REGGIO – Falcomatà: “Presteremo attenzione alle osservazioni di Confcommercio sulla tariffazione oraria, nei prossimi giorni un incontro per confrontarci sul tema”

“Ho letto con attenzione le osservazioni rilevate dalla Confcommercio reggina sul tema delle tariffe orarie stagionali per il parcheggio in alcune aree del centro storico della nostra città. Come Amministrazione siamo convinti che lo sviluppo del nostro territorio sia necessariamente legato ad una crescita progressiva dei sistemi di mobilità che tengano conto della vocazione turistica del centro storico ed in particolare del Lungomare Falcomatà. Al contempo riteniamo fondamentale ascoltare e sostenere le istanze delle associazioni di categoria che si battono quotidianamente per lo sviluppo dell’economia cittadina, a cominciare dal mondo del commercio che costituisce certamente un linfa sociale ed occupazionale imprescindibile per il nostro territorio. Ritengo quindi utile ed opportuno organizzare al più presto, già nei prossimi giorni, un incontro con i rappresentanti di Confcommercio per confrontarci nel merito ed individuare insieme le soluzioni più idonee sul tema della tariffazione oraria stagionale delle aree di sosta”. Così in una nota il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha risposto alle osservazioni pubblicamente rilevate da Confcommercio Reggio Calabria.

MELICUCCO (RC) – Contrasto al bullismo e all’illegalità: l’arma dei carabinieri incontra gli alunni dell’Istituto Comprensivo Carlo Levi

Nella mattinata di ieri, presso l’istituto comprensivo “Carlo Levi” di Melicucco, si è svolto un incontro tra l’Arma dei Carabinieri e gli alunni delle classi prime e seconde della scuola Secondaria di primo grado.
I temi dell’incontro hanno riguardato argomenti quali bullismo e legalità. Si è parlato di rispetto delle regole e tutela dei diritti che sono il collante per la buona convivenza sociale. Il dibattito si è poi concentrato sul contrasto a tutte le forme di prevaricazione con particolare riferimento alle varie forme di bullismo. Sono stati posti in visione dei cortometraggi di significativa importanza, dove gli alunni hanno potuto carpire da vicino le testimonianze di giovani vittime di bullismo.
I militari hanno introdotto anche tematiche del cyberbullismo, spiegando agli alunni come utilizzare in maniera consapevole i social network e sottolineando l’importanza di prestare attenzione ai messaggi che si inviano o si ricevono. La tematica è stata toccata allo scopo di prevenire certi comportamenti scorretti, molto spesso sottovalutati dai giovani che si sentono “protetti” dallo schermo. Sono stati introdotti i più frequenti reati in cui un giovane può incorrere come conseguenza all’emulazione di comportamenti negativi.
L’arma dei Carabinieri continuerà, nell’ambito del progetto alla legalità, ad incontrare giovani e docenti presso gli istituti scolastici al fine di ingenerare sempre di più quei rapporti di vicinanza tra cittadini ed istituzioni.

REGGIO – Sport, Aguzzoli: “La mia Myenergy non deve pensare ai calcoli, pensiamo a vincere”

La Myenergy Reggio Calabria lavora duro e può e deve crederci.
I neroarancio devono vincere forzatamente entrambe le due partite rimaste nel girone di Play-In Gold, prima a Monopoli, domenica 14 e la domenica successiva in casa con Power Basket Salerno sperando nei giusti incroci.
Sull’argomento e sul momento della squadra, ha parlato l’ottimo Thomas Aguzzoli.
Siete carichi verso questo Rush finale?
Che gara è stata ad Angri?

“E’ stata una gara molto impegnativa.
Siamo stati molto bravi a prendere un grande vantaggio.
Come ci sta capitando spesso, però, ci siamo fatti rimontare anche grazie alla loro reazione.
Abbiamo vissuto un finale punto a punto, come spesso sta capitando. Questa volta, però, ci siamo fatti trovare pronti”.

La gestione dei finali?
“E’ tutto un fattore psicologico.
Mentre eravamo in campo, anche io, sinceramente ho pensato alle gare precedenti.
Questa volta, però, è andata diversamente”.

