Agricoltura: Parentela (M5S) riassume gli ultimi aiuti per il comparto, “alla Calabria 55 milioni dal Fondo di Garanzia di Mediocredito Centrale”

«La Calabria è l’undicesima regione per accesso al fondo di garanzia di Mediocredito Centrale. In particolare, per quanto concerne la Calabria 682 sono le operazioni realizzate, di importo garantito pari a 55 milioni di euro. Nello specifico, ammonta a 80.644 euro l’importo medio di ogni pratica riguardante il territorio calabrese». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, che alla Camera siede in commissione Agricoltura. «Ad un anno dall’avvio dell’operatività, l’accesso diretto al Fondo di Garanzia di Mediocredito Centrale – prosegue il parlamentare – ha consentito, in tutta Italia, la concessione di finanziamenti alle imprese agricole e della pesca per oltre 3 miliardi e mezzo di euro, a fronte di 23.035 domande presentate. Grazie al Movimento 5 Stelle, intervenuto con un emendamento al decreto Cura Italia, le aziende del comparto sono state sostenute durante la pandemia: tanto con iniezioni di liquidità, quanto con la pianificazione di importanti investimenti». «Rammento, inoltre, che alla garanzia del Fondo di Mediocredito Centrale è poi sommabile l’ipoteca, in virtù di un’ulteriore novità normativa – sottolinea il deputato del Movimento 5 Stelle – che abbiamo introdotto nel decreto Sostegni bis, al fine di agevolare ulteriormente l’accesso al credito delle imprese agricole. In quanto ai volumi, ai 3,6 miliardi del Fondo di Garanzia si aggiungono i circa 1,5 miliardi garantiti da Ismea a oltre 2.000 aziende agricole. In più Ismea, di cui è stato appena nominato il nuovo presidente, nella persona del professore universitario Angelo Frascarelli, stimato esperto, ha ottenuto dall’Ue l’estensione della durata dei finanziamenti sino a 10 anni». «Questi sono fatti, risultati – conclude Parentela – di un impegno costante dei parlamentari del Movimento 5 Stelle sulle necessità delle imprese agricole, che riteniamo di primaria importanza per l’economia nazionale e per lo sviluppo dei territori, soprattutto calabresi».

COSENZA – Grave incidente sulla statale 18 Tirrena Inferiore in Fiumefreddo Bruzio: morto un 25enne

Un venticinquenne A.F.  è morto in un incidente stradale avvenuto stamane sulla statale 18 Tirrena Inferiore nel territorio di Fiumefreddo Bruzio, in provincia di Cosenza.

La vittima era alla guida di una moto che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata con un’auto Fiat Doblò. Lo schianto si è verificato nei pressi di uno svincolo. I sanitari del servizio di emergenza urgenza 118 giunti sul luogo dell’impatto hanno constatato il decesso del ragazzo. Ferito il conducente della vettura.

    Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e la polizia stradale per i rilievi del caso e per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Presenti anche i vigili del fuoco.
Il traffico veicolare sull’arteria stradale è stato è deviato con indicazioni in loco. Presenti anche le squadre Anas per la gestione della viabilità e per il ripristino dellala circolazione. (ANSA).

CALABRIA – “Promozione e produzione culturale 2020”, finanziate tutte le proposte per 1,6 milioni

Il dipartimento Istruzione e Cultura della Regione ha approvato, lo scorso 2 agosto, la graduatoria definitiva dell’avviso “Promozione e produzione culturale 2020”, con la quale sono state finanziate tutte le proposte ammissibili.

 

RISORSE IMPLEMENTATE

La commissione ha ritenuto ammissibili e finanziabili interventi per un importo di 1.605.967,65 euro, di cui un milione a valere sul Pac 2007-2013 (scheda nuova operazione nr. 7 Pil. III) e 605.967,65 a valere sul Pac 2014-2020 (azione 6.7.1).

