COVID-19 – Bollettino Calabria (+7 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 927962 (+1.021).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68912 (+7) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 177 (15 in reparto, 2 in terapia intensiva, 160 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10068 (9925 guariti, 143 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 4684 (25 in reparto, 3 in terapia intensiva, 4656 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 18318 (17762 guariti, 556 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 54 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 51 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6503 (6403 guariti, 100 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 341 (20 in reparto, 1 in terapia intensiva, 320 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22747 (22414 guariti, 333 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 68 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 65 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5489 (5397 guariti, 92 deceduti).

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+36 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 926941 (+1.672).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68905 (+36) rispetto a ieri. In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 926941 (+1.672).

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 206 (14 in reparto, 2 in terapia intensiva, 190 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10039 (9896 guariti, 143 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 4691 (24 in reparto, 3 in terapia intensiva, 4664 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 18310 (17754 guariti, 556 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 55 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 52 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6500 (6400 guariti, 100 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 364 (20 in reparto, 1 in terapia intensiva, 343 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22720 (22387 guariti, 333 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 72 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 69 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5485 (5393 guariti, 92 deceduti).

Pescatori, Gallo: “Disponibili 500 mila euro di ristori Covid”

La Regione al fianco dei pescatori calabresi, con una misura speciale destinata a fronteggiare le conseguenze economiche derivanti dalla pandemia.

Sono stati pubblicati sul portale istituzionale www.regione.calabria.it gli elenchi provvisori del bando pubblico per la selezione delle domande di sostegno a valere sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, nello specifico sulla misura 1.33 par. 1 lett. d) “Arresto temporaneo dell’attività di pesca (per emergenza Covid-19)”.

IL BANDO

«L’iniziativa, come da bando pubblicato nelle settimane passate – è scritto in una nota dell’assessorato –, è riservata alle imprese armatrici di imbarcazioni da pesca calabresi che tra l’1 febbraio e il 31 dicembre 2020 abbiano subìto e documentato l’arresto temporaneo delle proprie attività come conseguenza dell’epidemia da Covid-19».

LE RISORSE

«Alla base dell’azione – è specificato –, una dotazione finanziaria iniziale di 500mila euro che la Regione aveva garantito, previo confronto con la Commissione europea, attraverso una modifica del piano finanziario del Feamp, all’esclusivo fine di attivare la misura relativa all’arresto temporaneo dell’attività di pesca per il Covid-19 e sostenere così il reddito dei pescatori, provati dalla crisi e dal blocco dei mercati ittici. Nel caso in cui l’importo del contributo totale da liquidare dovesse risultare superiore al mezzo milione d’euro stanziato in origine, si procederà alla liquidazione di un acconto in favore di ogni singolo beneficiario, mentre il saldo verrà erogato nel caso in cui venga accolta la rimodulazione del piano finanziario del Po Feamp 2014/2020. Nel frattempo, entro 15 giorni dalla pubblicazione del decreto relativo agli elenchi provvisori, gli interessati potranno presentare eventuale ricorso, esclusivamente a mezzo pec, all’indirizzo fitosanitariopesca.agricoltura@pec.regione.calabria.it».

«VICINI A MONDO PESCA»

«Il gruppo di lavoro istituito dal dipartimento Agricoltura – spiega l’assessore Gianluca Gallo – ha ritenuto ammissibili a finanziamento 96 domande di aiuto, per un importo complessivo di 1.121.050,32 euro, mentre 55 sono risultate le domande ammissibili con riserva. In attesa di completare le dovute verifiche e stilare gli elenchi definitivi, ci stiamo intanto già adoperando per chiedere una rimodulazione delle risorse europee, per poter così finanziare tutte le domande valide. È importante che la Regione assicuri aiuto e vicinanza al mondo della pesca, al fine di compensare, almeno in parte, le perdite dovute all’interruzione delle attività».

