COVID-19, Il bollettino della Regione Calabria dell’11 ottobre 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1223979 (+1.648).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84932 (+65) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 100 (8 in reparto, 1 in terapia intensiva, 91 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11358 (11202 guariti, 156 deceduti);

– Cosenza: CASI ATTIVI 1262 (23 in reparto, 4 in terapia intensiva, 1235 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26347 (25700 guariti, 647 deceduti);

– Crotone: CASI ATTIVI 217 (7 in reparto, 0 in terapia intensiva, 210 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8031 (7916 guariti, 115 deceduti);

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 956 (63 in reparto, 5 in terapia intensiva, 888 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28879 (28481 guariti, 398 deceduti);

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 163 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 159 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6296 (6196 guariti, 100 deceduti).

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+89 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.222.331 (+2.716).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84.867 (+89) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 126 (8 in reparto, 1 in terapia intensiva, 117 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11.331 (11.175 guariti, 156 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 1.317 (24 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1.290 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26.290 (25.643 guariti, 647 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 230 (7 in reparto, 0 in terapia intensiva, 223 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8.017 (7.902 guariti, 115 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 924 (63 in reparto, 5 in terapia intensiva, 856 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28.850 (28.453 guariti, 397 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 167 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 162 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6.292 (6.192 guariti, 100 deceduti).

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+136 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1219615 (+3.909).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84778 (+136) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 126 (8 in reparto, 1 in terapia intensiva, 117 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11331 (11175 guariti, 156 deceduti);

– Cosenza: CASI ATTIVI 1286 (25 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1258 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26285 (25638 guariti, 647 deceduti);

– Crotone: CASI ATTIVI 235 (8 in reparto, 0 in terapia intensiva, 227 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8012 (7897 guariti, 115 deceduti);

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 959 (60 in reparto, 5 in terapia intensiva, 894 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28785 (28388 guariti, 397 deceduti);

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 147 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 143 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6289 (6189 guariti, 100 deceduti).

L’Asp di Crotone comunica: “Dei 18 casi confermati di oggi 2 sono stati attribuiti al setting “Altro/Fuori Regione”.

L’Asp di Reggio Calabria comunica: “nr 40 fuori regione (39 migranti sbarcati a Roccella)”.

CALABRIA: MILIA (FI): ‘’Quello che sta accadendo in questa Città con i rifiuti ha dell’incredibile, sono mesi che chiediamo il commissariamento del settore’’

‘’Con la richiesta di tenere duro si è toccato il fondo, sarebbe più dignitoso fare un passo indietro data la palese incapacità a gestire la cosa pubblica’’ Quello che sta succedendo in questa Cittá con i rifiuti ha dell’incredibile, sono mesi che come Forza Italia chiediamo il commissariamento del Settore ambiente del Comune di Reggio Calabria, come già accaduto in altre città e regioni d’Italia con crisi di rifiuti non più gravi di quella che noi stiamo vivendo. Di risposte ufficiali non ne abbiamo mai ricevute, abbiamo ricevuto solo qualche predica (al solito) da parte della maggioranza che ribadiva il nostro essere infantili e non all’altezza di rappresentare i reggini nelle istituzioni. A distanza di 3 mesi da quella richiesta la situazione anche se sembrava impossibile é peggiorata e versa nel caos più assoluto, il Sindaco chiede ai reggini di essere uniti e sopportare per qualche mese una eventuale assenza del servizio di raccolta, cosa che tra l’altro avviene già da diversi anni, senza avere la decenza e la dignità di capire che con questo si è superato il limite e che non gli resta che fare un passo indietro. Sarebbe la cosa intanto più dignitosa per lui, per i suoi collaboratori e compagni di maggioranza, ma soprattutto permetterebbe alla città di uscire da uno stato di blocco assoluto. Siamo senza fiato, abbiamo fatto decine di azioni forti, di proteste, di richieste, di proposte.
Cerchiamo di rendere nota all’interno dell’aula l’esasperazione che i reggini ogni giorno vivono, tutto questo però non sortisce alcun effetto. Arrivati a questo punto ci sono ben pochi commenti da aggiungere, è palese la totale incapacità nel rispondere alle più basilari esigenze della città da parte di questa amministrazione, stanno continuando a persistere solo ed esclusivamente per mantenere una posizione di potere personale a discapito di una intera comunità.
Ora basta, i reggini non meritano questo scempio.

CALABRIA – Attivate le prenotazioni per la terza dose vaccinale

Attivata in Calabria la prenotazione per le terze dosi del vaccino anti Covid. In particolare, sulla piattaforma https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, è possibile prenotarsi per le dosi “addizionali” e “booster”. Per dose addizionale si intende una dose aggiuntiva a completamento del ciclo vaccinale primario, somministrata allo scopo di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. Al riguardo, precisa la Protezione civile della Calabria sul proprio portale “RCovid19”, “le attuali evidenze sui vaccini anti Covid-19 in soggetti sottoposti a trapianto di organo solido o con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia di base o a trattamenti farmacologici e che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario, mostrano un significativo beneficio, in termini di risposta immunitaria, a seguito della somministrazione di una dose aggiuntiva di vaccino”.

