REGGIO – Venerdì 19 aprile San Giorgio attende i bambini al Museo diocesano

Sono ormai una bella consuetudine del Museo diocesano di Reggio Calabria i laboratori didattici per bambini (5-10 anni) riservati alle famiglie: da marzo a maggio, un venerdì al mese, sempre h 16-18, dedicati a un tema sempre diverso.
Venerdì 19 aprile h 16 sarà la volta de “L’impresa del cavaliere Giorgio”: la leggenda del Santo cavaliere, illustrata dallo stesso Giorgio, personaggio guida, s’intreccerà alla visita delle collezioni museali e, in particolare, delle opere che ne documentano la vita e le imprese, per poi cedere al racconto della nascita della devozione reggina a San Giorgio, Patrono della città, alternando giochi e attività.
Richiesta la prenotazione contattando il Museo al n. 3387554386.

BAGNARA CALABRA (RC) – Atto intimidatorio all’Eurobet, stretta sulle indagini da parte dei Carabinieri

Nel corso delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, i militari della Stazione Carabinieri di Bagnara Calabra avrebbero raccolto chiari e precisi elementi che potrebbero essere utili all’individuazione dei presunti autori dell’atto intimidatorio ai danni del centro scommesse “Eurobet” di Bagnara Calabra.

Era la notte del 24 novembre 2023 quando ignoti danneggiavano, mediante l’apposizione di un ordigno esplosivo, l’esercizio commerciale ormai prossimo all’apertura e i veicoli parcheggiati nelle vicinanze.

Queste sono le uniche informazioni trapelate dagli inquirenti che procedono con il massimo riserbo e si apprestano a chiudere il cerchio su uno dei tanti atti intimidatori che hanno colpito nell’ultimo periodo il territorio bagnarese.

REGGIO – Milia (FI) denuncia: “Mura greche e Terme romane nel degrado, urge organizzazione per i turisti”

“A pochi metri l’uno dall’altra, le Mura greche e le Terme romane, sono preziose testimonianze della nostra storia: un museo a cielo aperto che racconta le nostre origini, oggi abbandonato all’incuria”.

 

Il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Federico Milia, in una nota denuncia le condizioni dei siti archeologici a cielo aperto della città: “Vergognoso presentare questo scenario ai cittadini e ai visitatori: un’altra prova della totale incapacità di quest’ amministrazione di tutelare i beni della città”.

 

“Entrambi i siti sono sommersi da erbacce: uno spettacolo indecoroso da offrire a turisti e visitatori, nonché ai cittadini che in questi anni hanno spesso rappresentato lo stato di degrado di questi due preziosi simboli di cultura antica della nostra città” prosegue Milia.

 

“È indispensabile il ripristino celere delle condizioni tali da consentire nuovamente la fruizione di questi siti: sto provvedendo a fare una segnalazione ufficiale agli uffici competenti, la città merita delle risposte – prosegue Milia-  e se è compito delle associazioni la promozione di questi siti, al Comune e alla Sovrintendenza spetta la tutela di questi luoghi: è chiaro che esista un anello debole, o mancante, in quella catena di sinergia tra associazioni, Sovrintendenza e Comune che dovrebbe consentire la gestione ottimale di questi siti” conclude Milia.

REGGIO – A palazzo San Giorgio gli assessori Malara e Zoccali incontrano i vertici di Ance Reggio Calabria

Sinergie all’opera per una ripartenza di un settore strategico come quello della trasformazione e rigenerazione urbana. A palazzo San Giorgio l’assessore ai Programmi di pianificazione urbana e sostenibile Paolo Malara e l’assessore all’Edilizia privata e condono edilizio Elisa Zoccali hanno incontrato Michele Laganà e Antonino Tropea, rispettivamente presidente e direttore di Ance Reggio Calabria; presente anche il dirigente del settore Urbanistica Marco Di Donna.