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+17 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 915264 (+2.460).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68696 (+17) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 248 (20 in reparto, 2 in terapia intensiva, 226 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 9981 (9839 guariti, 142 deceduti)

– Cosenza: CASI ATTIVI 5412 (32 in reparto, 4 in terapia intensiva, 5376 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 17502 (16949 guariti, 553 deceduti)

– Crotone: CASI ATTIVI 78 (6 in reparto, 0 in terapia intensiva, 72 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6472 (6372 guariti, 100 deceduti)

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 478 (25 in reparto, 5 in terapia intensiva, 448 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22547 (22214 guariti, 333 deceduti)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 107 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 105 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5439 (5347 guariti, 92 deceduti).

COVID-19, da lunedì Calabria in zona bianca: riaperture e stop al coprifuoco

Il presidente ff della Regione Calabria Nino Spirlì ha firmato due ordinanze con cui, rispettivamente, si applicano in Calabria le misure previste per la “zona bianca” dopo l’ordinanza del ministro della Salute del 18 e si prende atto delle disposizioni che definiscono le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali.
Dal 21 giugno, “cessa la limitazione oraria degli spostamenti ed è prevista l’anticipazione delle date di riapertura”, rispetto a quelle fissate dai decreti legge 52 e 65, per parchi tematici e di divertimento; piscine coperte; centri benessere e termali; feste private anche conseguenti cerimonie civili e/o religiose all’aperto e al chiuso; fiere, grandi manifestazioni fieristiche, congressi e convegni; eventi sportivi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso; sale giochi e scommesse, sale bingo e casinò; centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; corsi di formazione.

In relazione alle discoteche si applicano le previsioni di cui all’articolo 5 del decreto legge 52, “fermo restando che le attività di ristorazione e bar sono equiparate a quelle già autorizzate dalla normativa vigente”.
Per le feste dopo le cerimonie c’è la prescrizione che i partecipanti siano muniti di una delle certificazioni verdi.
In vista “Green Pass” europeo che partirà dal 1 luglio, poi, nell’ordinanza di Spirlì si ribadisce “la necessità del quotidiano aggiornamento delle anagrafi dei soggetti sottoposti a vaccinazione a cura delle Strutture che effettuano il servizio” e si dispone “l’inserimento immediato nel sistema Tessera sanitaria (Certificazioni verdi – Servizi di invio dati tamponi e certificati di guarigione) ovvero, alternativamente previa acquisizione delle credenziali ove non già fornite, nella piattaforma di reportistica regionale ‘monitoring’, dell’esito dei test molecolari o antigenici eseguiti”, a cura dei laboratori pubblici e privati autorizzati abilitate a tali prestazioni.

Stabilito anche “l’obbligo di alimentare tempestivamente il Sistema tessera sanitaria” con i dati relativi alle certificazioni di avvenuta guarigione, a cura
delle strutture del Servizio sanitario, dei medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, dei medici Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera) e i medici Sasn (Servizi assistenza sanitaria naviganti). I dipartimenti di Prevenzione delle Asp “devono mantenere aggiornata la piattaforma web di sorveglianza integrata casi Covid-19 in Italia dell’Iss, valorizzando tutti i campi delle schede sanitarie, incluso lo stato clinico”. L’ordinanza dà mandato al
delegato del Soggetto attuatore “di definire le ulteriori procedure operative finalizzate all’organizzazione funzionale della gestione dati”. Infine viene precisato, che il possesso e la presentazione di certificazioni vaccinali, e più in generale di certificazioni verdi, non deve sostituire il rispetto delle misure di prevenzione e contrasto del virus. (ANSA)

 

CALABRIA – In arrivo 18.600 dosi di Moderna e Janssen

Proseguirà nella mattinata di domani, domenica 20 giugno, il consueto giro delle consegne dei vaccini in tutta la regione Calabria. Le dosi in arrivo sono così suddivise: 15.600 “Moderna” e 3.000 “Janssen”. I furgoni Sda, corriere di Poste Italiane, attrezzati con speciali celle frigorifere, prenderanno in consegna i vaccini a Cosenza e procederanno alla distribuzione sul territorio regionale, raggiungendo le seguenti destinazioni finali: Lamezia Terme, Vibo Valentia, Melito Porto Salvo e Crotone.