Tali soggetti dovrebbero aver già ricevuto due dosi di vaccino a m-RNA. Comunque, indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario – si legge sul sito – considerate le indicazioni fornite dalla commissione tecnico scientifica di AIFA è possibile utilizzare come dose addizionale uno qualsiasi dei due vaccini a m-RNA autorizzati in Italia: Comirnaty di BioNTech/Pfizer nei soggetti di età over 12 anni e Spikevax di Moderna nei soggetti di età over 18 anni”. La dose addizionale va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima dose.
Per dose “booster”, viene intesa una dose di richiamo dopo il completamento del ciclo vaccinale primario, a distanza di un determinato intervallo temporale, somministrata per mantenere o ripristinare un adeguato livello di risposta immunitaria. Questo tipo di dose, viene specificato, va somministrata dopo almeno sei mesi dall’ultima ed al momento la somministrazione è prevista per over 80 e personale e ospiti dei presidi residenziali per anziani”. (ANSA).

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+92 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1215706 (+2.861).Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84642 (+92) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 119 (9 in reparto, 1 in terapia intensiva, 109 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11330 (11174 guariti, 156 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 1284 (26 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1255 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26267 (25621 guariti, 646 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 219 (11 in reparto, 0 in terapia intensiva, 208 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8012 (7897 guariti, 115 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1017 (64 in reparto, 4 in terapia intensiva, 949 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28688 (28291 guariti, 397 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 138 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 134 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6287 (6187 guariti, 100 deceduti).

L’Asp di Catanzaro comunica: oggi 6 positivi di cui 1 fuori regione.

COVID-19, Il bollettino della Regione Calabria del 7 ottobre 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1212845 (+3.433).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84550 (+132) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 134 (11 in reparto, 1 in terapia intensiva, 122 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11310 (11154 guariti, 156 deceduti);

– Cosenza: CASI ATTIVI 1296 (27 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1266 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26223 (25577 guariti, 646 deceduti);

– Crotone: CASI ATTIVI 228 (11 in reparto, 0 in terapia intensiva, 217 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 7986 (7871 guariti, 115 deceduti);

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1140 (63 in reparto, 5 in terapia intensiva, 1072 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28542 (28147 guariti, 395 deceduti);

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 126 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 121 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6285 (6185 guariti, 100 deceduti).

L’Asp di Catanzaro comunica: “oggi 8 positivi di cui 1 fuori regione”. Un decesso in terapia intensiva del Policlinico riguarda un paziente dell’ASP di Crotone.

L’Asp di Cosenza comunica: “Nel setting fuori regione si registra un nuovo caso a domicilio”.

COVID-19 – Bollettino regione Calabria (+131 positivi rispetto a ieri)

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.209.412  (+3.311).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84418 (+131) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 146 (12 in reparto, 3 in terapia intensiva, 131 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11291 (11135 guariti, 156 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 1320 (27 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1290 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26167 (25522 guariti, 645 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 202 (13 in reparto, 0 in terapia intensiva, 189 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 7973 (7859 guariti, 114 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1107 (63 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1038 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28536 (28142 guariti, 394 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 114 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 109 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6284 (6185 guariti, 99 deceduti).

L’Asp di Catanzaro comunica: “oggi 11 positivi di cui 1 fuori regione”.

COVID-19, Il bollettino della Regione Calabria del 5 ottobre 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.206.101 (+3.068).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84.287 (+90) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 142 (12 in reparto, 3 in terapia intensiva, 127 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11.285 (11.129 guariti, 156 deceduti);

– Cosenza: CASI ATTIVI 1.335 (33 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1299 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26.092 (25.448 guariti, 644 deceduti);

– Crotone: CASI ATTIVI 206 (13 in reparto, 0 in terapia intensiva, 193 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 7.946 (7.832 guariti, 114 deceduti);

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.148 (65 in reparto, 7 in terapia intensiva, 1.076 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28.470 (28.076 guariti, 394 deceduti);

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 115 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 111 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6.275 (6.176 guariti, 99 deceduti).

L’Asp di Cosenza comunica ” 6 nuovi casi; il numero totale dei casi è incrementato di 10 unità e non di 6 in quanto tra i residenti in Regione si aggiungono 4 casi di reinfezione, già guariti, e di cui si è avuta notizia oggi.

L’Asp di Crotone comunica 14 nuovi positivi di cui un migrante. Inoltre, nel computo dei soggetti della provincia è stato trasferito nel setting fuori regione un soggetto guarito.

COVID-19, Il bollettino della Regione Calabria del 4 ottobre 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.203.033 (+1.528).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 84.197 (+72) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

 

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

 

– Catanzaro: CASI ATTIVI 148 (14 in reparto, 4 in terapia intensiva, 130 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11.257 (11.102 guariti, 155 deceduti)

 

– Cosenza: CASI ATTIVI 1.359 (30 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1326 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26.060 (25.416 guariti, 644 deceduti)

 

– Crotone: CASI ATTIVI 207 (13 in reparto, 0 in terapia intensiva, 194 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 7.933 (7.819 guariti, 114 deceduti)

 

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.221 (69 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1146 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 28.370 (27976 guariti, 394 deceduti)

 

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 102 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 98 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6271 (6.172 guariti, 99 deceduti).

 

Un paziente precedentemente inserito nell’Asp di Catanzaro è stato inserito nell’Asp di provenienza (Vibo Valentia).