Sul piatto, oltre alle tematiche relative al Piano strutturale comunale e al condono edilizio, un’analisi di scenari, una condivisione di informazioni in relazione alle prospettive su cui impostare la pianificazione, un dialogo per partecipare in maniera sistemica.
«La città si costruisce mettendo insieme soggetti che hanno ruoli diversi – hanno evidenziato gli assessori – non può esserci futuro senza cooperazione e noi speriamo di essere fattivi sugli obiettivi e perseguirli. Si deve capire come modificare alcuni percorsi e trovare soluzioni per aprire prospettive che, nel breve termine, possano fungere da impostazione per il lavoro del futuro utile alla città. Non si cambia con una semplice decisione, ma avviando un processo. Costruiamo dei pezzi di città da cui si possano attivare processi di rigenerazione».
A proposito del lavoro specifico, Di Donna ha affermato: «Crediamo nelle effetti positivi di una contaminazione di qualità e ogni parte contribuisce a fondare un aspetto». In relazione alle attività del settore ha continuato: «L’intenzione è di efficientare i meccanismi che consentano all’ufficio di rispondere alle richieste esterne».
In questo contesto, i vertici di Ance hanno evidenziato: «Al di là degli interessi legittimi del comparto, la nostra volontà è di avere un ruolo da responsabili socialmente e ci rendiamo parte diligente nel cooperare al ridisegno della città, al fianco delle istituzioni comunali».

REGGIO – Scoperte e sequestrate diverse attività svolte in violazione delle norme ambientali lungo la fascia costiera della bassa jonica reggina, otto le persone denunciate

Si intensifica l’azione dei Carabinieri forestali nell’ambito delle Campagne di controllo disposte dal Comando Legione Carabinieri Forestale “Calabria”, nei diversi settori di competenza. Nel reggino, in particolare, tali attività hanno portato alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di otto persone per svariate violazioni alla normativa edilizia, paesaggistica e sulla gestione dei rifiuti.
Nel dettaglio, Militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Melito di Porto Salvo, in sinergia con militari del Nucleo Carabinieri Parco e della Stazione di Bagaladi (RC), hanno scoperto e sequestrato, nel Comune di San Lorenzo, un terreno con la presenza di numerosi automezzi abbandonati. Gli accertamenti successivi hanno permesso di risalire ai proprietari degli automezzi e del terreno, cinque persone, alle quali è stato contestato il reato di abbandono di rifiuti speciali.
Nel Comune di Melito di Porto Salvo, gli stessi Carabinieri forestali locali, coadiuvati dalla Polizia Locale, in esito ad un controllo documentale, hanno accertato la presenza di un’officina meccanica, gestita da due soggetti del posto, all’interno di un capannone metallico totalmente abusivo, privo di ogni titolo autorizzativo e da tempo destinato alla demolizione. Svariate sono state le irregolarità riscontrate che sono valse al titolare dell’officina numerose contestazioni di reato per la gestione irregolare dei rifiuti, inquinamento delle acque e per disturbo della quiete pubblica.
Infine a Condofuri Marina, i Carabinieri Forestali di Melito di Porto Salvo e Bagaladi hanno sequestrato uno stabilimento balneare costruito su area demaniale marittima che, stante alle analisi documentali, risulterebbe autorizzato solo come struttura a carattere stagionale ma che di fatto il titolare aveva reso permanente, con la realizzazione di opere edili di notevole dimensioni e modificando in modo irreversibile il territorio, ricadente peraltro in zona sottoposta a svariati vincoli di protezione. Inevitabile il deferimento all’Autorità Giudiziaria del titolare dello stabilimento e del tecnico incaricato alla gestione dell’iter autorizzativo che dovranno rispondere di una lunga serie di reati ambientali.
I procedimenti sono attualmente pendenti in fase di indagini e l’effettive responsabilità delle persone deferite saranno vagliate nel corso dei successivi processi.

REGGIO – Aggredita troupe della Tgr Calabria

Una troupe della Tgr Calabria è stata brutalmente aggredita mentre seguiva gli sviluppi di un omicidio a San Pietro di Caridà in provincia di Reggio Calabria. Il giornalista Lorenzo Gottardo ha subito contusioni alle braccia e alle gambe, e l’auto del service incaricato delle riprese è stata danneggiata. Il Cdr e tutta la redazione della Tgr Calabria, l’esecutivo Usigrai e la Fnsi condannano fermamente l’episodio e esprimono solidarietà ai colleghi aggrediti. La direzione della TgR Rai ha anche espresso sostegno al team della Tgr Calabria e ha ringraziato il giornalista per aver continuato a lavorare nonostante l’aggressione.

