Innovazione tecnologica al polo Museale di Soriano Calabro: arriva il metaverso

A Soriano Calabro presso il complesso architettonico del San Domenico, sede del Polo Museale, vivremo, a breve, un luogo che non supererà semplicemente la realtà, ma sarà uno spazio che supererà l’ idea di digitalizzazione delle esperienze fisiche creando nuove modalità di azione, interazione e reazione avvantaggiandosi della realtà virtuale  ed immersiva, ormai giunta alla piena maturazione.

Questo spazio è conosciuto da tutti come metaverso ed è il progetto innovativo che il Polo  Museale di Soriano Calabro sta portando avanti in collaborazione con L’Istituto d’Istruzione Superiore Morelli -Colao di Vibo Valentia diretto dal Preside Raffaele Suppa grazie ai docenti esperti come Francesco Sorrentino, Giancarlo Staropoli e Luigi Raso e verrà presentato in anteprima venerdì 28 ottobre a Paestum nell’ambito della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

Questo progetto, fortemente voluto da Mariangela Preta, direttore dei Musei sorianesi e dal dott. Vittorio Saladino che presiede la Commissione Straordinaria del comune porterà ad una nuova fruizione degli spazi espositivi. Secondo il dott. Saladino  «Fruizioni e valorizzazione dei beni culturali si evolvono velocemente e così anche tutto il mondo che ruota intorno alla cultura. I musei ormai sono aperti al digitale e la fruizione delle opere avviene attraverso percorsi esperienziali con tecnologie immersive. Ai riferimenti tradizionali dei grandi attrattori culturali lentamente si stanno affiancando opere e beni culturali che vengono riscoperti anche grazie alla valorizzazione dei borghi che diventano neo-luoghi dove addirittura andare a vivere e poter lavorare a distanza».

«Il metaverso- spiga la direttrice Preta- apre a una pluralità di esperienze da vivere a livello emotivo, fisico, intellettuale e sensoriale Tutti i ruderi verranno “ricostruiti” e “rivestiti” con i colori e le tessiture originali, tutti i pavimenti ripiastrellati con le maioliche (di cui disponiamo, per fortuna, di un esemplare rimasto integro), i chiostri, le cucine, le spezierie, i laboratori e le botteghe, verranno rigenerati e riprenderanno vita grazie alla presenza di personaggi e suoni che popoleranno le aree rendendole vive! ». Protagonisti assoluti di questo lavoro saranno gli studenti del liceo artistico vibonese che avvieranno su questo progetto le attività di Alternanza Scuola Lavoro seguiti dai propri docenti e dal direttore del Polo Museale di Soriano.

CALABRIA: Procedono i lavori sulla Sp29 tra i Comuni di Taurianova, Varapodio e Oppido Mamertina

Già completati due chilometri di nuovo manto stradale. L’intervento proseguirà nei prossimi giorni Procedono speditamente i lavori di bitumazione della Sp29, arteria stradale che attraversa il territorio dei Comuni di Taurianova, Varapodio e Oppido Mamertina, nel cuore della piana di Gioia Tauro. Dopo l’intervento di pulizia dei giorni scorsi, l’impresa incaricata dalla Città Metropolitana sta procedendo nelle ultime ore alla stesura del tappetino bituminoso per il nuovo manto stradale. I lavori, programmati dalla Metrocity su indirizzo del sindaco facente funzione Carmelo Versace, anche nella sua qualità di delegato alla Viabilità, e con il coordinamento del Dirigente Lorenzo Benestare, prevedono la riqualificazione integrale della strada per circa quattro chilometri su una lunghezza totale di sette chilometri. Subito dopo sarà attivato l’intervento di messa in opera della segnaletica orizzontale e verticale. Attualmente sono già stati completati due chilometri dei quattro complessivamente previsti. “Un intervento – si legge in una nota di Palazzo Alvaro – che contribuirà ad aumentare in maniera sensibile le condizioni di sicurezza su un’arteria fondamentale per le comunicazioni con le aree interne del comprensorio tirrenico”.

CALABRIA: iI Comune dona un albero ai bambini della scuola Moscato di Gallina. Il delegato Merenda: “Accorciare le distanze tra le istituzioni e le necessità dei bambini”.