La prossima sfida?

“Credo che sarà una gara molto fisica.
Loro sono molto preparati da questo punto di vista.
Noi dobbiamo essere bravi a fare il nostro gioco, aumentare i ritmi.
Dobbiamo vincere, non abbiamo altre possibilità”.

Un parere su questa nuova formula divisa in raggruppamenti?

“Non approvo questa fase.
Noi, ad esempio abbiamo fatto un grandissimo campionato ed oggi rischiamo di non andare al Playoff.
Nel Play-In Silver, invece, c’è chi avendo vinto molto meno di noi, è già dentro”.

Come sta psicologicamente il gruppo Myenergy?

“Siamo sempre carichi e con voglia di vincere e far bene. Il morale è alto, vogliamo continuare a vincere, espugnare il difficile campo del Monopoli e tornare a casa con i due punti”.

REGGIO – Consegna dell’immobile “Palazzo Piacentini”, il sindaco Falcomatà: «La Città ha uno straordinario bisogno che il Museo sia parte integrante e protagonista del futuro del territorio. Ed è ciò che sta accadendo»

«La Città ha uno straordinario bisogno che il Museo sia parte integrante e protagonista del futuro del territorio. Ed è ciò che sta accadendo. Il Museo non può e non deve essere un corpo estraneo. Le aree archeologiche e i beni culturali della trimillenaria storia della nostra città hanno bisogno di un catalizzatore che non può essere altro che il museo». Così il sindaco Giuseppe Falcomatà durante la sigla del verbale di consegna dell’immobile “Palazzo Piacentini” al Museo Nazionale di Reggio Calabria, da parte di Antonio Arnoni, Responsabile del Servizio Territoriale Città Metropolitana di Reggio Calabria dell’Agenzia del Demanio, a Fabrizio Sudano, direttore del MArRC, alla presenza del Direttore Regionale Vittorio Vannini e del Vice-Direttore Regionale Teodora Neri dell’Agenzia del Demanio.

«Intorno al museo la città può crescere e con esso vanno costruite sinergie di sviluppo come stiamo facendo – ha spiegato il primo cittadino – Vi ringraziamo perché ospitate da sempre tantissimi reperti che raccontano la storia di Reggio e ne recuperano la memoria storica. Non è un mistero che insieme al direttore Sudano stiamo lavorando per riportare alla luce tanti reperti che raccontano varie fasi della storia della nostra città».
«Con l’atto amministrativo di oggi – ha concluso Falcomatà – si supera una difficoltà che negli anni aveva creato problematiche. Grazie a questo atto i rapporti diventano bilaterali tra il Comune, proprietario dell’immobile e il Museo che è concessionario dell’immobile stesso. Colgo l’occasione per ringraziare il direttore Sudano che ha deciso di sanare questo vulnus. Tra le attività di riconnessione del museo con le attività del tessuto culturale cittadini ricordo i lavori che stiamo realizzando al tempietto con un progetto del museo che riporterà alla luce reperti archeologici di proprietà comunale e che sono stati ospitati a palazzo Piacentini e che saranno esposti per la fruibilità di turisti e cittadini».
«L’atto di oggi è una formalità amministrativa ricercata dal direttore del museo e che noi abbiamo assecondato. Oggi chiudiamo la parte amministrativa e si saprà sicuramente valorizzare una struttura che si prepara ad essere volano di sviluppo non solo per Reggio ma per tutta la Calabria» ha aggiunto Vannini. Per il direttore Sudano: «E’ la volontà concreta di essere riconosciuti autonomi in tutto. Abbiamo una responsabilità enorme ma faremo le cose in sinergia con demanio e Comune, saremo il loro fiore all’occhiello per la cultura».

POLISTENA (RC) – Da sabato 13 aprile ritorna ALBEROLIBRO rassegna ambientale e culturale

L’Amministrazione Comunale presenta la rassegna AlberoLibro 2024, ciclo di manifestazioni che racchiude i temi ambientali con argomenti di attualità e cultura.