Nel decreto si legge che le risorse sono state implementate «al fine di sostenere un numero maggiore di interventi di promozione e produzione culturale» e «rendendo così più incisive le ricadute sul territorio in termini di valorizzazione culturale, nonché di contrastare la crisi che si sta registrando nel settore, favorendo il coinvolgimento di un maggior numero di addetti del comparto i quali già da tempo, a causa della pandemia, riversano in una generale condizione di disagio professionale ed economico».

«Con nota del 14 giugno 2020, integrata con nota del 21 luglio 2021 – è scritto ancora – si è avanzata richiesta al dipartimento Programmazione unitaria per l’implementazione delle risorse, al fine di consentire il finanziamento di tutte le proposte ammissibili e contestualmente ottenere il rilascio del parere di coerenza. Con nota del 28 luglio 2021, l’Autorità di coordinamento del Pac 2014/2020 si è espressa positivamente circa la coerenza programmatica relativa al finanziamento di parte delle proposte progettuali ammissibili».

 

«SPIRITO RINNOVATO»

«Oggi – dichiara il presidente della Regione, Nino Spirlì – è un giorno significativo per chi è impegnato nella valorizzazione culturale della Calabria. Diamo più sostegno a un settore cruciale che merita di rialzarsi prima possibile, dopo i mesi terribili del lockdown. Ringrazio i dipartimenti coinvolti per il grande sforzo compiuto. La Regione è vicina a tutti gli addetti ai lavori che, con la loro professionalità e creatività, portano in alto il nome di questa terra. Adesso è ora di guardare al futuro con uno spirito rinnovato, ma senza mai dimenticare il rispetto delle regole anti-Covid».

CALABRIA – Porti e ripari di pesca, pubblicato bando da un milione

Migliorare la qualità dei prodotti ittici e le condizioni di lavoro dei lavoratori del comparto. Sono alcuni degli obiettivi del bando Feamp appena pubblicato e disponibile sul sito istituzionale www.regione.calabria.it.

Si tratta, nello specifico, dell’avviso pubblico relativo alla misura 1.43 “Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca”, che ha una dotazione finanziaria di un milione di euro ed è rivolto a enti pubblici e autorità portuali.

 

GALLO: «ATTENZIONE A FILIERA»

«La Regione – sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Gianluca Gallo – intende sostenere con particolare attenzione la filiera ittica, segmento fondamentale per l’economia dell’intero territorio, promuovendo la competitività delle Pmi del settore».

«Per questo – aggiunge – finanzieremo al 100% investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta, dei siti di sbarco e dei ripari di pesca, incluso quanto occorrente per la raccolta di scarti e rifiuti marini, con l’obiettivo di migliorare la qualità, il controllo e la tracciabilità dei prodotti sbarcati, accrescere l’efficienza energetica, diminuire l’impatto ambientale e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro».

«A questo proposito – conclude Gallo –, è stato stabilito di premiare, attraverso i criteri di selezione, le operazioni volte ad attuare, nell’ambito della stessa domanda di sostegno, il maggior numero di interventi fra quelli previsti dalla misura».

 

I DETTAGLI DEL BANDO

L’ammontare massimo del contributo pubblico concedibile per singolo progetto è pari a 125mila euro.

I progetti ammessi, parzialmente finanziati o non finanziati per assenza di risorse, potranno beneficiare delle risorse rinvenienti dalla dotazione del bando, dal piano finanziario e/o da una sua rimodulazione, da economie, rinunce o revoche, fino all’importo massimo di 250mila euro.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande, che dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata fitosanitario pesca.agricoltura@pec.regione.calabria.it, è fissato alle ore 14 del 30 settembre 2021.

Fondi UE, Spirlì: “Obiettivi raggiunti, non siamo più il fanalino dell’Europa + VIDEO

«Non solo non siamo più il fanalino di coda, ma in fatto di programmazione siamo tra le prime regioni d’Europa, come dimostrano gli 82 milioni di premio in arrivo, che serviranno alla Calabria anche per recuperare le arretratezze del passato.Sono questi i risultati su cui basarsi per il futuro, questa è la prova provata che si può amministrare bene».