Nella giornata di sabato, alle ore 10.30, l’Amministrazione comunale consegnerà un albero alla scuola “Giuseppe Moscato” di Gallina, un momento che il consigliere comunale Massimiliano Merenda, delegato all’arredo urbano, descrive come “un dono importante che accorcia le distanze fra le necessità dei bambini ed il Comune”. “L’evento – ha spiegato Merenda nel presentare la manifestazione – nasce proprio da una precisa richiesta formulata dai ragazzi che, nei mesi scorsi, hanno inviato una lettera al sindaco, Giuseppe Falcomatà, immaginando un miglioramento green per l’ampio cortile del loro istituto”. “La cosa fa ancora più piacere – ha aggiunto – considerato che l’iniziativa di scrivere al primo cittadino è frutto di un percorso didattico intrapreso dalle maestre all’interno di un progetto incentrato sulla comunicazione. È un bene, quindi, poter assistere all’interazione fra soggetti istituzionali che, insieme, costruiscono collaborazioni concrete che si materializzano nella vita quotidiana dei cittadini e degli studenti”. “Nel ringraziare la scuola, la dirigente, i docenti, i ragazzi e tutti gli operatori – ha concluso Merenda – l’appuntamento, dunque, è per sabato quando verrà posizionato l’albero che riempirà di gioia e colore le giornate dei piccoli alunni di Gallina”.

REGGIO – “Tempo di ambiente”: le associazioni scendono in strada per ripulire la città in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente

Dalle 8:30 della mattinata odierna, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, la città di Reggio Calabria si è resa protagonista della lodevole iniziativa “Tempo di ambiente”, promossa da varie associazioni di volontariato, comitati e istituti scolastici, i quali, privi di connotazione politiche, accomunati dall’amore verso la propria città, si sono riversati in alcune zone del Comune per pulire, sistemare e bonificare.

I luoghi interessati dai lavori di pulizia sono:

  • Bocale II (discesa farmacia Pellicanò);
  • Parco Lineare Sud
  • Gallico

 

Chiunque abbia intenzione di partecipare potrà farlo, munito di mascherina e guanti, recandosi presso i luoghi sopra elencati fino alle 12:30 della giornata odierna.

Senza dubbio un’iniziativa che lascia positivamente colpiti ed insegna che, a prescindere dalle diversità di pensiero, di orientamento politico e di ideologie, è possibile cooperare per il bene dell’ambiente e della città: perché ciò, in fin dei conti, si tramuterà in un benessere per la collettività.

GALLICO: RITROVATA E MESSA IN SALVO DAI CARABINIERI UNA TARTARUGA CENTENARIA

Risale a qualche giorno fa, la vicenda riguardo il fortunato ritrovamento di un magnifico esemplare di tartaruga di terra messa in salvo dai Carabinieri.

Dapprima la segnalazione giunta alla Stazione Carabinieri di Gallico da parte di un privato cittadino, dopo aver notato per caso, all’interno di un agrumeto “aperto” di sua proprietà, a Gallico Superiore, una grossa tartaruga intenta a dirigersi in strada, subito dopo l’intervento dei militari dell’Arma al fine di recuperare il rettile e metterlo in sicurezza.

Nello specifico, dai successivi accertamenti posti in essere dai Carabinieri intervenuti con il supporto del nucleo CITES dei carabinieri Forestali di Reggio Calabria è emerso si trattasse di una testudo marginata, comunemente denominata tartaruga sarda, per il suo “habitat” naturale di provenienza: rettile che rientra tra le specie particolarmente protette per le quali è assolutamente vietata la detenzione senza le previste denunce alle autorità.

I Carabinieri hanno ulteriormente accertato, presso una struttura veterinaria, che la tartaruga fosse priva di qualsiasi “microchip” identificativo, oltre che detenuta illegalmente.

Attualmente sottoposto a sequestro, la testuggine, un maschio di circa 40 cm di grandezza per 4 kg. di peso, verosimilmente centenario, verrà, previa autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, affidato ad un idoneo “Centro di Recupero Fauna Selvatica”, in attesa di far ritorno nel territorio sardo per essere rimesso in libertà in assoluta sicurezza.