Si comincia il 13 aprile alle ore 18 al Salone delle feste con la presentazione del libro “34%. La storia di una legge per il Sud. La questione meridionale a Bruxelles”.

L’iniziativa vedrà la presenza di Rossella Cerra di Roberto Longo autori del libro, e della meridionalista Cinzia Lamberti.

La terza edizione di AlberoLibro sarà caratterizzata da approfondimenti che riguardano il Mezzogiorno, quale territorio dimenticato ed oggi nuovamente preso a bersaglio dai propositi di autonomia differenziata innescati dall’attuale Governo.

In tutto saranno sei le tappe di AlberoLibro 2024, distribuite tra aprile e giugno, tra cui si segnala in particolare il 18 maggio la presentazione del libro “Un paese felice” dello scrittore Carmine Abbate, plurivincitore di premi letterari in tutta Italia. Il libro “Un Paese felice” tratta di una storia ambientata nella cornice del territorio della Piana ai tempi della paventata costruzione del V° centro siderurgico poi fortunatamente mai realizzato. Gli altri appuntamenti saranno il 7 Maggio, con la presentazione del libro IL GIOCO D’AZZARDO LE MAFIE E LO STATO del prof. Rocco Sciarrone, il 28 maggio in presenza dell’ autore Mariano Mazzullo sarò presentato il libro ESERCIZI FILOSOFICI, il 14 Giugno in collaborazione con l’ANPI sarà presentato il libro di Fabio Cuzzola dal titolo UCCIDETE IL DJ “Il settantasette in riva allo Stretto”. AlberoLibro si concluderà il 29 giugno con la presentazione del libro Gotha del giornalista Claudio Cordova. Gli appuntamenti del 7 maggio e del 29 giugno saranno inclusi nella Stagione dell’Antimafia. Gli altri argomenti trattati durante la rassegna spazieranno dalla filosofia al diritto. In due appuntamenti saranno coinvolte le scuole superiori.

Contestualmente sono già partite le operazioni di piantumazione di nuovi 23 alberi nei giardini comunali e delle scuole cittadine che si completeranno con la Giornata dell’Albero in presenza dei ragazzi delle istituzioni scolastiche.

A Reggio Calabria la Giornata Nazionale del Mare e della Cultura Marinara, Brunetti: “Restituire il mare alla comunità”

Il vicesindaco Paolo Brunetti è intervenuto alla Giornata Nazionale del Mare e della Cultura Marinara, istituita nel 2018 con Decreto Legislativo, che quest’anno si è celebrata nella nostra città alla presenza del Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, dei vertici della Guardia Costiera e delle forze dell’ordine, del prefetto Clara Vaccaro, delle massime autorità civili regionali e locali d di centinaia di studenti provenienti da tutta Italia.

Dal palco dello splendido scenario dell’Arena dello Stretto, Paolo Brunetti ha portato i saluti della Città e dell’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà ringraziando il ministro Valditara per «aver scelto Reggio Calabria quale palcoscenico di un evento che non poteva offrire uno scenario migliore». «Reggio – ha detto il vicesindaco – è una città di mare con 30 chilometri di coste che, nel corso degli anni, hanno subito torti e violenze che noi, con grande sacrificio, stiamo cercando di restituire alla comunità».

«Un esempio lampante – ha ricordato – è proprio l’Area dello Stretto, fino alla fine degli anni ’90 attraversata dalla linea ferrata quasi ad infrangere il rapporto naturale tra città ed il suo mare. Oggi, il lungomare “Italo Falcomatà”, è il più bel chilometro d’Italia, sicuramente fra i più suggestivi della nostra nazione, intorno al quale l’amministrazione comunale ha programmato una serie di interventi straordinari che stravolgeranno in positivo quello che è un autentico Paradiso in terra».

«In questa giornata di festa – ha concluso il vicesindaco – il mio pensiero ed il mio più grande ringraziamento va anche a tutti gli insegnanti delle nostre scuole che svolgono un ruolo determinante nella nostra società. Il benvenuto va a loro, ai ragazzi ed alle ragazze provenienti da tutto il Paese sperando, anche in futuro, torneranno a conoscere e scoprire le bellezze e le peculiarità della nostra terra».

