Skip to content

REGGIO – [FOTO e INTERVISTE] Start Rivoluzione Rheggio, con Massimo Ripepi e Stefano Bandecchi: un successo? Di più. Un evento storico.

Un successo? Di più. Un evento storico, come non se n’é mai visti negli ultimi anni a Reggio Calabria. Il Cilea traboccante di persone, molti arrivati anche dall’Italia e dall’Estero per assistere allo Start di Rivoluzione Rheggio. Il progetto politico, iniziato dal Consigliere d’opposizione Massimo Ripepi e successivamente appoggiato dal Sindaco di Terni Stefano Bandecchi, è iniziato ieri sotto il plauso di numerosissimi cittadini e con un impatto mediatico che ha superato di gran lunga ogni più rosea aspettativa.

Al contrario di quanto avrebbero sperato i detrattori seriali (e ad incoraggiarli ci si è messo anche il cattivo tempo), il Teatro Cilea, teatro più grande di tutta la Calabria, si è riempito fino all’ultimo posto e anche oltre per assistere a quello che è stato sicuramente il Congresso più innovativo e rivoluzionario al quale i reggini abbiano assistito: un successone politico che ha lasciato senza parole anche lo stesso Sindaco di Terni e che ha riempito di emozione e commozione il Consigliere Massimo Ripepi.

Tantissimi i temi toccati e i fallimenti politici analizzati: dal 50esimo dei Bronzi finito come la sagra della ‘nduja, fino ad arrivare al Mediterranean Life (il progetto del secolo, approvato in Consiglio Comunale) buttato in un cassetto, passando per l’Autostrada “A1 del Mare” che attraversa lo Stretto e che non viene sfruttata come merita per intercettarne il tesoro. Non sono mancati anche i discorsi sull’Aeroporto dello Stretto e le deleghe della Metrocity: senza mezzi termini, Ripepi ha fatto nomi e cognomi di tutti i responsabili dell’attuale situazione decadente di Reggio.

“In un mondo di ipocrisia e falsità, Bandecchi è un uomo vero.” – questo l’esordio di Ripepi, durante il suo discorso. Un eloquio carico di emozione, riconoscimento, amore per le proprie radici cristiane, la propria Città e i propri cittadini che ha trovato caloroso riscontro da parte del pubblico che a più riprese si è lanciato in ovazioni e standing-ovation. Una sala satura di amore per le proprie radici e voglia di combattere per cambiare le sorti dell’intera comunità reggina: sentimenti talmente forti da sembrare quasi tangibili e che hanno reso frizzante l’intera aria del teatro.

Non un evento statico, freddo. Non le “supercazzole” politiche alle quali siamo soliti assistere. Un clima familiare, caloroso e partecipativo. Questo quello che si vede necessario sottolineare.

“Perché ho sposato Rivoluzione Rheggio? Ripepi incarna precisamente l’idea di Alternativa Popolare.” – ha esordito Stefano Bandecchi, accolto calorosamente dal pubblico – “Ci siamo stancati della politica che ha smesso di essere del territorio, ma che viene calata dall’alto. Ripepi rappresenta quello spirito giusto che ci dice che Reggio non può essere trattata così. Massimo ha le cose essenziali: vi ricordo che lui ogni giorno dà da mangiare e da dormire a chi non ne ha. Per questo mi sono avvicinato a lui.”

“Una casa solida si costruisce su fondamenta solide. Oggi creo un gemellaggio tra l’Umbria e Rheggio e questo, farà paura a tutta la politica italiana. Vendichiamo noi stessi: è impossibile vincere il male se non siamo disposti a combattere. Affinché Reggio cresca deve crescere anche l’Italia: per questo, Massimo Ripepi sarà candidato alle europee con Alternativa Popolare e, tra due anni, ve lo restituirò come candidato a sindaco.” – ha rilanciato con forza Bandecchi – “Ripepi ha creato qualcosa di fantastico, ha acceso una miccia che spero che si possa clonare in ogni dove. Che si accendano in tutte le città: Rivoluzione Milano, Rivoluzione Roma, e così via… restituiamo l’Italia ai nostri giovani. Restituiamo Rheggio ai reggini”.

Dunque, non una colonizzazione dall’esterno, bensì uno degli imprenditori italiani più influenti che ha deciso di sposare un progetto nato da un consigliere reggino e che valorizza Reggio in ogni sua sfaccettatura. E per chiunque, fino ad oggi, si è lamentato delle parole senza i fatti, alla conclusione dell’evento e, a dimostrazione dell’interesse che Stefano Bandecchi sta riversando sulla Città con i suoi cittadini, è arrivato anche l’annuncio sul tema più bollente: la Reggina. In diretta, e con grande sorpresa di tutti i presenti, il Sindaco di Terni, commosso dal regalo della maglietta della squadra amaranto, ha deciso di regalare 100mila euro di sponsorizzazione alla LFA – Reggio Calabria: non tanto per la società – ha puntualizzato Bandecchi – quanto per rispetto nei confronti di tutta la tifoseria.

Le dichiarazioni:

VeritasNews24 è un Quotidiano Online Registrato al Tribunale di Reggio Calabria n°7 del 28/09/2015

Editrice di VeritasNews24 è la TXT Soc. Coop. Soc.

sita a Reggio Calabria in Via Trapani Lombardo, 35 – 89135 – Reggio Calabria

contatti

REDAZIONE@VERITASNEWS24.IT   –    0965.371156

©2021 veritasnews24 – tutti i diritti sono riservati – SITO WEB REALIZZATO DA TXT COMMUNICATION