FONTE: Ansa

REGGIO – A Piazza Castello la magia musicale di De André

L’unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano racconta il padre Fabrizio.
Cristiano De André pronto a calcare il palco di Reggio Calabria.
L’evento, organizzato da Esse Concerti, si terrà a Piazza Castello lunedì 6 agosto.
Cristiano De André si  esibirà in concerto in tutta Italia con “De André #DeAndré – Best Of Live Tour”, un omaggio al padre Fabrizio, a 25 anni dalla sua scomparsa, e alle sue canzoni impresse nella memoria collettiva e ancora estremamente attuali. L’importante progetto “De André canta De André” sbarca anche a Reggio Calabria e si arricchisce così di un nuovo tassello, dopo il successo dei quattro album “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017) e “De André canta De André – Storia di un impiegato” (2023) e dopo vari tour sold out dedicati ognuno a una parte del repertorio di Fabrizio.
Con “De André #DeAndré – Best Of Live Tour”, Cristiano, porterà sul palco il meglio del repertorio finora affrontato, accompagnato dagli inseparabili musicisti Osvaldo di Dio alle chitarre e Davide Pezzin al basso. Alle tastiere torna Luciano Luisi, che arrangiò i primi due volumi e alla batteria arriva Ivano Zanotti.
Uno spettacolo da non perdere, una serata musicale unica e irripetibile per Reggio e la Calabria.
I biglietti per il tour sono disponibili in prevendita su TicketOne e Ticketmaster.
Info e biglietti qui: https://bit.ly/deandrélivetour
Il tour è prodotto e organizzato da Trident Music.

REGGIO – Al via il Premio cultura cinematografica Città di Polistena

Tutto pronto per la quindicesima edizione del “Premio cultura cinematografica Città di Polistena” in programma il prossimo 18,19, 20 Aprile. Una tre giorni di altissimo livello con incontri, proiezioni, dibattiti e che vedrà tra i protagonisti, gli attori Micaela Ramazzotti, Andrea Riso, Elisabetta Pellini, Andrea Dodero, Barbara Chichiarelli, Valentina Bellè, Simona Distefano e tanti altri. Entusiasta e pronto a questa nuova ed intensa edizione, il direttore artistico Pietro Paolo Cullari che rimarca come “l’evento, promosso dall’associazione culturale “Girolamo Marafioti”, sia una importante vetrina di rilievo per tutto ciò che si muove intorno alla macchina da presa e, soprattutto, per il territorio locale”.
Quattro i cortometraggi in concorso (e proiettati al cinema Garibaldi giovedì 18 aprile alle ore 21, venerdì 19 alle ore 10 e sabato alle ore 20) al rinomato premio dopo una lunga selezione avvenuta nei mesi scorsi. Nella serata di Gala, di sabato sera, saranno anche presenti gli ospiti musicali Michele Bruzzese e Matteo Setti direttamente dal musical Notre Dame de Paris. Anche quest’anno, tanti i cortometraggi calabresi e cortometraggi regionali visionati dalla giuria di esperti, dal pubblico e dagli istituti scolastici coinvolti che hanno apprezzato il pregiato lavoro prodotto.
“In questi anni, abbiamo portato avanti un lavoro sinergico atto ad offrire il volto vero della Calabria – afferma il direttore Cullari -. Il premio è l’immagine più vera e propositiva di una terra del Sud, capace di unire il patrimonio culturale e umano.  E ancora, crea un’opportunità agli autori emergenti per realizzare il sogno di una vita”.

COVID-19: il G.O.M. sospende anche il bollettino settimanale

Reggio Calabria, ad oggi, si è lasciata il COVID alle spalle, e ciò anche per merito della sua cittadinanza che ha tenuto comportamenti virtuosi durante il lungo periodo della pandemia.

È quello che emerge dal monitoraggio dell’andamento epidemico dell’ultimo anno e mezzo. In questo periodo, infatti, il Grande Ospedale Metropolitano ha continuato la diramazione del bollettino recante i dati statistici sull’andamento dell’epidemia da COVID-19 relativi all’Ospedale in forma aggregata e settimanale. Nei diciotto mesi in esame i numeri di contagiati e ricoverati sono andati via via assottigliandosi, così come l’incidenza concreta dei sintomi sui pazienti COVID positivi.