REGGIO – Associazione culturale Anassilaos: “Lenia quaerit Amor”

“Carmina mansuetus lenia quaerit amor …” (amore mansueto ricerca dolci carmi). Così afferma e scrive il poeta latino Properzio per il quale “Plus in amore valet Mimnermi versus Homero” (vale più in amore un verso di Mimnermo che Omero), i cui versi “Lenia quaerit Amor” costituiscono il tema conduttore dell’incontro promosso congiuntamente dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca Pietro de Nava che si terrà giovedì 11 aprile alle ore 16,45 presso la Sala Giuffrè della stessa Biblioteca. Al centro dell’iniziativa, condotta dal Prof. Amos Martino, docente presso il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” nonché Responsabile del Centro Studi Anassilaos Glauco di Reggio per la cultura letteraria greca e latina, la lettura dei poeti elegiaci latini con gli studenti del Laboratorio teatrale dello stesso Liceo diretto dai professori Carmelo Cutrupi e Carmela Lucisano. Si tratta di poeti (Cornelio Gallo, Tibullo, Properzio ed Ovidio), secondo l’elenco dato dallo stesso Ovidio e più tardi da Quintiliano, particolarmente vicini alla sensibilità contemporanea che, pur vivendo nell’epoca di Augusto, preferirono cantare l’amore rifiutando quella sorta di “impegno politico” e quella propaganda al regime che l’imperatore richiedeva agli intellettuali romani del suo tempo. Non è forse un caso che il primo di essi, Cornelio Gallo, caduto in disgrazia presso Augusto, si suicidò mentre Ovidio, il più galante e mondano di essi, fu condannato all’esilio nella lontana Tomi, l’attuale Costanza in Romania, dove morì, possiamo ben dire solo e disperato, nel 17 d.C. Si tratta di una manifestazione che rientra perfettamente nello spirito con cui l’Anassilaos si sforza da qualche anno di valorizzare la conoscenza dell’arte, della letteratura, della storia dell’Antichità affidandosi ai docenti e agli stessi studenti, i cittadini di domani, che sono i soli a poter garantire la sopravvivenza del mondo antico.

 

REGGIO – Raddoppia il costo delle strisce blu al centro, Milia (FI): “Scelta folle, non so come si possa pensare di alzare i costi per i cittadini con i servizi a zero”

Non si fa attendere la reazione del capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Federico Milia, alla notizia dell’aumento del costo dei parcheggi sulle strisce blu nel centro storico di Reggio Calabria.

“Follia. Non esiste un termine più adatto per descrivere le scelte scellerate di quest’amministrazione: raddoppiare la tariffa oraria, da 1 euro a 2 euro/ora, camuffandola come ‘scelta sostenibile che dovrebbe incentivare la mobilità’, è una trovata pessima” incara Milia.

“Significa non conoscere il tessuto socio-economico della città. Significa non avere a cuore il benessere dei cittadini, lucrare sui sacrifici economici dei reggini, disincentivare il turismo e molto altro- prosegue Milia- Reggio Calabria non è una cittadina che presenta al suo interno un borgo storico, dove una misura di questo tipo potrebbe avere un senso: nel cuore della città si trovano attività commerciali, gli uffici principali e si estende per più di 1 km in modo capillare: aumentare il costo delle strisce blu non è il modo più efficace per attrarre”.

“È impensabile raddoppiare la tariffa oraria nelle zone del Viale Zerbi, Piazzale Stazione Lido e del Lungomare Falcomatà: ci opporremo con forza a questo monitoraggio sperimentale voluto dall’ amministrazione comunale.
Non si può lucrare sulla pelle dei cittadini, dei visitatori di passaggio, dei turisti, al contrario serve lavorare per nuove strategie attrattive che mirino allo sviluppo della città” conclude Milia.