È quanto affermato dal presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, nel corso della conferenza stampa – avvenuta questa mattina nella Cittadella “Santelli” di Catanzaro – durante la quale sono stati presentati i risultati relativi alla spesa dei fondi europei.

La Regione Calabria ha chiuso la programmazione 2021 del Por 2014-20 con sei mesi di anticipo, certificando una spesa di 915 milioni di euro a fronte degli 862 previsti, di fatto superando il target comunitario di 53 milioni. Il direttore generale del dipartimento Programmazione, Maurizio Nicolai, ha inoltre comunicato che la proposta di chiusura del Por Fesr 2007-13 «è stata formalmente accettata» e che la nuova programmazione 2021-27 «è già pronta e sarà presentata nei primi giorni di settembre».

«SUCCESSO INEDITO»

«Sono pienamente soddisfatto, il lavoro del dipartimento Programmazione – ha detto Spirlì –è stato enorme. Non era mai accaduto che si ottenesse un risultato del genere nel mese di giugno. In realtà, risultati del genere non si realizzavano nemmeno a fine anno o l’anno successivo. Non solo abbiamo già destinato i fondi 2021, ma la premialità ottenuta ci consente di continuare a progettare per ottenere migliorie per i nostri territori».

NICOLAI: «REGIONE SA SPENDERE»

«Alla fine dello scorso anno – ha sottolineato Nicolai – avevamo annunciato il raggiungimento degli impegni per il 2020 e affermato che il nuovo obiettivo era chiudere entro i primi sei mesi il target di spesa 2021. Si tratta di soldi veri, di spesa messa a terra. Abbiamo centrato il target attuale, chiuso la vecchia programmazione e ora siamo pronti con la nuova, che consiste in quattro miliardi. Siamo riusciti a dimostrare che questa è una Regione che sa spendere. A chi verrà dopo di noi, lasciamo la tranquillità di poter programmare senza patemi d’animo. Consegniamo una Calabria finalmente credibile e con una nuova reputazione istituzionale».

LA SFIDA DEL PNRR

Quanto alla spesa dei fondi del Pnrr, che dovrebbero aggirarsi sui quattro miliardi, Nicolai ha evidenziato la necessità di «rendere più snella la macchina amministrativa. Abbiamo davanti una grande sfida, ma sulla governance del Piano non c’è ancora chiarezza e le Regioni non hanno avuto né indicazioni né risorse umane. E per il Pnrr serve tanta capacità di innovazione nelle pubbliche amministrazioni».

CALABRIA – Elezioni Amministrative 2021: si svolgeranno il 3 e il 4 ottobre nei Comuni delle Regioni a statuto ordinario

Il Ministro dell’Interno, dott.ssa Luciana LAMORGESE, ha adottato il Decreto che fissa la data del turno ordinario annuale delle elezioni amministrative (comunali e circoscrizionali) nei comuni delle regioni a statuto ordinario.

Le consultazioni elettorali si svolgeranno nei giorni di domenica 3 ottobre e di lunedì 4 ottobre 2021, con eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci nei giorni di domenica 17 ottobre e di lunedì 18 ottobre 2021.

I Comuni coinvolti saranno 1.162, tra i quali 18 capoluoghi di provincia (compresi Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli) e 9 Comuni sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso, per un totale di 12.015.276 elettori.

Nella Città Metropolitana di Reggio Calabria i 23 Comuni interessati al voto della prossima tornata elettorale di domenica 3 ottobre e di lunedì 4 ottobre 2021, al momento sono i seguenti:

