CALABRIA – Maltempo: frazione comune del Cosentino isolata da ieri

Frane su strade, ripresi collegamenti con un’altra zona.

Sono ancora isolati i nuclei familiari che abitano in contrada “Pillone”, nel territorio comunale di Vaccarizzo Albanese, a causa del maltempo che ha colpito la zona.

Sono tornati raggiungibili, invece, i nuclei che vivono in contrada “Croce Maurizio”, nello stesso comune.

Le famiglie delle due contrade del centro italo albanese, sono state irraggiungibili a causa di piccole frane e di smottamenti verificatisi sulle due strade d’accesso, causate dalle abbondanti precipitazioni che si sono abbattute, per l’intera giornata di ieri, sull’intera fascia ionica cosentina.
Grazie all’intervento dei mezzi e degli operai del comune e di alcune imprese private la strada che conduce a contrada “Croce Maurizio”, secondo quanto riferito da un tecnico, è stata già liberata, mentre quella che porta a contrada “Pillone”, dovrebbe essere liberata tra qualche ora.
Sempre a causa delle forti precipitazioni e dell’allerta meteo “arancione” in vigore anche oggi sulla zona, il sindaco di Vaccarizzo Albanese Antonio Pomillo, con una propria ordinanza ha disposto, per oggi, la chiusura di tutte le scuole presenti sul territorio comunale.

 

 

 

(FONTE: ANSA)

Frana Ischia, recuperati i corpi di due uomini

Il primo corpo senza vita è stato estratto in via Santa Barbara e l’altro in via Celario.

Due corpi sono stati individuati ed estratti dalla macerie dai vigili del fuoco a Casamicciola, sull’isola di Ischia. Si tratta di due uomini. Il primo corpo senza vita è stato estratto in via Santa Barbara e l’altro in via Celario. Non si conoscono ancora le loro identità. Secondo i soccorritori, uno potrebbe essere quello di Salvatore Impagliazzo, il compagno di Eleonora Sirabella, 31 anni, la prima vittima ritrovata. Restano quindi ancora due persone disperse.

Ed è una corsa contro il tempo, perché è atteso maltempo sull’isola, forse già da domani. Tecnici e Protezione civile al lavoro a Casamicciola Terme per definire la nuova perimetrazione della zona rossa in vista della nuova allerta meteo. La zona dovrebbe avere confini più ampi rispetto a quella attuale. La Prefettura di Napoli è al lavoro per definire entro il fine settimana, come ha detto il Prefetto Claudio Palomba, per definire il ‘Piano speditivo di emergenza’ di cui Casamicciola non era provvisto.

Al Centro di coordinamento dei soccorsi, a Casamicciola, si sta anche approntando il piano di una eventuale evacuazione. In alcuni alberghi sono già state portate coperte e altri sussidi da usare in caso di emergenza.

Al lavoro da oggi il neo Commissario straordinario per la Protezione civile ad Ischia Giovanni Legnini. Nominato ieri sera dal Dipartimento che fa capo al ministro Nello Musumeci, d’intesa con la Regione Campania. Legnini è in atto Commissario per la ricostruzione post terremoto ad Ischia. ”Un Commissario già dotato di struttura tecnica, per l’incarico in atto ricoperto, ci è apparsa la scelta più pertinente dal punto di vista tecnico e logistico. Dovrà mettersi al lavoro per affrontare, d’intesa con il nostro Dipartimento nazionale, gli adempimenti che la legge gli affida”, ha detto Musumeci.

Prevista oggi, 1 dicembre 2022, l’approvazione del decreto Ischia per far fronte all’emergenza scatenata dal nubifragio dello scorso fine settimana.

 

 

 

 

 

 

Fonte: ADNKRONOS

 

CALABRIA – Regione: programma di rete easy-net promozione della qualità dell’assistenza perinatale

PROGRAMMA DI RETE EASY-NET PROMOZIONE DELLA QUALITÀ DELL’ASSISTENZA PERINATALE E DEGLI ESITI MATERNI E NEONATALI BASATI SULLA STRATEGIA DI A&F.