GERACE (RC) – 172° anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

Oggi, nel Comune di Gerace, uno dei borghi più belli d’Italia, si sono svolte le celebrazioni del 172° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.
L’evento ha avuto inizio con la deposizione di una corona ai Caduti della Polizia di Stato presso il Commissariato di Siderno.
Per celebrare l’evento, già nella giornata di ieri, il borgo antico di Gerace ha ospitato oltre 800 studenti della Locride che hanno animato le vie del borgo dove, per l’occasione, sono stati allestiti degli stand, con attrezzature e mezzi di reparto delle Specialità della Polizia di Stato, fra cui la Polizia Stradale, il Reparto Volo, il Reparto Mobile, il Centro Operativo di Sicurezza Cibernetica, la Polizia Ferroviaria e la Polizia Scientifica del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica per la Calabria di Reggio Calabria, nonché Willy, il robot antiesplosivo del Nucleo Artificieri della Polizia di Stato. Nel percorso creato nell’incantevole borgo di Gerace era presente anche un’area dedicata dalla Polizia di Stato all’attività informativa, rivolta particolarmente ai soggetti vulnerabili, contro la violenza di genere e specificatamente indirizzata alla prevenzione delle truffe agli anziani. Proprio a questo fenomeno sono state rivolte particolari attenzioni attraverso il progetto No.S.S. (acronimo di “Non Siete Soli”), messo in campo dalla Polizia di Stato, per arginare l’escalation di questo fenomeno che sempre più interessa le persone anziane nel nostro paese. Tale progetto sta a sottolineare la ferma volontà della Polizia di Stato di voler diventare un punto di riferimento ben identificabile per tutte le persone anziane che, proprio per la loro condizione di naturale vulnerabilità, sono maggiormente esposte all’azione dei truffatori. Ad oggi i risultati sono sotto gli occhi di tutti e, grazie alla distribuzione di materiale informativo realizzato dall’Ufficio di Gabinetto della Questura ed a una serie di incontri, in primis nelle parrocchie e nei maggiori centri di aggregazione degli anziani, con personale in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, si è riusciti a creare una rete di protezione attorno agli anziani ed a far conoscere i giusti comportamenti da attuare allorquando ci si trova ad affrontare le principali strategie messe in campo dai truffatori.

Nell’ottica della “Polizia di prossimità” è stata svolta anche un’attività informativa diretta alle nuove generazioni, per rispondere alle loro curiosità e per far conoscere le procedure concorsuali necessarie per l’ingresso nella famiglia della Polizia di Stato. Alla giornata ha partecipato, altresì, l’Associazione “Donatori Nati” della Polizia di Stato che ha sensibilizzato i presenti sul tema della donazione del sangue, sottolineando la necessità di donare per poter aiutare le persone che ogni giorno necessitano di plasma per i motivi più diversi. Nell’occasione, presso l’Ospedale Locri, è stata organizzata una raccolta straordinaria di sangue. Le vie del borgo di Gerace sono state impreziosite, infine, dalla presenza della Squadra a Cavallo della Questura di Palermo e della squadra cinofili della Questura di Reggio Calabria, accompagnati dalla cagnolina Lisa, da poco adottata.
La cerimonia, svoltasi nella chiesa di San Francesco di Gerace, ha avuto inizio con le note dell’Inno di Mameli, eseguito dai docenti di strumenti musicali e intonato dal coro degli studenti dell’Istituto comprensivo Cinque Martiri di Gerace. Gli stessi musicisti hanno concluso la cerimonia con l’esecuzione di alcuni famosi brani musicali. Il Questore della Provincia di Reggio Calabria, Bruno Megale, nel suo discorso ha, tra l’altro, elogiato i poliziotti per il loro lavoro quotidianamente svolto al servizio della cittadinanza ed ha ringraziato l’amministrazione comunale di Gerace, esaltando la bellezza, la cultura, l’arte e la storia del borgo, quali espressioni universali di legalità.
Anche quest’anno, nel corso della manifestazione, sono stati consegnati dei riconoscimenti premiali ai poliziotti che si sono distinti in operazioni di servizio e di soccorso pubblico.