RINNOVI AUTUNNO 2021

COMUNE      – Popolazione legale –               <>  Sindaco

  • SIDERNO – 16.879 –     <> Commissione straordinaria (Maria Stefania CARACCIOLO – Matilde MULE’ – Gino ROTELLA)
  • ROSARNO –   14.380 –   <> Commissario straordinario Antonio REPPUCCI
  • MELITO PORTO SALVO – 11.115  –  <> Commissario prefettizio Anna Aurora COLOSIMO
  • POLISTENA – 10.742 –   <> Commissario straordinario Umberto Pio Antonio CAMPINI
  • BOVA – 461 –       <>  CASILE   Santo
  • CAMINI – 715 –    <> ALFARANO  Giuseppe
  • CARERI – 2.410 –  <> Commissione straordinaria (Maurizio IANIERI – Salvatore GUERRA – Francesco GRECO)
  • DELIANUOVA – 3.436 –   <> Commissione straordinaria (Antonio GIANNELLI – Cettina PENNISI – Emilio Saverio BUDA)
  • FERRUZZANO – 745  –    <> CREA Antonino (Vicesindaco)
  • GALATRO – 1.778 –     <> PANETTA         Carmelo
  • GERACE – 2.772 –     <> PEZZIMENTI      Giuseppe
  • MAMMOLA – 2.971 –    <> RASCHELLA’       Stefano Filippo
  • MELICUCCA’ – 1.001 –    <> OLIVERI       Emanuele Antonio
  • MELICUCCO – 5.045  –   <> VALERIOTI   Salvatore
  • PALIZZI –         2.297  –   <> Commissione straordinaria (Marco OTERI – Michela FABIO – Cosimo FACCHIANO)
  • ROGHUDI – 1.172 –  <> ZAVETTIERI       Pierpaolo
  • SAN LORENZO – 2.685  –  <> Commissario prefettizio Eugenio BARILLA’
  • SANT’AGATA DEL BIANCO – 679  –  <> STRANIERI          Domenico
  • SEMINARA – 2.820         –  <> Commissario prefettizio Roberta MANCUSO
  • STILO – 2.687 – <> Commissione straordinaria (Maurizio IANIERI – Roberto MICUCCI – Rosanna PENNESTRI’)

RINNOVI AUTUNNO 2021 (Turno Straordinario)

  • AFRICO – 3.210 –   <> Commissione straordinaria (Ester LIBERTINI- Luigi GUERRIERI – Carla FRAGOMENI)
  • SAN GIORGIO MORGETO – 3.158  –      <> Commissione straordinaria (Maria Rosa LUZZA – Eugenia SALVO – Pasquale CRUPI)
  • SINOPOLI – 2.154 – <> Commissione straordinaria (Samuele DE LUCIA – Alfonsa CALIO’ – Sergio RAIMONDO)

Mentre, sempre nella Città Metropolitana di Reggio Calabria gli Enti Locali interessati al voto della tornata elettorale di Primavera 2022 al momento sono i seguenti 20 Comuni:

RINNOVI PRIMAVERA 2022

COMUNE            – Popolazione legale –                 <> Sindaco

  • ANTONIMINA – 1.361 –  <> PELLE            Luciano
  • BAGNARA CALABRA – 10.622  –   <> FROSINA Gregorio Giuseppe
  • BOVALINO – 8.814  –   <> MAESANO      Vincenzo
  • CALANNA – 979     –   <> ROMEO     Domenico
  • CAMPO CALABRO – 4.410    –  <> REPACI      Rocco Alessandro
  • CARAFFA DEL BIANCO – 532        –  <> MARRAPODI          Stefano Umberto
  • CAULONIA – 7.060  –   <> BELCASTRO       Caterina
  • CIMINA’ – 595 –  <> CARUSO        Giusy
  • GROTTERIA – 3.274 –  <> LOIERO  Vincenzo Attilio
  • LAGANADI – 412  –  <> SPADARO  Michele
  • MOTTA SAN GIOVANNI 6.122   <> VERDUCI          Giovanni
  • PALMI 18.721    <> RANUCCIO    Giuseppe
  • PLACANICA 1.250    <> CONDEMI      Antonio
  • PORTIGLIOLA 1.205    <> LUGLIO          Rocco
  • SAN FERDINANDO – 4.299     –  <> TRIPODI     Andrea
  • SANT’EUFEMIA D’ASPROMONTE – 4.053         –  <> Commissione straordinaria (Silvana       MERENDA – Emma CAPRINO – Salvatore DEL GIGLIO)
  • STAITI – 279 –  <> PELLICANO’   Giovanna
  • TERRANOVA SAPPO MINULIO – 549     –  <> FOTI          Salvatore
  • VARAPODIO – 2.223   –  <> FAZZOLARI         Orlando
  • VILLA SAN GIOVANNI – 13.395 –  <> SICLARI   Giovanni