La Regione Calabria, Dipartimento Tutela della Salute, tramite il settore 4 “prevenzione e Sanità Pubblica”, aderisce al programma di Rete EASY-NET nell’ambito del Bando di Ricerca finalizzata 2016 del Ministero della Salute- con un progetto la cui finalità è quella di ridurre il tasso dei tagli attraverso interventi promozione della qualità dell’assistenza perinatale e degli esiti materni e neonatali basati sulla strategia di A&F e migliorare la qualità dell’assistenza alla nascita su tutto il territorio informando le donne in gravidanza per sostenerle nella scelta del tipo di parto più indicato nel loro caso.

I documenti allegati, danno delle informazioni che derivano da un’analisi rigorosa di studi di recente pubblicazione compiuta da esperti nel settore: medici di medicina generale, ginecologi, ostetriche, anestesisti, neonatologi, psicologi, medici legali, rappresentanti delle associazioni di donne che si occupano di nascita, epidemiologi e metodologi.

I prodotti identitari reggini tra i più apprezzati dal pubblico di Artigiano in Fiera. Il Bergamotto di Reggio Calabria già in cima alla classifica di gradimento

A pochi giorni dall’inizio della kermesse milanese, le produzioni artigianali reggine risultano tra le più cliccate sul portale di Artigiano in Fiera

Il bergamotto di Reggio Calabria è già il protagonista indiscusso dell’Expo internazionale dell’Artigianato che, dal 3 all’11 dicembre, riunirà migliaia di aziende e consumatori alla Fiera di Milano. I prodotti che si rifanno all’essenza del prezioso agrume, infatti, risultano fra i più venduti nella parte e-commerce di “Artigiano in fiera”. Succhi e bibite frizzanti al bergamotto di Reggio Calabria, in queste ore, campeggiano sulla home page di quello che è considerato il più grande evento al mondo nel suo genere.

«Non abbiamo mai avuto dubbi sulle qualità e le potenzialità del nostro agrume», ha commentato il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, che nei prossimi giorni sarà presente nello stand della Città Metropolitana allestito, per l’occasione, alla Fiera di Milano.

«E’ un prodotto versatile – ha aggiunto – che si presta a diversi tipi di lavorazione ed occupa, stabilmente, un posto di prim’ordine in svariati mercati. Il bergamotto di Reggio Calabria, quindi, è certamente un valore aggiunto per il nostro territorio sul quale l’amministrazione metropolitana punta molto anche grazie alle partnership istituzionali con altri attori socioeconomici del comprensorio. Non è un caso che abbiamo voluto sceglierlo, anche grazie alle sinergie attivate sul territorio, come prodotto simbolo per la nostra partecipazione a questa fiera».

«I dati di vendita forniti e pubblicizzati da “Artigiano in fiera” – ha concluso l’inquilino di Palazzo Alvaro – non fanno altro che confermare la bontà delle nostre scelte e ci spingono a vivere con ancora più trasporto e partecipazione l’evento in Lombardia che permetterà di mostrare altre ed importanti materie prime e peculiarità dell’area metropolitana reggina. Siamo fiduciosi che la Città Metropolitana e l’insieme del suo comparto produttivo, ancora una volta, possano uscire rinforzate da una vetrina internazionale che porterà lustro e benessere alle nostre aziende e ai nostri territori».

CROTONE – Rumeno sorpreso in sagrestia con indosso abiti talari e paramenti: arrestato dalle volanti

Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha tratto in arresto un  rumeno di 27 anni,  per i reati di furto aggravato, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Intervenuti in una chiesa del centro storico per segnalazione di furto in atto, gli agenti hanno individuato un soggetto, con indosso un abito talare e i paramenti religiosi, intento a rovistare all’interno della sagrestia, dopo aver aperto e danneggiato l’offertorio e un mobile, da cui aveva asportato i soldi delle offerte e il calice sacerdotale.

Alla vista degli operatori, il giovane straniero ha impedito loro l’ingresso, chiudendo repentinamente l’accesso alla sagrestia, in cui si era barricato, per cui, dopo diversi inviti ad aprire, rimasti inascoltati,  la relativa porta è stata  scardinata, consentendo di bloccare l’uomo, il quale ha desistito solo dopo l’estrazione, da parte di un agente, della pistola ad impulsi elettrici TASER.