La fornitura alle strutture ospedaliere avverrà anche in questo caso in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e l’Esercito Italiano.

COVID-19 – Il bollettino della Regione Calabria (+77)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 907924 (+2.321).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68494 (+77) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 342 (25 in reparto, 2 in terapia intensiva, 315 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 9867 (9725 guariti, 142 deceduti)

– Cosenza: CASI ATTIVI 5748 (40 in reparto, 4 in terapia intensiva, 5704 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 17090 (16538 guariti, 552 deceduti)

– Crotone: CASI ATTIVI 121 (7 in reparto, 0 in terapia intensiva, 114 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6419 (6320 guariti, 99 deceduti)

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 590 (36 in reparto, 4 in terapia intensiva, 550 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22380 (22048 guariti, 332 deceduti)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 154 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 150 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5375 (5283 guariti, 92 deceduti).

CALABRIA – Coldiretti: aspettiamo la Calabria in zona bianca si prevede almeno un +20% incassi ed una opzione decisiva sulle scelte turistiche

Il passaggio in zona bianca della Calabria significherà un incremento del fatturato nel sistema della ristorazione che si aggira intorno ad un + 20%. Gli effetti – sostiene Coldiretti –  si faranno sentire a cascata sull’intero sistema agroalimentare con la vendita di vino ed altro cibo che ha subito limitazioni dall’inizio della pandemia. Anche con la graduale ripresa di prime comunioni, matrimoni ed altre cerimonie a beneficiare sarà anche il comparto florovivaistico. . Con il  nuovo cambio di colore gli oltre 32mila tra bar, le pizzerie, i ristoranti e agriturismi presenti in Calabria, una volta in zona bianca, con l’annullamento del coprifuoco potranno  allungare le tavolate con un significativo incremento dell’ospitalità e degli incassi, dopo un anno sicuramente difficile. Con l’arrivo della bella stagione e la ripresa del turismo, questo è un cambiamento importante e significativo che – sottolinea la Coldiretti – consente l’aumento del tempo per le consumazioni al tavolo e in alcuni casi anche la possibilità di più turni. Ora – conclude Coldiretti – aspettiamo l’atteso provvedimento che auguriamo possa esserci il prossimo 21 giugno. Una ordinanza particolarmente importante per i circa 360 agriturismi e le fattorie didattiche  che – conclude la Coldiretti – sono situati nelle aree rurali lontani dalle città e quindi raggiungibili dagli ospiti provenienti dai centri urbani.

Ufficio Stampa Coldiretti Calabria

COVID-19, il bollettino della Regione Calabria

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 900887 (+2.121).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68282 (+32) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 577 (29 in reparto, 2 in terapia intensiva, 546 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 9605 (9464 guariti, 141 deceduti)

– Cosenza: CASI ATTIVI 6160 (48 in reparto, 4 in terapia intensiva, 6108 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 16608 (16058 guariti, 550 deceduti)

– Crotone: CASI ATTIVI 105 (12 in reparto, 0 in terapia intensiva, 93 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6406 (6307 guariti, 99 deceduti)

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 682 (52 in reparto, 4 in terapia intensiva, 626 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22230 (21898 guariti, 332 deceduti)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 173 (7 in reparto, 0 in terapia intensiva, 166 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5328 (5237 guariti, 91 deceduti)

COVID-19, Il bollettino della Regione Calabria

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 898.766 (+899).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68.250 (+18) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 676 (26 in reparto, 2 in terapia intensiva, 648 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 9.496 (9.356 guariti, 140 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 6.160 (50 in reparto, 3 in terapia intensiva, 6107 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 16.607 (16.057 guariti, 550 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 111 (12 in reparto, 0 in terapia intensiva, 99 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6392 (6.293 guariti, 99 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 709 (51 in reparto, 3 in terapia intensiva, 655 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 22.192 (21.860 guariti, 332 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 179 (7 in reparto, 0 in terapia intensiva, 172 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5.322 (5.231 guariti, 91 deceduti).