Il 5 maggio 2023 il Direttore Generale dell’OMS ha dichiarato la fine del Covid-19 come emergenza sanitaria globale dopo oltre tre anni.

Nel corso dell’ultimo mese, inoltre, presso il G.O.M. soltanto 6 persone sono risultate positive al test e 6 sono stati i ricoverati, mentre nessuno è risultato contagiato nell’ultima settimana e, attualmente, non vi sono pazienti positivi al Covid-19 assistiti in Ospedale.

Sono dati estremamente confortanti in virtù dei quali il G.O.M. ha deciso di sospendere, si auspica definitivamente, la diramazione del bollettino settimanale (che è a partire dall’8 novembre 2022 è stato pubblicato soltanto sul sito internet istituzionale dell’Ospedale) e ringrazia la cittadinanza ed i professionisti dell’informazione per la costanza con la quale sono state trattate le comunicazioni.

Si rassicura che eventuali informazioni di carattere rilevante saranno tempestivamente comunicate attraverso i canali ufficiali.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti.

Sabato 13 a Palmi e mercoledì 17 a Reggio “Un’altra Iliade”, l’opera di Mana Chuma Teatro che rilegge il grande poema omerico

Dopo l’anteprima dello scorso anno al teatro “Il Piccolo” di Forlì, ritorna in Calabria per due date esclusive “Un’altra Iliade”, l’opera di Mana Chuma Teatro che rilegge il grande poema omerico dalla prospettiva di due soldati semplici.

In collaborazione con il Comune di Palmi, sabato 13 aprile, ore 21, il Cine Teatro “Nicola Antonio Manfroce” ospiterà la pièce scritta e diretta da Massimo Barilla e Salvatore Arena,  e interpretata da quest’ultimo.

La settimana successiva, mercoledì 17, ore 21, sarà la volta del Teatro “Francesco Cilea” di Reggio Calabria.

“Un’altra Iliade” è il ribaltamento del punto di vista di una storia nota a tutti.
Il grande poema epico viene riletto da una prospettiva capovolta, quella di due personaggi marginali che la guerra la subiscono. Allo stesso tempo è uno sguardo universale su tutte le guerre, sulle sopraffazioni, sulle storture che i conflitti continuano a produrre, ieri come oggi. Tema evocato anche nell’idea scenografica  che richiama i relitti dei barconi dei migranti, anch’essi in fuga dalla guerra e dalla povertà. Il racconto, avvolto da un disegno sonoro immersivo a cura del maestro Luigi Polimeni e di Chiara Rinciari, si muove su due registri apparentemente molto distanti, la farsa e la tragedia, ma che nello sviluppo drammaturgico trovano una loro sintesi, un loro punto di equilibrio, e si rivelano necessari l’uno all’altro.

«Un’altra Iliade è la nostra posizione sulla guerra. Rileggiamo il grande poema omerico per raccontare le guerre di oggi, la fragilità dell’uomo di fronte alla violenza e ai soprusi. Chi  fa il nostro mestiere ha il compito di raccontare e di provare un senso di vergogna, pur non essendone direttamente responsabile, per ciò che accade nel mondo perché non è normale vedere quotidianamente immagini di bambini morti, di attacchi, di distruzione e accettarne le conseguenze. Raccontando la guerra di Troia, noi raccontiamo l’orrore delle guerre di oggi», afferma Salvatore Arena e con le sue parole ci introduce al senso profondo della nuova opera teatrale che Mana Chuma porta in scena.

Un’altra Iliade
testo e regia: Massimo Barilla e Salvatore Arena
con Salvatore Arena
musiche originali: Luigi Polimeni
scenografia: Aldo Zucco
immersive sound design: Luigi Polimeni e Chiara Rinciari
luci: Luigi Biondi

Biglietti:https://www.liveticket.it/manachumateatro
Info: biglietteria@manchumateatro.it   +39 346 123 1116

Prezzi: 10 € intero / 8 € ridotto (under 18 e convenzioni)