Quindi, il giovane, il quale si era impossessato, altresì, di altri cinque abiti talari, che aveva indosso, è stato tratto in arresto, ed associato presso la locale Casa Circondariale, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

 

REGGIO – Nociti: “I 700 mila euro stanziati dalla Regione linfa per l’Hospice”

“I 350 mila euro che il Consiglio regionale ha stanziato all’Hospice Via delle Stelle di Reggio Calabria e nelle prossime settimane, con il Bilancio di previsione, altri 350 mila euro, sono una boccata d’ossigeno per la struttura sanitaria”.
Ad affermarlo, il presidente della Fondazione Hospice Via delle Stelle, il dottore Vincenzo Nociti che plaude l’impegno, la dedizione e, soprattutto, l’attenzione da sempre dimostrata del parlamentare Francesco Cannizzaro vicino e sensibile ai malati oncologici della struttura e alle loro famiglie.
“La sinergia istituzionale dimostra ancora una volta, che solo facendo squadra si possono ottenere importanti risultati –  afferma il dottore Nociti -. L’onorevole Cannizzaro, negli anni, ha mostrato con fatti concreti, di voler aiutare e migliorare sempre di più l’Hospice Via delle Stelle e il settore delle cure palliative con l’accreditamento che legittima il rapporto tra l’Ente Regione e l’Istituto governato dalla Fondazione (mettendolo nelle condizioni di rientrare nell’erogazione di economie destinate alla Sanità) e oggi, grazie  al lavoro certosino del presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto e dell’Onorevole Gianni Arruzzolo, possiamo sperare in un futuro più roseo per la struttura sanitaria. Dobbiamo continuare ad assicurare ai nostri ammalati, l’eccellente servizio di Cure Palliative Specialistiche, garantito da tutto il personale dell’Hospice che si occupa, ogni giorno, amorevolmente dei pazienti ricoverati e non si è mai tirato indietro di fronte alle numerose difficoltà che hanno tediato ciclicamente questa realtà sanitaria. Ringrazio il Consiglio regionale della Calabria e il presidente Occhiuto per aver dimostrato di voler salvaguardare il patrimonio professionale ed umano rappresentato da una squadra di operatori dotata di forte senso di umanità e desiderosa di dare dignità ai pazienti affetti da patologie terminali, ma anche, di rilanciare una struttura sanitaria, fiore all’occhiello della città”.

Frana Ischia: le ricerche non si fermano, atteso maltempo sull’isola

Corsa contro il tempo: atteso maltempo sull’isola e con la pioggia le ricerche diventerebbero ancora più complicate.

Proseguono senza sosta le ricerche dei quattro dispersi dopo la frana di Casamicciola Terme, a Ischia.

Dopo il ritrovamento delle otto vittime, i Vigili del fuoco e gli altri soccorritori sono ancora alla ricerca di altre quattro persone. Tra loro i genitori dei tre fratellini ritrovati senza vita, Michele di 16 anni, Francesco di 11 anni e Maria Teresa di 6 anni.

Secondo i vigili del fuoco i copri di Gianluca Monti e Valentina Castagna potrebbero trovarsi sotto il solaio crollato.

Gli altri due dispersi sono il compagno di Eleonora Sirabella, 31 anni, la prima vittima ritrovata, e di un’altra giovane donna, Mariateresa Arcamone.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Adnkronos

Terremoto in Calabria, epicentro a Cosenza

Una scossa di  terremoto di magnitudo ML 2.8 è stata avvertita in Calabria, con epicentro nella provincia di Cosenza, nella serata di ieri alle ore 20.02.

Il terremoto è stato registrato, precisamente nella zona: 6 km NE Parenti (CS), con coordinate geografiche (lat, lon) 39.196016.4740 ad una profondità di 10 km.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma.

CALABRIA – Maltempo domani allerta arancio: ciclone in arrivo, scuole chiuse

Allerta meteo arancione, domani (30 novembre) alcuni comuni della Calabria stanno valutando di chiudere le scuole di ogni ordine e grado. Attivato il Centro operativo comunale della protezione civile. Si prevedono forti piogge che potrebbero dar luogo a nubifragi anche persistenti con conseguenze rilevanti. è stata disposta la chiusura della villa Comunale, dei parchi cittadini e dei cimiteri cittadini per motivi di sicurezza e pubblica incolumità.