Infine, per le elezioni regionali del 2021 in Calabria, già fissate per il 14 febbraio 2021, in anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura a causa della morte della Presidente On. Jole SANTELLI, e poi rinviate all’11 aprile, si tratta del secondo rinvio dello svolgimento delle elezioni, ora da fissare, con decreto del presidente della Regione Calabria, in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2021, verosimilmente in coincidenza con le elezioni comunali 2021.

 

CATANZARO – Arrestato uomo per detenzione e spaccio di stupefacenti

Nel pomeriggio del 2 agosto 2021, personale della Squadra Volante, nell’ambito dell’operazione ESTATE SICURA, ha tratto in arresto P. M., catanzarese, classe 1989, con numerosi precedenti di Polizia, in quanto resosi responsabile dei reati di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope, nonché di resistenza a Pubblico Ufficiale

Nello specifico, alle precedenti ore 18.00 circa, nell’effettuare specifici controlli volti a prevenire l’attività di spaccio di sostanza stupefacente nel quartiere “Rom” di questo capoluogo, inseriti nel progetto “Estate Sicura 20.21”, gli operatori della Volante notavano una persona di sesso maschile che, alla vista dell’autovettura di Polizia, si allontanava rapidamente percorrendo uno dei vicoli all’interno del predetto campo e cercava di disfarsi di un borsello di colore nero, lanciandolo dalla parte opposta della direzione di fuga.

Una volta raggiunto dagli operatori il predetto intraprendeva un’azione violenta nei confronti degli stessi che riuscivano a contenerlo, con non poche difficoltà.

Prontamente veniva recuperato il borsello di colore nero lanciato dal soggetto in questione, appurando che al suo interno vi erano nr. 3 (tre) involucri in cellophane di colore bianco contenenti sostanza stupefacente del tipo ”cocaina” del peso lordo di gr. 37.09, gr. 0.50 e gr. 0.17, nr. 1 (uno) bilancino di precisione di colore nero ancora intriso di sostanza stupefacente, nr. 1 (una) banconota di euro 20 (venti) e vario materiale di confezionamento.

Nel condurre l’uomo all’interno della vettura di servizio, gli operatori delle Volanti venivano accerchiati da alcuni soggetti residenti in quell’area che, in difesa del soggetto, si contrapponevano tra gli operatori e l’uomo col chiaro intento di impedire che lo stesso venisse allontanato dal luogo.

In tale circostanza il fermato, approfittando della situazione venutasi a creare cercava di svincolarsi, reagendo nei confronti degli operatori, colpendone alcuni con gomitate e calci, tentando nuovamente di guadagnarsi la fuga dimenandosi con vemenza e nell’occorso lo stesso cadeva rovinosamente a terra battendo la testa procurandosi una lieve ferita all’altezza della parte posteriore della nuca.

Da accertamenti effettuati si evinceva che l’uomo vantava numerosi precedenti/pregiudizi di polizia e risultava avere anche una “CATTURA PER ESECUZIONE ORDINE DI CARCERAZIONE” da eseguire.

Il soggetto pertanto veniva tradotto in Questura, in flagranza, per il reato di spaccio di stupefacenti, resistenza ed altro.

Nel contempo si procedeva anche alla esecuzione del provvedimento di revoca dell’affidamento in prova.

Questa mattina, al termine dell’udienza con rito direttissimo, veniva convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare in carcere come richiesto dall’accusa.

