolina avviso o della dichiarazione delle Autorità consolari italiane attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto.
Gli elettori dovranno altresì esibire, sia nel viaggio di andata che in quello di ritorno, idoneo documento di riconoscimento.
Le agevolazioni tariffarie per gli elettori non sono cumulabili con altre riduzioni e/o promozioni. Con le Società Trenitalia S.p.A. e Trenord s.r.l. è fatta eccezione per i possessori di Carta Blu che mantengono comunque il diritto alla gratuità del viaggio per l’accompagnatore. Con la Società Italo–Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. sono salve le agevolazioni in favore delle persone a ridotta mobilità.
Le Società Trenitalia S.p.A. e Italo–Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. applicheranno le agevolazioni tariffarie anche in favore dei cittadini di uno Stato dell’Unione europea residenti in un Comune italiano che ivi si rechino a votare per le elezioni comunali.

Inoltre:

A) la Società Trenitalia S.p.A. prevede, per i viaggi degli elettori, il rilascio di biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali (tariffe 39) e regionali con applicazione sovra regionale (tariffa 39/AS) e Prefettura di Reggio Calabria Ufficio territoriale del Governo 3 del 70% sul prezzo base previsto per tutti i treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, Intercity notte) e per il servizio cuccette. Le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe e per il livello di servizio Standard.
Il rilascio dei biglietti a prezzo ridotto, per gli elettori residenti in Italia, verrà effettuato dalle biglietterie, self service (in sviluppo) ed agenzie di viaggio Trenitalia nonché accedendo ai canali digitali di Trenitalia (app Mobile e sito Trenitalia.com).
Per ulteriori informazioni di maggior dettaglio è consultabile il sito www.trenitalia.com

B) la Società Italo – Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. consentirà agli elettori di acquistare i biglietti ferroviari per viaggi da effettuarsi verso la località della propria sede elettorale di iscrizione o comunque verso località limitrofe o utili a raggiungere tale località, con una riduzione pari al 60% sul prezzo al pubblico per viaggiare in ambiente Smart e Comfort, con le offerte Flex, Economy, Extratempo e Bordo.
Il rilascio dei biglietti a prezzo ridotto verrà effettuato presso le biglietterie di stazione Italo, il contact center “Pronto Italo”, il sito web italotreno.it nonché il portale Agenzie di Viaggio.
Per ulteriori informazioni di maggior dettaglio è consultabile il sito www.italotreno.it

C) la Società Trenord s.r.l., operante in Lombardia, applicherà la riduzione del 60% sul prezzo dei biglietti ferroviari ai soli viaggi effettuati a tariffa regionale, in 2^ classe.
I biglietti a tariffa agevolata potranno essere acquistati presso le biglietterie di stazione e a bordo treno.
Per ulteriori informazioni di maggior dettaglio è consultabile il sito www.trenord.it

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI VIA MARE
Libera del Golfo di applicare, agli elettori che si recheranno a votare nel Comune di propria iscrizione, la tariffa agevolata che prevede la riduzione del 60% del nolo passeggeri della sola “tariffa ordinaria”; nel caso di elettori che abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, si applicherà la “tariffa residenti”, ad eccezione dei casi in cui la tariffa “elettori” risultasse più vantaggiosa.
In particolare tali agevolazioni di viaggio saranno previste rispettivamente nelle seguenti linee marittime:

o   Compagnia Italiana di Navigazione S.p.A.: linea Genova-Porto Torres

o   Grimaldi Euromed S.p.A: linea Napoli-Cagliari-Palermo e linea Civitavecchia-Arbatax-Cagliari;

o   Società Navigazione Siciliana S.c.p.A: collegamenti tra la Sicilia e le isole minori siciliane e linea Napoli-Isole Eolie-Milazzo;

o   NLG – Navigazione Libera del Golfo S.r.l: linea Termoli-Isole Tremiti.

AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI
L’Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (A.I.S.C.A.T.) ha reso noto che le Concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di esenzione dal pagamento del pedaggio su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto”, agli elettori italiani residenti all’estero sia per il viaggio di raggiungimento del seggio elettorale sia per quello di ritorno; ha inoltre comunicato che le Società non iscritte all’A.I.S.C.A.T. continueranno comunque a garantire conformità di comportamento nei riguardi degli elettori residenti all’estero.
La validità dell’agevolazione avrà inizio, per il viaggio di andata, dalle ore 22,00 del quinto giorno precedente quello della consultazione e, per quello di rientro, dal giorno delle operazioni di voto fino alle ore 22,00 del quinto giorno successivo alla conclusione delle operazioni stesse.
L’elettore, per poter usufruire dell’agevolazione, dovrà esibire, per il viaggio di andata, la tessera elettorale o la cartolina-avviso inviatagli dal Comune di iscrizione elettorale o l’attestazione rilasciata dal Consolato della località di residenza e, per il viaggio di ritorno, la tessera elettorale opportunamente vidimata dal presidente del seggio dove è avvenuta la votazione.

AGEVOLAZIONI PER L’ACQUISTO DI BIGLIETTI AEREI
La Compagnia Italia Trasporto Aereo S.p.A. (ITA Airways) applicherà uno sconto sul biglietto aereo per un volo nazionale, andata e ritorno, utilizzato per recarsi presso la sede del seggio elettorale di appartenenza.
Lo sconto, che può essere utilizzato anche per prenotazioni contenenti più passeggeri, non si aggiunge ad altre agevolazioni già in vigore e non si applica ai voli in codeshare e ai voli in continuità territoriale ma è applicabile alla tariffa del biglietto di andata e ritorno, escluse le tasse e i supplementi, secondo le seguenti modalità:

o   40€ di sconto su biglietti A/R da e per l’Italia, con tariffa di importo superiore o uguale a 41€ A/R (sono esclusi i voli diretti tra CagliariRoma, Cagliari-Milano e tra Milano-Trieste su cui sono previste agevolazioni legate alla continuità territoriale).

L’offerta è valida esclusivamente acquistando online sul sito https://www.ita-airways.com

Al momento del check-in e/o dell’imbarco il passeggero dovrà esibire la tessera elettorale o, qualora ne sia sprovvisto, solo per il viaggio di andata, dovrà sottoscrivere e presentare al personale di scalo una dichiarazione sostitutiva. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire la propria tessera elettorale regolarmente vidimata dalla sezione elettorale recante la data della votazione.
I documenti di viaggio saranno validi da 7 giorni antecedenti la data di consultazione elettorale fino a 7 giorni seguenti la consultazione stessa.
Si prega di dare ampia diffusione alla presente circolare anche mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Comune.
Per opportuna informazione, si rappresenta che la presente circolare è pubblicata nella sezione elettorale alla voce “Circolari elettorali 2024” del sito internet della Prefettura all’indirizzo http://www.prefettura.it/reggiocalabria/.

Codici: le truffe sui social si evitano anche grazie alla cyber hygiene

Per evitare che i nostri account social vengano violati è necessario adottare piccoli accorgimenti di cyber hygiene che possono fare la differenza. Consigli che vengono forniti dalla Polizia Postale, impegnata costantemente in un’azione di tutela dei cittadini e di contrasto di reati in questo ambito.

Come primo rimedio viene indicato l’utilizzo di una password forte, efficace e complessa da modificare almeno ogni tre mesi. È bene proteggere il proprio account attivando, nelle impostazioni di sicurezza, l’autenticazione a due fattori oppure la verifica in due passaggi. Mantenere, invece, sempre aggiornata l’e-mail ed il numero di telefono associato al profilo permette di essere certi di poter ripristinare le credenziali di accesso in qualunque momento. Mai cliccare sui link che si ricevono per messaggio e non inviare per nessun motivo link e codici ricevuti tramite SMS: anche se si pensa che l’account utilizzato appartenga ad un proprio contatto, ricordiamoci che potrebbe essere stato a sua volta rubato. Un’altra operazione utile da compiere è quella di proteggere il proprio account utilizzando profili chiusi che impediscono a persone che non si conoscono di impossessarsi delle proprie immagini e acquisire informazioni personali. Per quanto riguarda, invece, il recupero dell’account, il primo passaggio è quello di attivare la procedura di recupero della password dimenticata. Se si riesce ad accedere all’account, è bene attivare immediatamente l’autenticazione a due fattori per evitare di perderne nuovamente il possesso. Se, invece, non si riesce a reimpostare la password perché sono stati già modificati l’e-mail ed il numero associato, allora è opportuno avviare la procedura di recupero dell’account rubato attraverso il centro assistenza della piattaforma, recandosi presso un qualunque ufficio di polizia per formalizzare la denuncia.