È quanto si legge nell’ordinanza N.1752/2022 del sindaco Antonio Russo con la quale si recepisce il messaggio di allerta meteo e di pericolo di dissesto idrogeologico diramato dalla Protezione civile regionale.

Il dispositivo sindacale sarà in vigore dalla mezzanotte di oggi fino alle ore 24 di domani (mercoledì 30), salvo diverse indicazioni e aggiornamenti da parte della centrale operativa regionale della ProCiv.

 

Virtus Rosarno-Real Pizzo sospesa per rissa. Callipo: “Lo sport a cui voglio dare appoggio non è questo”

La riflessione dell’imprenditore Pippo Callipo che nella scorsa estate con grande entusiasmo e spirito di appartenenza ha deciso di sostenere la squadra della sua cittadina di origine come socio e main sponsor.

A discapito di ogni aspettativa quello di domenica allo Stadio “Giovanni Paolo II” di Rosarno non è stato affatto un bello spettacolo sportivo.
La partita tra le prime due formazioni del campionato di Prima Categoria, valida per la nona giornata del torneo, è finita sulle pagine della cronaca locale per gli episodi di violenza che si sono registrati proprio sul rettangolo di gioco. L’amaro resoconto della sfida tra Virtus Rosarno e Real Pizzo riporta della sospensione della gara al quarto d’ora dalla ripresa dopo una rissa scoppiata in campo che ha visto protagonisti giocatori, tecnici e anche qualche tifoso.

A distanza di qualche ora dall’accaduto l’imprenditore Pippo Callipo, che la scorsa estate ha deciso con convinzione di supportare il progetto sportivo del Real Pizzo, ha commentato: “Queste azioni mi lasciano molto perplesso. Ho alle spalle una militanza nel mondo dello sport lunga trent’anni e non mi era mai successo di assistere a qualcosa del genere. È pur vero che il mio ambiente è sempre stato quello della pallavolo che è una disciplina diversa rispetto al calcio definito infatti uno “sport di contatto” in cui è più facile arrivare allo scontro. Ciò però non mi aiuta a trovare una giustificazione a queste azioni di violenza che nulla hanno a che fare con l’agonismo o la rivalità calcistica. A primo impatto questa notizia mi ha lasciato sgomento perché non sono abituato né ho intenzione di abituarmi ad avvenimenti del genere”.

Pippo Callipo condanna senza mezzi termini le vicende di Rosarno e pensando a quali potrebbero essere i provvedimenti da adottare si esprime così: “Mi auguro che la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) faccia un buon lavoro prendendo le giuste decisioni per tutti. Al contempo auspico che l’arbitro abbia messo a referto i fatti accaduti in maniera corretta e veritiera. Per dare dignità a questo sport e a quanti lo seguono con passione serve una sanzione esemplare. Non si deve più permettere che i tifosi assistano a uno spettacolo pietoso come quello di domenica. Per fortuna sugli spalti non è accaduto nulla di simile ma la delusione del pubblico che era al seguito della Real Pizzo è stata tanta. Insomma, non è affatto stata una bella giornata all’insegna dei valori dello sport”.

Non ci sono scusanti per l’imprenditore Pippo Callipo che nello sport ha sempre individuato un modello formativo a cui ricorrere per educare al rispetto dell’altro e delle regole: “Questo episodio probabilmente si sarebbe potuto evitare se l’arbitro fosse intervenuto prima ossia ai primi segnali di screzi tra i calciatori. Bisognerebbe preparare i giudici di gara ad essere maggiormente attenti e più tempestivi con i provvedimenti per evitare che la situazione precipiti.  

Tutto ciò non mi incoraggia ad andare avanti con le sponsorizzazioni in ambito sportivo, nel calcio in particolare, perché non mi piace essere coinvolto, anche se indirettamente, come è accaduto in questo caso, in notizie che raccontano di fatti di violenza, di risse, di prevaricazioni. Non voglio rischiare che l’opinione pubblica associ il nome della mia azienda, main sponsor della squadra, con accadimenti di inciviltà e di pessimo gusto. Sono convinto che in futuro sia io che la Società del Real Pizzo dovremo fare una riflessione seria sulla possibilità di proseguire il rapporto di collaborazione. Lo sport a cui voglio dare appoggio non è questo”.