REGGIO – Annunciato per novembre l’arrivo a Catanzaro e Reggio del musical “Grease” per “Fatti di musica 2024”: da oggi la prevendita

Parte oggi su Ticketone la vendita dei biglietti per le date di “Grease il Musical” in Calabria, confermate per il 23 e 24 novembre al Teatro Politeama Foglietti di Catanzaro e, a seguire, il 25 e 26 novembre al Teatro Francesco Cilea di Reggio. Lo spettacolo, prodotto dalla Compagnia della Rancia, farà parte del ricco programma di Fatti di Musica 2024, la 38° edizione del Festival-Premio del Live d’Autore diretta da Ruggero Pegna, che presenta e premia con il Riccio d’Argento del maestro orafo crotonese Gerardo Sacco alcuni dei live più belli e attesi dell’anno. A Grease, il riconoscimento sarà assegnato nella sezione riservata ai “Migliori Musical”.
Con più di 50.000 spettatori nei soli primi tre mesi del Tour 2024 partito dal Teatro Vaccaj di Tolentino, “casa” di Compagnia della Rancia, e una lunga collezione di “tutto esaurito”, Grease si conferma il musical più amato. Un’autentica greasemania che, partita da Broadway nel 1971, passando per il film cult con John Travolta e Olivia Newton John del 1978, ha contagiato milioni di persone in tutto il mondo.
Lo spettacolo di Jim Jacobs e Warren Casey, con la regia di Saverio Marconi e la regia associata di Mauro Simone, che ha dato il via ad una vera musicalmania, è una festa travolgente che accende il pubblico di tutte le età. Negli anni si è trasformato in un vero fenomeno di costume “pop”: un cult intergenerazionale, sempre attuale ed amatissimo anche dai giovani che si immedesimano in una storia d’amore e di amicizia senza tempo, dal messaggio inclusivo. Dopo più di cinquant’anni dall’esordio, l’energia elettrizzante continua a vivere sui palchi di tutto il mondo, grazie alla storia d’amore tra Danny e Sandy e all’inconfondibile colonna sonora, con brani indimenticabili come Restiamo Insieme, Greased Lightnin e Sei perfetto per me, nella versione italiana di Franco Travaglio e Michele Renzullo, a ritmo di rock’n’roll.
In scena, un affiatatissimo gruppo di 18 giovani e talentuosi performer che, attraverso i linguaggi della danza, del canto e della recitazione, danno nuova luce a personaggi diventati icone generazionali: Sandy, dal volto angelico e la voce travolgente, Danny, irresistibile rubacuori, Pink Ladies, T-Birds, gli studenti della Rydell High School e un particolarissimo angelo rock. La coreografa Gillian Bruce ha costruito “sartorialmente” su di loro le coreografie, rendendole ancora più energiche ed esplosive. I nuovi costumi (oltre 80), un’esplosione di colori e tessuti cangianti, sono della costumista Chiara Donato. I linguaggi della danza, del canto e della recitazione, si integrano perfettamente con la scenografia a firma di Gabriele Moreschi; il team creativo comprende anche Valerio Tiberi, che firma il coloratissimo disegno luci insieme a Emanuele Agliati, in collaborazione con Francesco Vignati. Gli aspetti musicali sono curati da Enrico Porcelli per il disegno fonico, Gianluca Sticotti per la direzione musicale e gli arrangiamenti vocali, Riccardo Di Paola per arrangiamenti e orchestrazioni.
“Affrontiamo ogni edizione – sottolinea il regista Saverio Marconi – con lo stesso entusiasmo, per garantirne il successo in linea con il “marchio di fabbrica” di Rancia, fatto di qualità, talento, emozioni, coinvolgimento.”. “Ogni allestimento di Grease è l’occasione per introdurre nuove idee registiche, di concerto con tutto il team creativo e i performer in scena – prosegue il regista associato Mauro Simone – per portare sul palcoscenico quello che è ormai un classico del teatro musicale, ma che resta aperto a suggestioni e spunti sempre nuovi e attuali.”. Tutte le informazioni sono reperibili allo 0968441888 e su grease.musical.it/tour e ruggeropegna.it, oltre alle varie pagine social.