Bigliettazione integrata treno-bus, Catalfamo: “Offerta ampliata” + VIDEO

«La particolarità che presentiamo oggi è questa della bigliettazione integrata treno-bus, che sta partendo in maniera sperimentale sui collegamenti turistici tra stazioni e località, con l’intenzione di poterla estendere a tutti i servizi compatibili del trasporto pubblico locale della regione Calabria».

È quanto ha dichiarato a Tropea l’assessore alle Infrastrutture della Giunta regionale, Domenica Catalfamo, nel giorno della presentazione dei nuovi servizi di trasporto pubblico locale su rete regionale per la stagione estiva.

Nella piazza Santa Maria dell’Isola, sono stati esposti i mezzi, appositamente livreati, Capo Vaticano Link e Cedri Beach Link.

«L’offerta sul tpl – ha spiegato Catalfamo – viene così concretamente ampliata anche con servizi che hanno caratteristiche tecnologiche che consentono la bigliettazione integrata attraverso una apposita piattaforma. Sarà possibile acquistare il ticket treno-bus sui canali di vendita di Trenitalia. I servizi regionali della rete ferrata comprendono la conferma della Tropea Line, il lancio della Riviera dei Cedri, i nuovi prodotti sulla fascia ionica (Soverato ed Alto Ionio) e il potenziamento delle fermate estive».

«Da oggi – ha concluso Catalfamo –, parte infatti il Cedri Beach Link, con cui sarà possibile raggiungere le spiagge di San Nicola Arcella. Ci sarà anche la possibilità di arrivare alle spiagge di Capo Vaticano che vantano una bellezza naturalistica straordinaria. Importante anche il Sibari Museum link, che ha un alto valore culturale. Questa è la Calabria che guarda al futuro».

CROTONE – Dissesto idrogeologico, Spirlì autorizza interventi per oltre 300mila euro

Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, in qualità di commissario straordinario per la Mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, ha dato mandato al soggetto attuatore, Pasquale Gidaro, di sottoscrivere il contratto d’appalto dei lavori di ripristino della funzionalità idraulica del Torrente Fego e del Canale Fatagò a Cirò Marina.

L’accordo, sottoscritto nella Cittadella “Jole Santelli” di Catanzaro con l’impresa Passafaro Giovanni, prevede interventi finanziati a valere sulle risorse stanziate dal “Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria”.

OPERE, TEMPI E IMPORTO

Le opere in progetto prevedono il ripristino delle sponde del Canale Fatagò mediante muri in calcestruzzo armato, nonché la risagomatura e il decespugliamento, del canale Fatagò e del rorrente Fego, per ripristinare le condizioni di libero e regolare deflusso idrico in alveo.

L’importo contrattuale, al netto del ribasso di aggiudicazione pari al 33,4%, ammonta a euro 316.410,60, oltre Iva.

Il tempo utile per ultimare i lavori in appalto è fissato in 150 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla consegna dei lavori avvenuta, in via d’urgenza, in data 14 luglio 2021.

«Stiamo investendo molte risorse – ha dichiarato il presidente Spirlì – per interventi a difesa del suolo e alla prevenzione del rischio idrogeologico. Risorse che erano colpevolmente rimaste accantonate per anni. Non si può arretrare di un millimetro e noi non lo faremo davanti ai rischi prodotti dal clima, soprattutto in una terra fragile come la Calabria».

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+123 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 999311 (+3.451).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 71271 (+123) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 181 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 176 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10268 (10124 guariti, 144 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 1391 (31 in reparto, 2 in terapia intensiva, 1358 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22341 (21764 guariti, 577 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 173 (4 in reparto, 1 in terapia intensiva, 168 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6638 (6537 guariti, 101 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 808 (26 in reparto, 1 in terapia intensiva, 781 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 23194 (22854 guariti, 340 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 59 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 57 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5589 (5497 guariti, 92 deceduti).

L’asp di Cosenza comunica 17 nuovi soggetti positivi di cui 3 residenti fuori regione.

L’asp di Crotone comunica 21 nuovi soggetti positivi di cui 1 migrante.