Sono tante, piccole azioni che permettono di difendersi dalle truffe, sempre più diffuse anche nei social. È bene seguire i consigli degli esperti, come in questo caso quelli preziosi forniti dalla Polizia Postale, per evitare di cadere in trappola. L’associazione Codici fornisce assistenza anche in caso di truffe che sfruttano i social. Per ricevere chiarimenti e supporto è possibile telefonare al numero 065571996 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

Al “Familiari” di Melito una scuola tutta nuova: completati i lavori sull’edificio scolastico

Sopralluogo del sindaco metropolitano che ha visionato lo stato di avanzamento dei due cantieri che saranno consegnati alla comunità nei mesi estivi pronti per l’avvio del nuovo anno scolastico

Proseguono i lavori di rifacimento del centro sportivo dell’Istituto di istruzione superiore “Familiari” di Melito Porto Salvo. Il sindaco metropolitano, Giuseppe Falcomatà, ha incontrato i responsabili della ditta e gli operai di un cantiere che andrà a completare l’ammodernamento complessivo di larga parte della scuola melitese. Insieme al dirigente scolastico Vincenzo Zappia ed alcuni docenti del plesso, Falcomatà ha avuto modo di visionare anche gli interni del “Familiari”, oggetto di un cospicuo intervento di restyling finanziato dalla Città Metropolitana per 1,2 milioni di euro.

Nel dettaglio, i lavori hanno riguardato l’inserimento di pilastrini, l’integrazione di porzioni di travi per un ulteriore rinforzo dell’edificio, la sostituzione degli infissi della facciata principale, la messa a norma dell’intero impianto elettrico, la messa in sicurezza e l’impermeabilizzazione della copertura, il ripristino del cordolo superiore del parapetto esistente col distacco di tutte le parti ammalorate ed il rifacimento della facciata e delle pavimentazioni interne del piano primo.

Il sindaco Falcomatà, nel corso del sopralluogo, ha avuto modo di apprezzare anche la serra allestita nelle pertinenze della scuola dove gli allievi e le allieve possono perfezionare conoscenze e processi relativi alle colture ed alla botanica. Allo stesso modo, il sindaco si è soffermato nel box adibito ad ospitare i moderni mezzi agricoli messi a disposizione della comunità scolastica per i corsi agli studenti.

Relativamente al campo di calcio a 5, entro l’inizio del prossimo anno scolastico, i ragazzi e le ragazze dell’Istituto superiore e, con loro, anche le associazioni e le realtà sportive del territorio, potranno usufruire di un moderno campo da calcetto che Palazzo Alvaro ha finanziato, attraverso il Credito sportivo, con ulteriori 400 mila euro. La ditta sta procedendo a risistemare il campo da gioco, la tribuna, gli spogliatoi, la recinzione, le reti parapalloni ed ogni dettaglio necessario al regolare svolgimento dell’attività sportiva all’aperto.

MELITO P.S. – Firmato il protocollo d’intesa per la progettazione esecutiva del Ponte di Pilati

Iniziativa congiunta della Città Metropolitana e del Comune di Melito Porto Salvo

La Città Metropolitana di Reggio Calabria ha firmato il protocollo d’intesa con il Comune di Melito Porto Salvo per il finanziamento del progetto esecutivo del Ponte di Pilati.

«Una giornata magica», per il sindaco Salvatore Orlando che ha riconosciuto il pieno e fattivo contributo di Palazzo Alvaro e del sindaco metropolitano, Giuseppe Falcomatà, per il raggiungimento di un obiettivo atteso da anni dalla popolosa frazione melitese.

I 100 mila euro che la Città Metropolitana destinerà al Comune jonico serviranno a gettare le basi per realizzare un’opera fondamentale per la comunità ed il tessuto socioeconomico di Melito Porto Salvo.

Alla firma degli atti consequenziali, nella sala del consiglio comunale di Melito, oltre al sindaco Giuseppe Falcomatà erano presenti il consigliere regionale Giovanni Muraca, l’assessore del Comune di Reggio Calabria, Mimmo Battaglia, il consigliere comunale reggino Giuseppe Sera, il dirigente del Settore Lavori pubblici della Città Metropolitana, Lorenzo Benestare, il sindaco di Bagaladi, Santo Monorchio, gli assessori del Comune di Melito Porto Salvo, Mario Siviglia e Francesco Romeo, amministratori e cittadini del centro jonico.

Confindustria Giovani Reggio Calabria presenta l’evento “Cantiere a Punti”

Il Gruppo Giovani di Confindustria Reggio Calabria, in collaborazione con il Gruppo Giovani di Ance, e gli ordini degli Ingegneri e degli Architetti è lieta di annunciare l’evento “Cantiere a Punti”, una conferenza focalizzata sulle novità legislative in materia di salute e sicurezza nei cantieri. L’evento si terrà il Venerdì 7 Giugno 2024 presso la sede di Confindustria Reggio Calabria, alle ore 16:30.

Durante la conferenza, saranno esaminati i dettagli e le implicazioni del Decreto Legge 19/2024, noto come Decreto PNRR 4, che introduce la “Patente a punti per la sicurezza nei cantieri”. Questo sistema prevede l’adozione di una patente a crediti per ogni operatore, con l’obiettivo di migliorare gli standard di sicurezza attraverso un sistema di crediti e penalità.

A introdurre l’evento saranno Domenico Vecchio presidente di Confindustria RC, Giuseppe Lombardo presidente f.f. del Gruppo Giovani di Confindustria RC, Umberto Barreca presidente del Gruppo Giovani di Unindustria Calabria, Nicola Irto presidente del Gruppo Giovani Ance RC, Francesco Foti presidente dell’Ordine degli Ingegneri RC, Ilario Tassone presidente dell’Ordine degli Architetti PPC RC.

Il convegno vedrà la partecipazione di esperti nel settore della sicurezza e rappresentanti istituzionali:

l’Ing. Antonino Ughettini dell’ispettorato del Lavoro discuterà le modalità e gli obblighi introdotti dalla nuova normativa.

Michele Laganà presidente di Ance RC, concluderà l’incontro con un intervento sulle prospettive future della sicurezza nei cantieri edili.

A moderare l’evento sarà l’ingegnere Nicola Cuzzocrea della O2HP S.r.l.

Accreditamento e Formazione Professionale

L’evento è accreditato presso gli Ordini Professionali promotori e i partecipanti avranno la possibilità di ricevere crediti formativi professionali. È una opportunità formativa non solo per gli addetti ai lavori ma anche per le imprese interessate a comprendere meglio come le nuove normative influenzeranno la gestione della sicurezza nei cantieri.

Con l’introduzione della “Patente a punti”, Confindustria Giovani Reggio Calabria continua il suo impegno per la promozione di un ambiente di lavoro più sicuro e regolamentato, rispondendo proattivamente alle sfide poste dal settore e dalla normativa vigente.

 

SAN FERDINANDO – Denunciato e sanzionato il titolare di un’attività commerciale

I poliziotti della Squadra Amministrativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gioia Tauro, coadiuvati da personale dell’Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria, hanno effettuato dei controlli in tema di sicurezza del lavoro in diversi esercizi commerciali insistenti nel Comune di San Ferdinando.

Nel corso dei controlli, all’interno di un locale dedito alla somministrazione di alimenti e bevande è stata accertata la presenza di due dipendenti privi di un regolare contratto di lavoro, di cui uno, cittadino extracomunitario, privo dei requisiti di legge per l’impiego.

Al termine dell’attività, il titolare dell’esercizio commerciale, di cui è stata disposta la sospensione, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente e sanzionato amministrativamente per oltre 10 mila euro.

REGGIO – Indagini sismiche Viadotto Annunziata, breve chiusura notturna in via Casalotto e via Vito Inferiore

L’interdizione al traffico di un’ora, prevista nella notte tra giovedì 23 e venerdì 24 maggio, si rende necessaria per la sola durata delle operazioni. Sarà garantito il transito dei mezzi di soccorso

L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria comunica che, dalle ore 2:00 alle ore 3:00 del 24/05/2024 sarà interdetta la circolazione in via Casalotto e in via Vito Inferiore.

Il provvedimento si rende necessario a seguito della richiesta pervenuta da Anas, nell’ambito dei lavori di adeguamento sismico del Viadotto Annunziata e delle relative indagini sismiche sulla viabilità comunale, nello specifico in via Vito Inferiore in adiacenza al viadotto Annunziata.

L’intervento, le cui tempistiche sono state concordate con la Prefettura di Reggio Calabria, sarà effettuato in orario notturno proprio al fine di ridurre al minimo il disagio per gli utenti. Anche nell’ora di chiusura notturna prevista, sarà comunque assicurato il passaggio dei mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine.

Il Movimento No Ponte – Calabria rilancia la mobilitazione dopo la splendida manifestazione di Villa San Giovanni

Ci siamo presi un paio di giorni prima di commentare la manifestazione No Ponte di sabato scorso. Una pausa necessaria per riprendersi dalla fatica che sempre comporta l’organizzazione di una iniziativa che ha visto la presenza di migliaia di persone, ma anche per godere della gioia e della carica di energia che una partecipazione così colorata, gioiosa e determinata ha trasmesso in tutte e tutti noi.

Nonostante i consueti balletti di numeri e i commetti sferzanti di chi sperava in un fallimento della mobilitazione villese, chi ha vissuto quella manifestazione, sia sfilando in uno dei diversi spezzoni, sia semplicemente guardandolo passare da un incrocio o dal balcone della propria abitazione ha potuto respirare con noi un grande spirito unitario e inclusivo, un fiume umano fatto da tante anime diversissime tra loro ma accomunate dalla necessità di salvare questo territorio e il futuro dei suoi abitanti.

Un risultato per noi sicuramente positivo, frutto della generosità delle tante e dei tanti che si sono spesi mettendo a disposizione le proprie competenze, le proprie capacità e il proprio tempo, ma che sappiamo comunque essere solamente un passaggio. Le tante bandiere e gli striscioni No Ponte attaccati nei balconi di Villa e Cannitello ci confermano quanto sia presente un sentimento diffuso di opposizione alla volgarità del Ponte, ma c’è la necessità di coinvolgere ancora di più queste persone, affinché la simpatia si trasformi in partecipazione.

Così come c’è la necessità di fare ancor più reale informazione perché in troppi ancora sono convinti che il progetto del Ponte sia un qualcosa di reale e non una mera speculazione ai danni di calabresi e siciliani. L’inutilità infrastrutturale e sociale del Ponte, così come l’ormai acclarata insostenibilità ambientale ed economica (14 mld, destinati ad aumentare), stridono con i costi che la sua realizzazione richiederebbe a questo territorio. A fronte di un progetto lacunoso, basato sulla distorsione del calcolo costi/benefici e sull’alterazione dei dati previsionali relativi al traffico nello Stretto di Messina – dati che comprovano l’inattualità storica di un’opera di questo tipo – Calabria e Sicilia sono state scippate di buona parte delle risorse dei fondi di Sviluppo e Coesione e per la perequazione infrastrutturale. Nel frattempo lievitano i costi della Stretto di Messina SpA (4 milioni solo quest’anno, per copiare il progetto definitivo già cassato nel 2011). Si tratta di un carrozzone di Stato i cui rapporti con le società di progettazione e costruzione sono opachi e non ben definiti, e del quale è arrivato il momento di pretendere l’estinzione per mettere una volta per tutte la parola fine alle menzogne del Ponte e rilanciare un’idea di sviluppo diversa, sostenibile, che valorizzi patrimoni e comunità locali – includendovi i paesaggi e le specie non umane, in linea con tendenze globali ormai pienamente affermate.

La lotta contro il Ponte e per le opere necessarie per questi territori non può quindi fermarsi. Torniamo a incontrarci tutte e tutti mercoledì 29 maggio alle ore 18 al Nuvola Rossa di Villa San Giovanni per costruire da subito le prossime tappe di questa mobilitazione.